Investire Oggi

Al giorno d’oggi molte sono le persone che si chiedono se cominciare ad investire sia una buona idea per incrementare il proprio patrimonio e far fruttare i propri risparmi. Senza dubbio la risposta a questa domanda è sì: è infatti facilmente intuibile che mettere in gioco il proprio denaro in virtù di un probabile guadagno può essere molto più conveniente rispetto a lasciare i propri soldi depositati su un qualsiasi conto, infruttuosi e inutilizzati.

Ma come fare per investire oggi? Possono davvero farlo tutti partendo da zero? Qui le risposte si fanno più complesse e meno univoche. Di seguito, noi di GuidatradingOnline.net cercheremo di fornire tutte le informazioni necessarie a comprendere come fare a investire oggi in modo sicuro e profittevole.

Possiamo immediatamente rassicurare coloro che non si sono mai cimentati in questo ambito: esistono delle soluzioni adatte ai principianti; innovative ed intuitive, ma soprattutto accessibili da un punto di vista economico. Parliamo del trading online, ovvero una modalità di investimento da svolgere autonomamente sul Web, che non pone dei limiti insormontabili ad alcun tipo di investitore, come approfondiremo nei paragrafi che seguiranno.

Investire oggiIntroduzione argomento:

Dove investire oggi:Azioni / ETF / Metaverso / Criptovalute / Forex
💼 Come iniziare gratisMigliori Piattaforme di trading online
💻 Settore in espansione:Crowdfunding immobiliare / Vini pregiati / Materie prime
💰 Costi:Con piattaforme di trading zero costi di commissione e spread competitivi (prova su eToro)
👍 Conviene: – con le dovute precauzioni
Investire Oggi – La nostra tabella di introduzione

Investire oggi: Come iniziare?

Le modalità per investire oggi sono molteplici ed è proprio questa molteplicità che consente praticamente a chiunque di poter accedere al mondo degli investimenti con facilità e nella modalità che più preferisce. Ciò non vuol dire che questa sia un’attività che possa essere cominciata dal nulla, dalla sera alla mattina, senza competenze né preparazione.

Molte sono infatti le persone che credono che il mondo degli investimenti sia una sciocchezza, quasi un gioco o un passatempo a cui chiunque può dedicarsi in qualsiasi momento e con qualche semplice click. In realtà questo modo di pensare e di agire è la ricetta perfetta per un fallimento e per perdere il proprio denaro. Per poter investire oggi in modo produttivo e corretto bisogna infatti prepararsi a dovere.

Investire Oggi: analisi settori e opportunità da non perdere nel 2022 a cura di GuidaTradingOnline.net

Innanzitutto bisogna partire dalla propria situazione finanziaria attuale e comprendere quali sono i passi che si possono compiere e quali invece quelli da evitare. Fare il passo più lungo della gamba, quando si parla di investimenti, non è mai una buona idea, dunque è importantissimo prendere coscienza di quello che è il proprio patrimonio e di cosa è possibile fare con esso.

Non si deve però guardare soltanto alle proprie possibilità, ma anche ai propri obiettivi e mettere questi in relazione alle prime:

  • Si vogliono dei piccoli guadagni ma immediati?
  • Guadagni maggiori su un lungo termine?
  • Si preferiscono investimenti sicuri ma meno redditizi o investimenti più rischiosi in grado però di dare un guadagno maggiore?
  • Quali sono i propri orizzonti temporali e quali i progetti futuri che si vogliono portare a termine con la crescita del proprio patrimonio?

Sono tutte domande a cui il buon investitore deve cercare di rispondere ancora prima di cominciare a investire. Dopo aver stabilito tutti questi punti si può quindi attuare la propria strategia di investimento e cominciare a far fruttare i propri risparmi. La strategia va appunto costruita partendo dalle basi di cui sopra, ma integrando anche una serie di conoscenze importanti. 

Prima di cominciare a investire, infatti, è importante cominciare a familiarizzare con i mercati, con il loro andamento e funzionamento, con gli strumenti che si possono utilizzare per investire e con tutto quello che è in grado di influenzare l’andamento degli asset e il mondo degli investimenti.

Per quanto riguarda l’atto pratico di investire i propri soldi, anche qui è necessaria conoscenza e pratica, che può essere acquisita soltanto con lo studio e servendosi di utili strumenti come quelli che vengono messi a disposizione dalle migliori piattaforme di trading (ebook, corsi di formazione, trading online demo, ecc).  Solo dopo aver compiuto tutti questi importanti step si può davvero cominciare ad investire e a chiedersi, nel pratico, come lo si possa fare al meglio e in sicurezza allo stesso tempo. 

Come investire oggi: metodi e soluzioni a confronto

Qual è il modo migliore e più conveniente per investire oggi? Scegliere può essere difficile in quanto le modalità a disposizione sono davvero moltissime e spesso molto differenti tra loro. Di seguito ne analizzeremo alcune nel dettaglio.

Investire Oggi – Metodi e soluzioni a confronto:

🔍 Modalità di Investimento⚡ Caratteristiche principali💸Investimento minimo iniziale🎮Possibilità di pratica gratis🏛️Strumenti disponibili
Trading onlineConveniente, semplice e immediato, permette a chiunque di cominciare a fare trading a costi contenuti e sostenibili.10€ (con broker IQ Option)SI (con conto dimostrativo gratuito)Azioni – Indici – Materie Prime – Criptovalute – Forex – Opzioni – Derivati
BancheTradizionale metodo di investimento, molto sicuro ma con costi eccessivi.1000/2000€NOObbligazioni – Titoli di Stato – Azioni – Piani di Risparmio – Assicurazioni
Poste Tradizionale metodo di investimento, molto sicuro ma con costi eccessivi.1000/2000€NOObbligazioni – Titoli di Stato – Azioni – Piani di Risparmio – Assicurazioni
Investire Oggi – Come conviene? introduzione alle principali modalità di investimenti

Investire oggi con il trading sui mercati finanziari

Il modo più conveniente per investire al giorno d’oggi è sicuramente il trading online. Con questa attività è infatti possibile acquistare o vendere beni finanziari in maniera semplice e veloce utilizzando internet e delle piattaforme di broker online apposite.

