giovedì, 8 Dicembre, 2022

Investire in azioni

Investire in azioni è una pratica sempre più diffusa, ma come iniziare da zero? É davvero possibile investire in azioni online? Considerando la portata che tali questioni stano assumendo agli occhi di un numero di investitori in costante crescita, abbiamo deciso di realizzare una guida completa per investire in azioni.

Nello specifico, ci occuperemo di offrire un percorso guidato agli investimenti in azioni. Difatti, affronteremo i seguenti dubbi:

  • Cosa significa investire in azioni?
  • Come e dove investire in azioni?
  • Investire in azioni conviene davvero?

Sulla base di queste domande, avrai già compreso che non mancheremo di esplicare qual è la soluzione migliore per investire in azioni. Ti anticipiamo già che il trading online si è imposto come il metodo migliore, anche per investitori alle prime armi, per accedere al mercato borsistico. Grazie alla presenza di piattaforme apposite, potrai assicurarti un accesso rapido e diretto alle migliori azioni su cui investire.

Inoltre, andremo a fornirti la lista delle 5 migliori azioni da comprare in questo momento, in modo che tu abbia un esempio pratico di quali siano le società realmente performanti e su cui la maggior parte dei trader professionisti decide di esporsi.

A seguito della nostra guida introduttiva per investire in azioni, dovresti acquisire le conoscenze di base che ti permetteranno di iniziare a definire il tuo profilo da investitore, chiarendo gli obiettivi finanziari a cui intendi giungere, sfruttando delle modalità di investimento tanto innovative quanto efficienti come il trading online CFD.

Investire in azioni – Principali caratteristiche introduttive:

‼️Cosa significa:Mettere in gioco parte del proprio capitale per trarre profitto dall’andamento di un titolo finanziario sul mercato
👣Come iniziare:1. Scegliere la modalità di investimento
2. Definire il proprio profilo di rischio
3. Individuare gli obiettivi finanziari da raggiungere
💰Quanti soldi servono:Anche soli 20 EURO (ad esempio con Capital.com qui)
💫Come investire:Trading online CFD con le migliori piattaforme
🤔Conviene:Sì –ma attenzione alle truffe
👍Opinioni:⭐⭐⭐⭐⭐
Investire in azioni – caratteristiche introduttive

Cosa vuol dire investire in azioni?

I principianti che hanno scoperto l’appeal finanziario che caratterizza i mercati borsistici internazionali, prima di mettersi all’opera, necessitano di acquisire le informazioni di base. Pertanto, inizieremo da una semplice definizione da cui comprendere cosa vuole dire investire in azioni.

In primis, dovrai ricordare che le azioni sono degli strumenti finanziari di cui una società che possiede determinati requisiti si serve per finanziarsi. Di conseguenza, investire in azioni significa allocare parte dei propri risparmi su un determinato titolo finanziario, con lo scopo di trarre un profitto dal rialzo di valore dello stesso sul mercato.

Come azionista a tutti gli effetti, acquisirai alcuni diritti, tra cui:

  • percezione di dividendi se previsti nel piano della società emittente dei titoli;
  • diritto di partecipazione e di voto alle assemblee;
  • ulteriori privilegi in base alla tipologia di azioni acquistate.

Quest’ultimo punto rivela un aspetto basilare da conoscere prima di investire in azioni: le diverse tipologie disponibili. Le più comuni, come forse già saprà chi mastica qualcosa di tale settore, sono le azioni ordinarie: titoli che non offrono alcun privilegio agli azionisti circa la percezione di dividendi , ma la possibilità di partecipare alle assemblee ed esercitare diritto al voto.

Come e dove investire in azioni? Guida completa a cura di GuidaTradingOnline.net
Come e dove investire in azioni? Guida completa a cura di GuidaTradingOnline.net

Un’altra categoria, distinta da quella appena descritta, ricade sulle azioni privilegiate che, come suggerisce il termine, offrono agli azionisti diversi privilegi, sia per ciò che riguarda lo stacco dei dividendi che un’eventuale quota di liquidazione semmai dovesse rivelarsi necessaria.

Nonostante esistano diverse tipologie di azioni, l’obiettivo di distribuire il proprio capitale tra i migliori titoli azionari è il medesimo per qualsiasi investitore: beneficiare dell’apprezzamento di valore di un’azione sul mercato, al fine di far fruttare i risparmi investiti.

Rispetto agli altri – ormai davvero numerosi – strumenti finanziari su cui è possibile negoziare, investire in azioni diventa vantaggioso per due ragioni:

  1. è possibile generare profitti ogni qualvolta il valore del titolo aumenta;
  2. si possono percepire entrate extra grazie alla percezione – solo per operazioni di lungo termine e se previsti dalla società – di dividendi.

In conclusione, dovresti aver compreso che investire in azioni richiede un’attenzione ed uno studio particolare circa la scelta dei titoli a cui accedere, con un’analisi approfondita della società emittente e, ovviamente, la selezione delle azioni su cui investire dovrà riflettere sia la tua tolleranza ai rischi, che gli obiettivi finanziari a cui intendi giungere.

Investire in azioni: come funziona? Da dove iniziare?

