SMI Ergodic Indicatore

Investire online è una pratica che passa necessariamente attraverso l’impiego di indicatori di trading, strumenti tecnici che ti permettono di realizzare una buona analisi tecnica. Senza analisi tecnica non si può pensare di investire.

Si tratta di un principio assolutamente fondamentale in quanto alla base di qualsiasi operazione eseguita con coscienza e ragionamento.

Ci teniamo a ricordarlo: l’online trading non è nulla che si avvicini al mondo delle scommesse. Anzi, si avvicina enormemente ad essere una scienza esatta, motivo per cui è necessario procedere con metodo a partire dai dati.

Per questo motivo in questa guida andremo a concentrarsi su uno degli indicatori più diffusi in assoluto, l’SMI Ergodic. Si tratta di un indicatore abbastanza recente e particolarmente indicato per studiare il trend dei titoli del mercato azionario e del Forex Market.

Andremo, inoltre, a fare affidamento allo studio del grafico disponibile su eToro (visita la piattaforma qui) per fornirti esempi pratici man mano che proseguiremo nell’analisi e nella spiegazione di come usare l’SMI Ergodic.

Intanto proponiamo subito la tabella con i migliori broker per usare lo SMI e fare analisi di mercato:

BROKER TRADING ONLINE RACCOMANDATI
Licenza: CySEC

Dep. Min. €200
Recensione eToro
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Social Trading
Inizia Gratis ➤ 62% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA

Dep. Min. 20€
Recensione Capital.com
Saldo Demo: Illimitato
Esclusività: Intelligenza Artificiale
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC/ASIC

Dep. Min. 100€
Recensione FP Markets
Saldo Demo: 100.000
Esclusività: Trading automatico / Spread 0.0
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. 100€
Recensione Trade.com
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Video/eBook Gratis
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. €10
Recensione IQ Option
Saldo Demo: 10.000€
Esclusività: Community Trading
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CYsec

Dep. Min. €100
Recensione Plus500
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Spreads Stretti
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.

SMI Ergodic Indicator: un po’ di storia

L’SMI Ergodic Indicator fu presentato per la prima volta nel Gennaio del 1993 sulla rivista Technical Analysis of Stocks and Commodities dall’analista William Blau.

William Brau all’epoca era già famoso per l’introduzione (qualche anno prima) di un altro indicatore di trading, il TSI (True Strenght Index).

Rispetto al TSI, il nuovo indicatore elaborato da Blau aggiunge anche una EMA (Media Mobile Esponenziale) al grafico, andando, in questo modo. Questo lo rende a tutti gli effetti un indicatore adatto allo studio del trend, come andremo a vedere.

SMI sta per Stockhastic Momentum Index proprio in quanto l’intenzione di Blau era quella di creare un indicatore più affidabile e preciso del classico e popolare Oscillatore Stocastico, realizzato dal Dr. George Lane alla fine degli anni ’50.

Il suo intento è riuscito alla perfezione e l’SMI, andando ad aderire maggiormente al grafico, limita allo stesso tempo anche gli errori di valutazione legati alle improvvise oscillazioni cui era soggetto il vecchio Stocastico.

In definitiva si tratta di uno strumento tecnico particolarmente affidabile. Clicca qui per scoprire l’offerta di eToro e usare tutti i suoi indicatori SMI compreso.

I valori dell’SMI: quando entrare nel mercato?

L’indicatore SMI presenta due valori indicativi, +40 e -40.

Questi due valori, non dissimilmente da quelli dell’indicatore CCI, vanno a significare i due diversi tipi di operazioni effettuate sul titolo e, in particolar modo, ne testimoniano l’intensità:

  • Per valori superiori a +40, il titolo è in zona di “iper-comprato”, ovvero la maggior parte delle operazioni che vengono svolte riguardano l’acquisto o l’investimento sul rialzo;
  • Per valori inferiori a -40, il titolo è in zona di “iper-venduto”, ovvero la maggior parte delle operazioni sono di vendita o, comunque, di investimento al ribasso;
  • Valori intermedi, compresi tra +40 e -40, invece, indicano la zona d contrazione dei prezzi. L’oscillazione dell’SMI in questa zona, unita al valore corrispondente dell’EMA, forniscono all’investitore le informazioni riguardanti il momento opportuno per inserirsi sul mercato;

Nell’immagine sottostante ti riproponiamo uno studio fatto tempo fa sulle azioni Amazon su piattaforma di eToro (clicca qui per visitarla), uno tra i migliori broker per realizzare una buona analisi tecnica.

SMI ergodic indicatore
SMI Ergodic

Come puoi ben vedere, in corrispondenza della riga nera l’indicatore SMI ha segnalato un segnale di ingresso sul mercato. EMA e linea dell’SMI, infatti, hanno abbandonato la zona di iper-venduto per accedere nella zona di contrazione dei prezzi.