Il trading online è dunque accessibile a chiunque abbia la possibilità di accedere ad una rete internet e sia in possesso di uno smartphone, un computer o un tablet e di qualche risparmio da far fruttare. Anche un piccolo investitore che non ha un grosso capitale su cui contare può darsi al trading online, in quanto non sono necessarie grosse cifre per il primo investimento, né tantomeno per quelli successivi. 

La cosa fondamentale, per fare trading online, è scegliere la piattaforma di broker a cui ci si vuole affidare. Questa può essere una scelta difficile, in quanto sul web se ne possono trovare moltissime e chi non è ancora ben informato può confondersi e incappare in qualche broker truffaldino.

Caratteristiche vantaggiose del trading finanziario
Caratteristiche vantaggiose del trading finanziario

La prima cosa da controllare per assicurarsi che una piattaforma di trading online sia sicura e affidabile sono le autorizzazioni e le licenze. Queste vengono di solito rese facilmente consultabili e visibili sulla pagina web principale del broker ed è dunque bene diffidare di coloro che non esibiscono autorizzazioni CONSOB e CySec in bella vista. Solo con queste, infatti, il trader può operare in sicurezza e in maniera legale in Italia e in Europa.

La piattaforma di trading online mettono a disposizione del trader tutto ciò che è necessario a svolgere questa attività al meglio, vale a dire l’accesso ai mercati più importanti e caldi del momento, gli strumenti giusti per attuare le strategie di trading, ma anche e soprattutto modi per potersi formare in autonomia.

Sul web sono infatti tantissimi i corsi di trading online che vengono proposti, ma la maggior parte di essi sono estremamente costosi e poco pratici, concentrati su una teoria che ha sì la sua importanza  ma che risulta inutile senza la rispettiva possibilità di esercitarsi nel pratico.

I broker che permettono di operare online (come ad esempio eToro), invece, mettono a disposizione e-book gratuiti, corsi di formazione a costo zero, webinar e molto altro ancora, permettendo al trader non soltanto si formarsi in maniera del tutto autonoma e comoda, ma anche completamente gratis. Non solo, molti di essi danno anche la possibilità di esercitarsi con i cosiddetti conti demo, ovvero conti su cui è contenuto denaro virtuale, i quali permettono di poter fare pratica con gli investimenti senza mettere a rischio i propri risparmi. Anche questi conti sono a costo zero.

E a proposito di costi, si deve prestare attenzione anche a questi quando si comincia a fare trading online. Ci sono infatti alcuni broker online che hanno costi di commissione e spread esorbitanti, che divengono addirittura proibitivi e rischiano di far diventare infruttuosi gli investimenti stessi, soprattutto quando questi ultimi sono di dimensioni modeste.

Ecco perché è importante scegliere piattaforme di broker online che abbiano zero costi di commissione e spread bassi, in modo tale che i propri investimenti possano fruttare al meglio. Tenendo conto di tutti questi dettagli e informandosi sui mercati, sulle ultime notizia che possono influenzarli e su quali sono gli asset del momento, fare trading online diventa un modo semplice e piacevole di investire i propri risparmi.

Iniziare a investire oggi gratis: migliori piattaforme online consigliate

Considerano l’importanza della scelta del broker, abbiamo deciso di presentare una selezione delle migliori piattaforme di trading online per investire oggi.

BROKER TRADING ONLINE RACCOMANDATI
Licenza: CySEC

Dep. Min. 50$
Recensione eToro
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: CopyTrader / Social Trading
Richiedi Demo ➤ 68% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/ASIC

Dep. Min. 100$/€
Recensione FP Markets
Saldo Demo: 100.000
Esclusività: Trading automatico / Spread 0.0
Richiedi Demo ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC/FCA/NBRB/ASIC

Saldo Demo: Illimitato
Esclusività: Intelligenza Artificiale
Richiedi Demo ➤ 83,45% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC

Dep. Min. 100€
Recensione Trade.com
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Video/eBook Gratis
Richiedi Demo ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. €10
Recensione IQ Option
Saldo Demo: 10.000€
Esclusività: Community Trading
Richiedi Demo ➤ Capitale a rischio.

Perché broker come eToro (visita qui il sito ufficiale) rientrano tra i migliori con cui investire? Molto semplice: in primis, la piattaforma, così come le altre qui presenti, gode di regolamentazioni internazionali che attestano un operato conforme alle normative imposte per la tutela dei trader.

Parallelamente, tali broker offrono strumenti e soluzioni di supporto per i propri utenti: da sezioni didattiche completamente gratuite, a tools analitici utili per effettuare analisi di mercato corrette e precise. Infine, un’ultima caratteristica che accomuna le piattaforme di trading da noi selezionate è la presenza di commissioni di trading variabili e mediamente basse.

In base alle descrizioni appena effettuate. è semplice comprendere le ragioni per le quali sempre più utenti rivolgono il proprio interesse ad operazioni finanziarie svolte tramite piattaforme online, sicure e trasparenti, le quali offorno una gestione attenta ed autonoma dei propri affari.

Investire oggi in banca

Storicamente, investire i propri soldi significava recarsi in banca e avere a che fare con intermediari fisici, broker in carne ed ossa che si sarebbero occupati dei risparmi dei loro clienti, consigliando investimenti e gestendoli a loro nome. Questo aveva chiaramente un costo e neanche troppo contenuto. Ecco perché in passato il mondo degli investimenti era riservato soltanto a coloro che avevano grossi capitali da investire, era dunque un ambiente elitario che tagliava fuori una grossa fetta di persone che pur essendo interessate a questo mondo non potevano permettersi di entrarvi.

Adesso le cose sono decisamente cambiate, investire con le banche è diventato più semplice e smart e anch’esse sono ormai al passo con i tempi in questo ambito. Attualmente è possibile investire in banca in vari modi, ad esempio:

  • Piani di accumulo del capitale, che permettono di investire periodicamente piccole somme e creare così col tempo un certo capitale.
  • Fondi obbligazionari, che offrono diverse soluzioni per investire sui mercati obbligazionari.
  • Fondi azionari e bilanciati.
  • PIR, ovvero i piani individuali di risparmio, grazie ai quali si può usufruire di alcuni vantaggi fiscali.
  • Il trading online, disponibile anche con le app bancarie.

Il trading online si è fatto dunque spazio anche all’interno degli investimenti bancari, ma c’è da specificare una cosa: per quanto le banche siano tra i mezzi più sicuri in assoluto con i quali investire il proprio denaro, sono anche purtroppo tra i più costosi. I costi di commissioni sono infatti piuttosto elevati, quindi bisogna ponderare bene l’eventuale decisione di investire con le banche.

Investire oggi con Poste Italiane

Anche per quanto riguarda gli investimenti in Posta si può dire che questi siano tra i più sicuri in assoluto. Quello detto per le banche vale infatti anche per le poste, che sono una delle istituzioni più datate per poter investire i propri risparmi. La sicurezza di queste ente è infatti innegabile, ma anche in questo caso vengono riscontrati dei costi maggiori rispetto a quelle che sono le piattaforme di trading online. Inoltre non si ha la stessa immediatezza e semplicità che queste ultime riescono a garantire e, così come per le banche, non c’è la possibilità di formarsi come trader operando con la Posta.

Si possono però trovare anche in questo caso diversi prodotti finanziari piuttosto innovativi e flessibili, che permettono di diversificare il proprio portafogli azionario e di poter ottenere dei guadagni sul breve e medio periodo. Con le poste si può investire su:

  • Certificates, che rappresenta un’alternativa alle forme più tradizionali di investimento.
  • Obbligazioni Plain Vanilla a tasso fisso o variabile.
  • Obbligazioni strutturate, che sfruttano le opportunità dei mercati finanziari.
  • Offerte publiche, ovvero azioni di società quotate in borsa,obbligazioni di aziende estere o italiane.
  • Fondi immobiliari.

A seguito di questa concisa panoramica appena presentata, emergono gli svantaggi di investire oggi tramite Banca o tramite Posta. Per quanto si tratta di soluzioni che, da sempre, accompagnano gli investitori, ad oggi sono reputate ormai obsolete e poco versatili rispetto alle possibilità proposte dagli investimenti online.

Dove investire oggi: TOP 4 soluzioni

Dopo aver esaminato a fondo quali sono le migliori modalità di investimento online, è il momento di capire anche dove investire. Quali sono infatti i mercati migliori su cui puntare in questo momento? Come fare a sceglierli e quali sono le caratteristiche di ognuno di essi?

Ecco qui di seguito qualche informazione in più su alcuni dei mercati su cui è più conveniente investire oggi.

🤔 Dove Investire💡 Caratteristiche dei mercati finanziari
BorsaAzioni, indici ed ETF rappresentano il mercato in assoluto più sfruttato da tutte le tipologie di investitore
ForexMercato su cui è possibile negoziare con le coppie di valute
NFTMercato emergente su cui è possibile acquistare opere d’arte digitali uniche sottoforma di contratti digitali
MetaversoRealtà virtuale su cui è possibile speculare in vari modi differenti
Dove investire oggi: ecco le 4 soluzioni consigliate per il 2022

Investire oggi in Borsa

Quando si parla di investire in borsa in senso stretto si fa riferimento in principal modo agli investimenti in azioni, indici o ad esempio agli ETF.

  • Azioni

Questo mercato ha come oggetto principale appunto le azioni, ovvero le quote di capitale societario. È il mercato in cui si ha in assoluto il maggior numero di contrattazioni e qui in Italia è rappresentato dal MTA, ovvero dal Mercato Telematico Azionario, che è una branca importante della Borsa di Piazza Affari.

Il mercato azionario si suddivide in mercato primario, ovvero quello in cui vengono negoziati titoli di nuova emissione, e mercato secondario dove invece c’è la negoziazione di titoli già in circolazione da più tempo. Il mercato azionario può essere suddiviso anche in altro modo, ovvero in base alla capitalizzazione.

Con capitalizzazione si intende un valore che viene calcolato in base al numero di azioni circolanti per la società presa in considerazione moltiplicato per il prezzo di mercato. In questo modo si avranno Blue Chip, ovvero le azioni con la capitalizzazione maggiore in assoluto, seguite poi in ordina da Mid Cap, Small Cap, Micro Cap, Star, e MTA International.

A seconda del capitale in suo possesso, un investitore avrà un diverso potere d’acquisto delle azioni e in conseguenza di ciò la sua modalità di investimento sarà differente. Un investitore con maggiori possibilità opterà ad esempio per azioni ordinarie, che lo renderanno a tutti gli effetti un azionista di quella società, mentre chi ha minori possibilità si dedicherà alle azioni di risparmio.

Con queste non si ha il diritto di voto nelle assemblee degli azionisti ma si può comunque godere dei privilegi dei dividendi. La scelta di comprare azioni oggi è sempre più comune e diffusa, soprattutto grazie alle opportunità di investimento al ribasso fornite dal trading CFD.

Ricordiamo che tra i broker con la maggiore disponibilità di titoli azionari su cui investire si colloca il noto intermediario Capital.com, con offerte vantaggiose e spread molto bassi.