La crescita sia dell’EMA che dell’SMI (cerchio rosso) hanno poi portato il titolo nella zona di iper-comprato, con il picco di crescita successivo. A seguire un altro movimento correttivo e un’altra crescita.

L’SMI, poi, è rimbalzato sul valore +40, dando ragione alla crescita del titolo.

Il successivo segnali di ingresso sul mercato si è avuto in corrispondenza dell’incontro successivo tra l’EMA e la linea fluida dell’SMI, quando cioè si è avviata la tendenza ribassista. In questo caso l’operazione che devi portare a termine è una posizione short sulle azioni Amazon.

Ricordiamo che se sei interessato alle azioni Amazon eToro è il broker che fa per te. Offre analisi con SMI e molti altri indicatori sul mercato azionario, clicca qui per aprire la demo gratis e senza impegno.

Previsioni di mercato con l’SMI

Realizzare previsioni di mercato con l’SMI non è affatto complesso.

Gran parte dell’efficacia dell’indicatore è da attribuire alla presenza combinata di un indicatore stocastico e della media mobile esponenziale, un fortunato connubio che fornisce un segnale completo di ingresso sul mercato.

Ovviamente un segnale di ingresso non è sufficiente: l’investimento deve essere determinato anche in base ad altre informazioni. Il fatto, inoltre, che l’SMI sia capace di rendere conto di numerosi fattori di fatto non lo rende immune ad errori.

In generale, dunque, ti consigliamo sempre di coniugare le analisi con un indicatore di trading con altri strumenti, in modo da poter essere certo del risultato.

Ecco perché andremo ad analizzare con quali altri indicatori solitamente esso è accoppiato e per quale motivo:

  • SMI e ATR

L’ATR (Average True Range) è un indicatore importantissimo che permette di monitorare la volatilità dell’asset in questione (anche questo è indicatore disponibile su Capital.com – clicca qui per aprire la demo gratis su Capital.com).

Maggiore è la volatilità e maggiore sarà lo scostamento di prezzi entro un determinato periodo, ovvero la differenza tra il valore minimo e il valore massimo che un titolo può registrare nell’arco di tempo analizzato.

Maggiori volatilità si associano a maggiori rischi ma, del resto, non vi è trend dominante senza volatilità elevata, proprio perché questo rende conto anche del numero di interventi realizzati sul titolo, ovvero della sua esposizione a operazioni speculative.

Con l’indicatore ATR, inoltre, si può valutare se il trend attuale è quello dominante o se si tratta unicamente di un movimento correttivo.

segnali mercato SMI Ergodic
segnali di mercato dall’indicatore SMI Ergodic

Come si vede dal grafico di eToro per Azioni Amazon lo SMI è un indicatore si semplice lettura. Provalo ora! Apri un conto demo gratis su eToro qui.

Dall’immagine possiamo vedere che l’indicatore ATR ci avrebbe permesso di constatare come il ribasso in evidenza, di fatto, altro non era che un movimento correttivo. 

Il ribasso, difatti, è stato accompagnato da una fase di calo della volatilità, a testimonianza che si trattava unicamente di una fase di contrazione momentanea dei prezzi, destinata a esaurirsi presto.

Se avessi tenuto conto esclusivamente dell’SMI, infatti, avresti potuto chiudere la posizione, preoccupato dalla possibilità di una inversione di trend.

Andando a consultare l’ATR, invece, hai potuto dedurre che dopo quella fase sarebbe proseguito il rialzo e, di conseguenza, mantenere aperta ulteriormente la posizione in attesa del risultato successivo. 

A quel punto l’ATR ha iniziato a calare, segno che il movimento rialzista si avviava a perdere forza propulsiva: detto altrimenti, si trattava del momento giusto per chiudere la posizione e incassare i profitti.

  • SMI e Pivot Point

I Pivot Point (indicatore disponibile su piattaforma eToro – provalo gratis sulla demo qui) è uno degli indicatori fondamentali per la gestione del rischio del proprio investimento.

I Pivot Point sono aggiornati costantemente, in base ai risultati raggiunti dal titolo. Si compongono di 5 linee fondamentali e due che risultano utili solo in casi eccezionali:

  • Linea del valore ottimale, ovvero il prezzo base dell’asset, che si aggiorna di volta in volta in base ai dati di chiusura e apertura del titolo e alle sue performance passate;
  • Linee di Resistenza (1, 2 e 3), collocate al di sopra della linea del valore ottimale, indicano le quotazioni target del rialzo del titolo;
  • Linee di Supporto (1, 2 e 3), collocate al di sotto della linea del valore ottimale. Di contro alla Resistenza, le linee di supporto indicano il target del ribasso di un titolo;

Le linee eccezionali sono la Resistenza 3 e il Supporto 3, raramente sfondate da un titolo.

spiegazioni uso indicatore SMI
Ulteriori informazioni sull’uso dell’indicatore dio trading SMI

Combinando l’indicatore SMI con i Pivot Points si possono pianificare investimenti senza rischiare eccessivamente. Ad esempio, come mostrato in figura, le azioni Amazon partivano da una quotazione superiore al prezzo ideale e il SMI continuava a far presagire una crescita continua.