  • Indici

Spesso confusi con le azioni, in realtà gli Indici di Borsa sono decisamente diversi da queste ultime. Investire in indici vuol dire infatti puntare non su una singola società come si fa per le azioni, ma su un gruppo di esse che si muovono però all’interno di uno stesso percorso e della stessa economia. È un modo quindi di diversificare il proprio portafogli in maniera intelligente ed è anche un investimento più semplice rispetto a quello in azioni, anche se in linea si massima ha un margine di guadagno inferiore.

Tra gli indici distinguiamo gli indici equally weighted, ovvero quelli in cui abbiamo uguaglianza di ponderazione per tutti i titoli che ne fanno parte, indici price weighted, dove ogni indice ha un peso diverso a seconda del suo prezzo, e indici value weighted che sono i più usati in quanto più equi poiché ogni indice ha un peso pari alla sua capitalizzazione.

  • ETF

Questo acronimo sta ad indicare gli Exchange Traded Funds, ovvero dei particolari fondi di investimento. Acquistare un ETF vuol dire infatti acquistare un particolare paniere di titoli andando a unire i propri risparmi con quelli di altri investitori.

A capo di tutto ciò c’è il gestore del fondo, che dirotterà questi risparmi verso i particolari strumenti su cui quel fondo investe. In particolar modo, il gestore del fondo va ad acquistare quote degli indici di riferimento, che sono dette benchmark, in quantità proporzionale alla disponibilità del fondo, e queste andranno a seguire in maniera passiva l’andamento dell’indice stesso o del prezzo di quel determinato asset class.

È quindi una tipologia di fondo passiva, in cui chi investe sa già dove andranno i propri risparmi e dove quindi la discrezionalità del gestore è inferiore rispetto a quella dei fondi attivi. È una modalità di investimento molto apprezzata da trader alle prime armi, in quanto il reale investimento viene affidata al gestore e questo po’ ridurre notevolmente gli errori legati all’inesperienza.

Gli ETF offrono inoltre il vantaggio di essere molto liquidi e molto versatili, sicuri e con costi di gestione che raramente vanno al di sopra dello 0,5%. Molto consigliati sono gli ETF disponibili sulla piattaforma di eToro, dove è piuttosto semplice iniziare a negoziarli.

Investire oggi sul Forex

Il nome di questo mercato deriva dall’inglese e sta per Foreign Exchange Market. È infatti questo il mercato su cui è possibile negoziare con le valute del mondo, anzi in particolar modo con le coppie di valute. La rete interbancaria globale grazie alla quale questo mercato opera vede i suoi centri principali a Tokyo, New York, Londra e Sidney e ciò consente che possano essere coperti tutti i fusi orari globali.

Il mercato Forex si contraddistingue soprattutto per la sua liquidità, anzi si può dire senza ombra di dubbio che questo è il mercato più liquido del mondo. Grazie a questa caratteristica i prezzi subiscono in misura minore l’influenza dei movimenti speculativi e qualsiasi sia lo scambio che si vuole attuare sarà sempre possibile trovare una controparte.

Come già accennato prima, ad essere scambiate sono le coppie di valute. Non è quindi possibile vendere soltanto una valuta, bensì allo stesso tempo se ne deve acquistare un’altra. La prima è detta valuta di base o principale, mentre la seconda è la contro valuta o valuta secondaria. Virtualmente si può scambiare qualsiasi coppia di valute, anche se ci sono quelle che vengono scambiate maggiormente come ad esempio EUR/USD, che da sole attraggono circa l’80% degli scambi complessivi.

Investire oggi in NFT

La sigla NFT sta ad indicare i Non Fungible Token, ovvero dei certificati di proprietà su opere digitali uniche. La creazione stessa di questi NFT è stata fatta per avviare un mercato in cui vendere e acquistare opere d’arte digitali. Nel momento in cui si sceglie di comprare un NFT si riceve uno smart contract, ovvero un documento virtuale che ne attesta la proprietà al compratore.

Investire Oggi- Il boom del mercato degli NFT

Essendo gli NFT, sostanzialmente, delle fotografie o dei video di determinate opere o disegni, potenzialmente qualsiasi cosa può essere trasformata in un NFT e dunque inserita sul mercato e venduta come opera d’arte digitale. È un mercato nuovo e decisamente particolare e innovativo, e proprio per questo sta attraendo investitori da tutto il mondo in maniera abbastanza celere. Gli esperti prevedono quindi una crescita esponenziale per questo mercato durante il 2022.

Investire oggi nel Metaverso

Nonostante il termine evochi qualcosa di più vicino alla fantascienza che alla realtà, il Metaverso è diventato qualcosa di reale proprio negli ultimi anni e il mercato ad esso collegato sta crescendo a vista d’occhio in ogni momento.

Quando parliamo di Metaverso ci riferiamo infatti ad un universo digitale costituito da l’unione di diverse tecnologie come video, realtà aumentata e realtà virtuale. Per “accedere” a questo mondo parallelo basta utilizzare dei visori 3D e vivere in questo modo le esperienze nella realtà virtuale creando avatar, incontrando altri utenti provenienti da tutto il mondo, creando oggetti, acquistando o vendendo proprietà e persino partecipando a eventi come concerti conferenze, viaggi e molto altro.

La materia di questo mondo è costituita tutta dal digitale, dunque da dati informazioni che vanno a essere utilizzati sulle reti di comunicazione globale. Ad oggi è possibile entrare nel Metaverso attraverso Decentraland, Sandbox e Stageverse, tre diverse piattaforme di accesso.

Per investire oggi nel Metaverso una buona idea è comprare i relativi token, come SAND su eToro

Investire sul Metaverso consiste non soltanto nel vendere o comprare proprietà e oggetti virtuali, ma anche operare con le criptovalute come appunto la SAND di Sandbox o comprare e vendere NTF presenti in questa realtà virtuale. Questa nuova invenzione così futuristica è sicuramente destinata a crescere nei prossimi anni, dunque investire in questo mercato può essere un’ottima idea.

Investire oggi in settori in espansione

Pur essendo la modalità di investimento più in voga tra i piccoli e medi investitori e di gran lunga quella più conveniente al giorno d’oggi, il trading online non è il solo modo di investire i propri risparmi e di metterli a frutto. Ci sono infatti metodologie di investimento molto differenti, che possono rappresentare una buona alternativa al trading online oppure, perché no, anche una ulteriore aggiunta ad esso per diversificare i propri investimenti e aumentare così le probabilità di guadagno.

👨‍💻 Metodi di investimento👌 Di che si tratta?
Crowdfunding immobiliareFondo grazie al quale è possibile investire negli immobili anche senza possedere grossi capitali
Vini pregiatiBeni paragonabili alle opere d’arte sui quali è possibile investire sul lungo termine
Metodi alternativi per investire oggi in settori in espansione

Crowdfunding immobiliare

Con il crowdfunding immobiliare tutti hanno la possibilità di entrare negli investimenti del mattone, cosa che invece in passato era prerogativa di una cerchia più elitaria di persone. Infatti, investire negli immobili fino a qualche tempo fa significava immobilizzare un grossa fetta del proprio capitale e doversi anche occupare della gestione dell’immobile stesso, occupando in questo modo il proprio tempo e le proprie risorse tutte in questo senso.

Chiaramente questo non è fattibile per coloro che non hanno grossi capitali alle proprie spalle né troppo tempo da poter dedicare a un investimento di questo tipo. Con il crowdfunding, invece, si raccolgono fondi online da parte di più investitori e con essi si va a finanziare un progetto immobiliare che può essere commerciale o residenziale.

In cambio di questo investimento si riceve una remunerazione del capitale. Il progetto immobiliare in cui si investe può mirare a una ristrutturazione o alla messa a reddito di un nuovo immobile, oppure ancora può essere relativo ad una infrastruttura.

Un investimento di questo tipo può essere affrontato anche con una piccola somma e può essere un ottimo modo per andare a differenziare i propri investimenti. Inoltre con il crowdfunding immobiliare la gestione dell’immobile è completamente delegata al gestore del fondo, il che rappresenta un risparmio di energie e tempo per l’investitore. 

Vini pregiati

Una tendenza molto in voga negli ultimi anni è quella di investire sui vini pregiati. Può sembrare strano, ma in realtà è una metodologia di investimento molto semplice da mettere in pratica e non è solo appannaggio degli appassionati del prodotto. Investire in vini pregiati infatti è un po’ come investire in altri oggetti di valore, come ad esempio le opere d’arte. Si sceglie infatti un vino di un certo livello, appunto pregiato, e lo si acquista attendendo che il suo valore aumenti nel corso del tempo.

Grande crescita del mercato del vino prevista fino al 2028
Grande crescita del mercato del vino prevista fino al 2028

Per fare un esempio di quanto questa attività possa essere redditizia, basti pensare che alcuni vini nel corso di 10 anni hanno settuplicato il loro valore iniziale. È chiaro che più è raro il vino o più pregiata è la sua produzione e più il prezzo iniziale d’acquisto sarà elevato, ma allo stesso tempo anche il suo valore futuro avrà la possibilità di crescere con maggiore probabilità e più velocemente.

Sono quindi investimenti particolari, per i quali se non si è esperti del settore è meglio informarsi o farsi aiutare da chi ne sa qualcosa in più, ma se si ha la possibilità di sostenere una spesa iniziale anche un po’ più importante può valerne veramente la pena sul lungo termine.

Dove NON conviene investire oggi

Così come ci sono investimenti molto utili e mercati da seguire con attenzione per le opportunità di guadagno che possono offrire, ci sono anche investimenti da evitare poiché non sono in grado di far fruttare i vostri risparmi nel modo giusto e non sono convenienti. 

👎🏻 Soluzioni di investimento📉 Rendimenti
Buoni fruttiferi postaliEstremamente bassi
Conto depositobassi e scarsamente disponibili
Titoli di Stato/ obbligazioniBassi e sul lungo periodo
Buoni del tesoroBassi; rischio di mercato e rischio di credito
Investire Oigg: Dove NON conviene?

Buoni fruttiferi postali

I buoni fruttiferi postali sono conosciuti come uno dei modi più sicuri in assoluto per investire i propri risparmi. Non offrono infatti molti rischi per chi li sceglie, in quanto la loro sicurezza è garantita dalla Cassa Depositi e Prestiti. Inoltre, a differenza di quanto accade per i Buoni emessi dal Tesoro, i buoni fruttiferi non sono soggetti ad oscillazioni di mercato. Questo vuol dire che quando viene richiesto il rimborso verrà restituita l’intera somma versata in precedenza.

Tutto questo è molto rassicurante per chi cerca modalità di investimento particolarmente sicure, ma bisogna però tenere conto che il rendimento di questi buoni è estremamente basso. Non è l’unico svantaggio, infatti il fatto di essere garantiti dallo Stato Italiano comporta che in caso di fallimento di questo si vada a perdere tutta il capitale versato.

Conto deposito

Il conto deposito è una tipologia particolare di conto bancario grazie al quale è possibile ottenere dei rendimenti. Viene infatti applicato un tasso di interesse sul deposito di determinate somme di denaro per periodi più o meno lunghi. Distinguiamo il conto deposito classico, che viene sottoscritto presso la filiale fisica di una banca, e il conto deposito online, che prende come appoggio un conto corrente online.

Il conto deposito è molto semplice da aprire: basta essere maggiorenni, avere un conto corrente e presentare il proprio codice fiscale e la propria carta di identità. È uno strumento di investimento piuttosto sicuro, basti pensare che fino ad un importo massimo di 100.000 euro viene tutelato anche dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che rappresenta una sicurezza nel caso del fallimento della banca. Il rendimento è purtroppo però veramente minimo e viene ricavato sul lungo termine.