In questo caso si poteva optare per una operazione che presentasse un Take Profit di poco inferiore alla linea di Resistenza 2. 

Come mostrato stesso dall’SMI, infatti, il momento stocastico del titolo non era tale da far presagire uno sfondamento della linea di Resistenza 2, allora fissata a circa 1.878 dollari.

La previsione più sicura, ovvero con maggiori probabilità di corrispondere alla realtà, era, dunque, quella che il titolo sarebbe rimbalzato, come poi è successo, sulla R2.

D’altro canto, uno sfondamento della R2 avrebbe significato, per le azioni Amazon, avere terra spianata fino a quota 1.930, circa. Una crescita decisamente troppo rapida per un titolo altamente costante.

Impostando un Take Profit di poco al di sotto di quel valore, dunque, avremmo colto i frutti dell’operazione ancor prima che il titolo registrasse, in chiusura, un calo di quotazione. 

Lo Stop Loss (ordine di mercato essenziale e facile da impostare su piattaforma eToro – clicca qui) in quella circostanza era decisamente più delicato: tenendo conto che il titolo stava affrontando un periodo di elevata volatilità, uno Stop Loss troppo alto sarebbe stato incapace di assorbire le micro-oscillazioni quotidiane.

In ogni caso, la scelta più logica sarebbe stata quella di impostare uno Stop Loss su valori di poco superiori alla linea di Resistenza 1 nel caso in cui abbiamo aperto la posizione prima dello sfondamento della linea.

Altrimenti, in questi casi, è sempre opportuno impostare uno Stop Loss di poco superiore o inferiore al prezzo di ingresso sul mercato.

Investire con l’SMI: eToro

eToro (qui per scoprire in anteprima il sito ufficiale) non è solo la piattaforma di cui ci siamo serviti per fornirti degli esempi pratici in questa guida.

Si tratta di una piattaforma che consigliamo a chiunque per via dell’enorme flessibilità che permette ai suoi utenti.

Con eToro puoi realizzare ben 3 diversi tipi di operatività:

  • Puoi investire sugli investitori. Sembra uno scioglilingua, ma con il Copy Trading di eToro puoi letteralmente eseguire previsioni e valutazioni non su titoli finanziari quanto, piuttosto, sui traders che operano sulla piattaforma;
  • Puoi realizzare investimenti tu stesso, grazie alla vasta scelta di asset che la piattaforma ti mette a disposizione, compresa la possibilità di investire direttamente sui Bitcoin e altre 17 criptovalute;
  • Puoi fare pratica a rischio zero grazie all’account demo gratuito. Una simulazione di trading ottimizzata per gli utenti che hanno poca esperienza e che, di conseguenza, devono prendere dimestichezza con l’indicatore SMI e altri strumenti.

Scopri il social trading di eToro – fai clic qui e visita la pagina.

Investire con l’SMI: Capital.com

Capital.com (qui per il sito) è la seconda piattaforma che ti vogliamo presentare in questa guida. 

Specialmente se si parla di SMI Ergodic, infatti, la piattaforma non solo te lo mette a disposizione tra la vastissima scelta di indicatori ma, anche e soprattutto, lo impiega per fornirti i segnali di Trading Central

Trading Central, azienda leader mondiale di analisi finanziaria, realizza analisi pronte all’uso, i cosiddetti segnali, appunto. Capital.com ha il merito di fornirti gratuitamente i segnali di trading Central, in modo da presentarti già un punto di partenza estremamente valido per le tue previsioni in borsa. 

Investi anche tu con i segnali di Trading Central di Capital.com

SMI Ergodic: in conclusione

In conclusione con SMI Ergodic avrai a disposizione in un solo indicatore le informazioni che altrimenti potrai reperire solo combinandone altri.

Senza l’SMI, per sapere con precisione quando inserirsi sul mercato sarai costretto a combinare Bande di Bollinger e EMA o altre Medie Mobili, andando a moltiplicare il numero di segni aggiuntivi sul grafico e a complicarne di molto la lettura.

Semplicità, immediatezza e accuratezza sono i principi che hanno reso l’SMI uno degli indicatori più popolari tra i trader. Per sfruttare al meglio le possibilità che esso ti offre, come abbiamo fatto noi con le Azioni Amazon, ti consigliamo di fare affidamento o su eToro o su Capital.com.

A prescindere dalle ovvie differenze, infatti, a livello di proficuità, segnali di trading e Copy Trading se la giocano ad armi pari.

Guidatradingonline.net © 2016-2020 Guidatradingonline.net - Guida completa per imparare a fare trading online.