Titoli di Stato/obbligazioni

Nel momento in cui si acquista un’obbligazione, l’investitore diventa creditore di colui che ha emesso il titolo per tutto il tempo della durata del contratto o almeno fino al momento della vendita dello stesso nel caso in cui questa dovesse avvenire prima della scadenza. L’emittente può essere sia un soggetto privato, come ad esempio una banca o un’impresa, sia la Stato, ed è in questo caso che non si parla più di obbligazioni ma di Titoli di Stato.

Il rendimento che deriva da questo tipo di investimento è dato sia dagli interessi pagati dal titolo durante la sua durata sia dalla differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto del titolo stesso. Gli interessi vengono solitamente percepiti con cadenza periodica e si dice quindi che viene pagata una cedola all’investitore. Il problema è che, anche in questo caso, il rendimento che deriva da questi investimenti è troppo basso per essere considerato un buon affare, di conseguenza sono anche questi un investimento da evitare se si cerca qualcosa di veramente fruttuoso e produttivo. 

Buoni del tesoro 

I Buoni del Tesoro, conosciuti anche come BTP ovvero Buoni del Tesoro Poliennali, sono delle obbligazioni a medio o lungo termine che vengono emesse dal Dipartimento del Tesoro con una cedola fissa pagata semestralmente. La scadenza dei BTP può essere a 3, 5, 7, 10, 20, 30, e 50 anni. Possono essere acquistati tramite aste alle quali però gli investitori non possono partecipare direttamente, ma solo attraverso intermediari costituiti da banche o da altri servizi di brokeraggio.

Il rendimento che deriva dai BTP è dovuto al flusso cedolare e alla differenza tra il prezzo di sottoscrizione o di acquisto e il valore nominale che viene poi rimborsato alla scadenza. Sono quindi, come è facile intuire, degli investimenti sul lungo termine che non comportano un grosso afflusso di denaro e soprattutto sono soggetti ad alcuni rischi.

Ad esempio, quello più concreto è il rischio di credito anche detto rischio emittente, ovvero la possibilità che il Tesoro si riveli inadempiente nel pagare le cedole o nel rimborsare il capitale. C’è inoltre anche il rischio di mercato, ovvero il rialzo dei rendimenti potrebbe far scendere il prezzo dei BTP al di sotto di quello dell’asta provocando una minusvalenza per l’investitore che vuole vendere. Questo rischio è tanto più alto quanto più è lunga la vita residua del BTP.

Dove investire oggi piccole somme

Molti investitori, soprattutto quelli che sono alle prime armi o che comunque non hanno molta disponibilità economica, sono particolarmente interessati all’investimento di piccole somme. È un fenomeno normale e fisiologico se si pensa al fatto che adesso il mondo degli investimenti è aperto a tutti e non è più solo appannaggio di una cerchia ristretta, elitaria e ricca di persone.

Considerando la presenza di soluzioni reali, come il già citato trading online, ecco alcuni mercati a cui accedere nel caso in cui volessimo investire piccole somme e assicurarci dei ritorni medio/bassi – medio/alti, in base al profilo di rischio che adotteremo:

🧨 Asset di mercato📌 Peculiarità dell’investimento
Criptovalute Mercato innovative e molto promettente; le valute digitali si possono sia acquistare direttamente, sia tramite CFD
Azioni Investire in azioni con piccole somme è possibile grazie ai CFD; piuttosto che acquistare il titolo si investe sul sottostante che ne replica l’andamento
Investire oggi – Mercati per investire piccole somme

Criptovalute

Le criptovalute stanno acquisendo un ruolo sempre più importante e centrale nel mondo e nella vita di tutti i giorni delle persone. Ecco perché questo viene considerato come il mercato più sorprendete e conveniente degli ultimi 20 anni, ricco continuamente di novità e di opportunità anche e soprattutto per i piccoli investitori e per gli appassionati di questo fenomeno così innovativo e particolare. È però un mercato complesso, che va analizzato a fondo o comunque che va studiato attraverso le analisi degli esperti prima di potervisi dedicare appieno.

Si può comprare criptovalute sostanzialmente in due modi: o acquistando direttamente determinate cripto, che hanno prezzi diversissimi tra loro e dunque lasciano ampia scelta anche ai piccoli investitori, oppure facendovi trading tramite i già citati CFD. È chiaro quindi che chi vuole investire piccole somme può dedicarsi facilmente a questo mercato, superando anche il pregiudizio riguardante la sicurezza.

Infatti, una delle critiche più forti che venivano mosse a questo mercato era proprio il fatto di essere poco sicuro. Ma tale problema è stato appunto risolto con l’inserimento di un registro pubblico che ha il compito di tenere traccia delle transazioni ufficiali che vengono portate a termine (blockchain).

In questo modo vengono salvate varie copie di ogni transazione e possono essere aggiornate e confrontate in ogni momento per evitare il double spending, ovvero il doppio utilizzo della stessa transazione di cripto. Questo registro è inoltre protetto da un sistema di sicurezza criptato di livello molto elevato. Il tutto risulta dunque molto conveniente per i piccoli investitori che hanno la possibilità di scegliere tra più di 1500 cripto con cui fare trading.

Investire Oggi- la crescita esponenziale dei volumi sul mercato crypto

Investire in criptovalute oggi, infatti, significa poter costruire un wallet tanto liquido quanto ben diversificato. Oltre i Bitcoin ed Ethereum, che da sempre dominano tale mercato, sono state introdotte numerose altre criptovalute. Note come “criptovalute emergenti“, si stanno imponendo come delle vere e proprie attrattive agli occhi di numerosi trader, sia interessati ad investimenti di breve termine che di medio/lungo periodo.

Azioni

Come già detto ampiamente in precedenza, le azioni sono tra gli asset maggiormente utilizzati dagli investitori di qualsiasi tipo per mettere a frutto i propri risparmi. Non bisogna però pensare che gli investimenti in azioni consistano soltanto nell’acquisto delle stesse, le quali hanno spesso dei prezzi molto elevati soprattutto se si parla di aziende di un certo livello. I CFD permettono infatti di speculare sulle azioni anche utilizzando investimenti davvero minimi, che sono utilissimi per chi non vuole rischiare di avere perdite troppo ingenti nelle prime fasi di investimento.

Nel caso in cui volessimo adottare un approccio di lungo termine, suggeriamo di dare un’occhiata alla proposta di investimento in DMA del broker eToro. Infatti, accedendo ad una selezione di titoli esteri proposti dalla piattaforma stessa, possiamo fare trading a zero commissioni.

La proposta sulle Real Stocks eToro (scoprila qui) sembra allettare un numero di investitori sempre maggiore, poiché integra un metodo di investimento tradizionali con modalità innovative e che consentono di partecipare a tali operazioni finanziarie pur disponendo di capitali esigui.

Investire oggi senza correre rischi

Bisogna subito premettere che non esistono investimenti senza rischi. Anche chi decide di ricorrere a quelli che sono gli investimenti più sicuri in assoluto, correrà sempre qualche rischio che è praticamente ineliminabile. Questo perché è una caratteristica intrinseca dei mercati quella di essere imprevedibili e volubili. Qualsiasi sia la propria strategia, per quanto oculata, studiata e pensata possa essere, non c’è mai la certezza che vada al 100% a buon fine.

Si può però fare in modo di minimizzare quanto più possibile i rischi che sono legati agli investimenti, ad esempio:

  1. Bisogna studiare approfonditamente l’andamento dei mercati e ciò che li influenza, per essere in grado di prevedere (per quanto possibile) i movimenti degli stessi. Se si prevede che un certo avvenimento possa portare un determinato titolo a salire o scendere, bisogna muoversi di conseguenza e farlo anche in fretta per non perdere l’occasione di guadagno che si viene a creare.
  2. Bisogna affidarsi a piattaforme di trading affidabili e sicure, che presentino tutte le autorizzazioni e licenze del caso e che siano trasparenti ed economiche.
  3. Bisogna diversificare il proprio portafogli azionario, in modo tale da avere investimenti che tocchino un po’ tutti gli ambiti e i mercati a disposizione. In questo modo si riescono ad ammortizzare bene le eventuali perdite di un titolo o di un mercato grazie magari ai movimenti in positivo di altri asset.
  4. Bisogna attuare il cosiddetto “money management”, detto anche “gestione del rischio”. Con esso si intendono tutte quelle strategie messe in atto per attenuare i rischi, che vanno dall’attenta analisi del capitale disponibile in relazione allo strumento finanziario utilizzato, dalla valutazione del rischio di ogni operazione, dall’utilizzo di strumenti utili come lo stop loss, fino alla conoscenza attenta dei mercati e alla chiusura tempestiva delle operazioni in caso di profitto.

Strategie per investire oggi

Si è spesso parlato di strategie di investimento, ma cosa sono esattamente? Ce ne sono veramente tante diverse e ognuna di esse può essere adatta ad un determinato tipo di investitore e alla sua situazione finanziaria di partenza, nonché a quelli che sono i suoi obiettivi e i suoi programmi per il futuro. Inoltre non bisogna pensare che una volta scelta una determinata strategia di investimento non la si possa cambiare, che questa sia qualcosa di rigido e definitivo, anzi.

Le strategie di trading cambiano, evolvono con l’investitore e con l’andamento dei mercati e anzi saperne creare di diverse per ogni occasione è proprio sintomo di una maturità di investimento che solo col tempo e con la pratica può essere raggiunta. Per fare una macrodistinzione tra le varie strategie, ecco quali sono quelle da poter adottare per investire oggi:

  • Strategie di investimento a breve termine: un esempio lampante di strategie di investimento a breve termine è lo scalping. Fare scalping vuol dire aprire e chiudere in breve tempo, nei termini di circa un’ora, moltissime operazioni generando così una serie di piccoli profitti ripetuti in brevissimo tempo. È un modo di fare trading che impegna molto meno tempo rispetto a tutti gli altri, ma non per questo è qualcosa di semplice. Sono infatti necessari velocità di pensiero e di esecuzione notevoli, nonché una buona resistenza allo stress. Non è dunque una tecnica adatta a tutti, è necessaria una certa preparazione e una certa esperienza.
  • Strategie di investimento a lungo termine: per chi non ha interesse a ricavare dei guadagni  in breve tempo ci sono altre modalità di investimento che possono essere adatte. Ad esempio gli investimenti in azioni value e growth. Le prime sono azioni che appartengono a società stabili che sono presenti sui mercati già da lungo tempo e dunque hanno una maggiore sicurezza, mentre le seconde appartengono a società e nomi emergenti, rappresentando in qualche modo un rischio maggiore ma anche un maggiore rendimento in caso di successo. In entrambi i casi i profitti però si vedranno sul lungo termine.

Qualsiasi sia la strategia di investimento che si sceglie, il modo migliore per metterle in pratica è prestare sempre grande attenzione alle news di mercato, capaci di influenzare l’andamento degli asset ed essere in grado di agire di conseguenza.

Investire oggi opinioni: Migliori Settori di mercato 2022

Per poter investire nel modo giusto in un periodo delicato come quello che si sta vivendo in questo momento bisogna prestare particolare attenzione alle notizie di politica estera e non e capire come queste vanno ad influenzare alcuni settori di mercato. La guerra in Ucraina ha assestato dei duri colpi all’economia, come è normale che sia, ma ci sono alcuni settori che vengono definiti come “beni rifugio”, in quanto anche nei periodi di maggiore crisi rappresentano un investimento che è in grado di proteggere in qualche modo i propri risparmi dall’inflazione. Parliamo appunto delle materie prime.

Di seguito, approfondiremo alcuni consigli e analisi di mercato proposti dagli esperti, utili per orientarci durante la scelta dei mercati e degli asset su cui investire nel 2022.

Perché conviene investire oggi nelle materie prime?

Le materie prime sono dette anche commodities e rappresentano tutte quelle materie che vengono utilizzate come prodotto di base per produrre altro. Si fa quindi riferimento a quelle alimentari, come i cerali, gli oli ecc, ai metalli preziosi come l’oro, l’argento, il platino, ai prodotti agricoli e ai metalli come l’alluminio e il ferro. Il vantaggio di investire in questo mercato sta nella sua grossa volatilità e nel fatto che la diversificazione all’interno del mercato stesso è molto ampia.

Il picco del prezzo del grano nel 2022
Il picco del prezzo del grano nel 2022

Si ha così sempre la possibilità di attutire le perdite di una materia prima con la crescita di un’altra ed è quindi consigliabile sempre investire in attività e materie prima non correlate tra loro. Fare trading materie prime, soprattutto in momenti di calo come quello attuale, è un vero e proprio riparo per le proprie finanze. La protezione dall’inflazione è inoltre un motivo in più per dedicarsi a questo tipo di investimento. Attualmente si hanno delle materie prime in netta crescita, come ad esempio l’acciaio, il rame e le materie plastiche.

Dove investire oggi secondo gli esperti

Quali sono secondo gli esperti i settori di mercato più caldi del 2022, quelli che con maggiore probabilità avranno un trend positivo? Tenendo sempre presente che delle previsioni precise sul lungo termine non possono essere mai fatte con certezza assoluta, possiamo però dire che la pandemia ancora in atto ha messo in risalto sicuramente i settori della salute e della farmaceutica.

Un buon portafogli azionario che si rispetti ha necessariamente questi settori al suo interno, dato che è molto probabile che gli investimenti sull’healthcare continuino ad essere molto ingenti nei prossimi mesi, sia per la produzione di vaccini che di cure contro il Covid-19. Non bisogna inoltre dimenticare la spinta per altri tipi di cure, come ad esempio quelle oncologiche, i trattamenti anti invecchiamento e molto altro.

Altri settori che sono stati spinti e accelerati dalla pandemia cominciata nel 2020 sono sicuramente:

  • l’e-commerce;
  • lo smart working;
  • la cyber security;
  • il gaming;
  • la blockchain;
  • il cloud computing.

Insomma tutto quello che ha a che fare con la tecnologia e con la piega smart che il lavoro e lo svago hanno preso negli ultimi due anni.

Oltre ai vari settori finora menzionati, abbiamo dei temi molto caldi e dei settori emergenti che un buon investitore non può permettersi di ignorare. Uno degli ambiti che maggiormente può costituire un buon modo per diversificare il proprio portafogli azionario è quello della transizione energetica.

Il problema ambientale e le soluzioni per contrastarlo sono diventati un tema centrale della politica internazionale e di conseguenza le aziende green e quelle che si occupano della produzione di energia rinnovabile sono destinate ad andare incontro ad una crescita esponenziale nei prossimi mesi e nei prossimi anni. Bisogna quindi prestare attenzione a settori quali:

  • utilities;
  • impiantistica;
  • infrastrutture;
  • costruzioni;
  • fintech;
  • real estate;
  • biotecnologie;
  • servizi di nuova generazione.

È quindi conveniente non soltanto puntare sui settori classici dei mercati finanziari, ma anche dare una possibilità a quelli emergenti tenendo d’occhio i cambiamenti del mondo e delle politiche nostrane ed estere.

Considerazioni Finali

Nonostante il periodo di crisi che tutti i mercati stanno attraversando a causa del conflitto tra Russia e Ucraina, in questa guida è stato ampiamente dimostrato che investire oggi è possibile e conveniente. La chiave per poter trarre profitto dai propri investimenti anche in momenti complessi e difficili come questo è attuare le giuste strategie, affidarsi a broker affidabili e sicuri, scegliere oculatamente i marcati e gli asset su cui puntare, ma non solo.

Ad essere fondamentale nel mondo degli investimenti è la figura stessa del trader e il suo carattere. Investire vuol dire mantenere i nervi saldi, non lasciarsi trasportare dalle emozioni, siano esse positive o negative, non fare nulla di avventato e seguire sempre i propri piani, adattandoli al caso e al cambiamento dei mercati laddove fosse necessario farlo. Solo in questo modo il trader potrà davvero avere successo e ricavare profitto dall’investimento dei propri risparmi.

FAQ – Investire Oggi: domande e risposte frequenti

Come conviene investire oggi?

Fare trading online è il modo più semplice e conveniente per investire oggi, in quanto permette a chiunque di diventare un investitore anche con piccole cifre iniziali e in modo sicuro ed economico.

Dove conviene investire oggi piccole somme?

Attualmente, i mercati su cui conviene maggiormente investire piccole somme sono quello delle criptovalute e quello delle azioni. Le piccole somme possono essere facilmente investite tramite CFD, soprattutto selezionando le migliori azioni da comprare.

Quali sono i top settore di mercato su cui investire nel 2022?

Metaverse, fondi gestiti sulle energie rinnovabili, robotica e 5G, ed infine il settore del cloud computing.

Investire oggi è rischioso?

I rischi di investire oggi sono correlati al mercato, agli asset e alle strategie di trading che scegliamo. Parallelamente, è importante definire il nostro profilo di rischio, al fine di equilibrare i nostri investimenti con le risorse economiche e le capacità che possediamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guidatradingonline.net © 2016-2021 Guidatradingonline.net - Guida completa per imparare a fare trading online.