L’idea di investire in azioni accomuna sempre più investitori, soprattutto per l’accesso rapido ed immediato di cui dispongono per puntare ai più performanti titoli azionari globali. Ma come funzionano gli investimenti in azioni?

Per iniziare ad investire in azioni dovrai tenere bene a mente queste tre regole principali:

1. Scegliere la modalità di investimento

Oggi, per investire in azioni abbiamo a disposizione differenti opportunità, così come accennato nel corso dell’introduzione. Tuttavia, dovrai essere tu a scoprire qual è la soluzione più adatta alle tue esigenze finanziarie e alle tue capacità operative per investire in azioni. Sta di fatto che, attualmente, il trading online appare come il metodo più sicuro – prendendo le dovute precauzioni – nonché il più sostenibile per piccoli investitori indipendenti.

2. Definire il proprio profilo di rischio

Come approfondiremo in seguito, la gestione del rischio è fondamentale per investire sulle migliori azioni senza imbattersi in pericoli che potrebbero immediatamente limitare le proprie opportunità. O meglio, correre dei rischi eccessivi significa assumere un’esposizione diretta verso il mercato: scelta sconsigliata per i principianti che non hanno ancora compreso come investire in Borsa attuando le strategie necessarie per marginalizzare le eventuali perdite e tentare di incrementare i possibili profitti;

3. Individuare gli obiettivi finanziari da raggiungere

Per iniziare ad investire in azioni si presuppone che tu abbia progettato un piano di investimento da seguire. Questo dovrebbe implicare l’individuazione delle strategie da adottare; elaborate sulla base delle caratteristiche dei titoli finanziari si cui intendi investire. In termini più semplici, dovrai occuparti di costruire il tuo portafoglio di titoli finanziari, avendo cura di attuare un’asset allocation corretta e redditizia, soprattutto nel caso in cui volessi portare avanti delle strategie di medio / lungo termine.

Infografica su come iniziare a investire in azioni
Infografica su come iniziare a investire in azioni

Prima di scoprire come e dove investire in azioni, riteniamo essenziale approfondire quali sono le caratteristiche del mercato azionario. In questo modo, potrai avere la certezza di direzionare in maniera corretta le tue future negoziazioni sul mercato borsistico.

Caratteristiche del mercato azionario

La principale peculiarità da riconoscere quando parliamo di mercato azionario, riguarda la distinzione tra:

  • Mercato primario – luogo in cui gli azionisti acquistano titoli di prima emissione;
  • Mercato secondario – negoziazioni effettuate su titoli finanziari già emessi sul mercato, distribuiti inizialmente tra investitori istituzionali e/o privati.

In entrambi i casi, è forse importante in questa sede chiarire che accederai a dei mercati regolamentati, a differenza di quelli più recenti ed innovativi come il Forex; un mercato decentralizzato e attivo H24. In più, è bene sapere che le diverse borse valori non sono dei luoghi fisici, ma rappresentano delle piazze telematiche che ospitano le operazioni sia di acquisto che di vendita, effettuate da investitori di tutto il mondo, sui titoli ufficialmente quotati.

Un esempio pratico? In Italia, il riferimento per gli azionisti è sicuramente Piazza Affari. Tuttavia, dovrai ricordare anche l’acronimo MTA (Mercato Telematico Azionario), il quale rappresenta il luogo in cui avvengono le negoziazioni dei titoli finanziari.

Una volta aver effettuato l’accesso al mercato di tuo interesse, scoprirai che esistono diverse tipologie di titoli, differenziati sulla base della propria capitalizzazione di Borsa: un parametro dato semplicemente dal prodotto tra numero di azioni in circolazione per il loro valore di mercato.

  • Quando diventa importante il concetto di capitalizzazione di mercato?

Senza ombra di dubbio, dovrai ricordartene durante la scelta dei titoli su cui investire. Ad esempio, potresti approfittare del potenziale insito nelle azioni Blue Chip – in questo caso, dunque, potresti scegliere di investire in azioni Amazon – poiché tale categoria riguarda giganti dalle performance finanziarie esorbitanti, la cui market cap è superiore ad 1 miliardo di euro.

  • Il mercato borsistico prevede delle suddivisioni nette dei titoli in base al peso che una società occupa nel proprio settore di riferimento?

Assolutamente sì. Infatti, oltre alle blue chip, potrai scegliere anche di investire in azioni Mid Cup o Small Cup. A tal proposito, per i principianti che cercano di mantenere un profilo di rischio contenuto, ricordiamo anche che in Borsa è possibile investire in panieri di titoli, rappresentati da strumenti finanziari come gli Indici di Borsa.

  • Quali sono le principali caratteristiche del mercato azionario?

Senza ombra di dubbio, dovrai ricordare che così come ogni mercato finanziario, anche quello borsistico presenta elevati volumi di scambio giornalieri: un aspetto rilevante e, ovviamente, vantaggioso. Infatti, è sempre bene preferire investimenti su strumenti finanziari liquidi, in modo da poterli piazzare immediatamente sul mercato e convertire la propria operazione in denaro. Un altro aspetto con cui dover acquisire immediatamente familiarità è la volatilità giornaliera: un termine tecnico, abbastanza ricorrente, che identifica i livelli di variazione di prezzo giornaliera a cui sono soggette le azioni quotate in Borsa.

Una volta aver fissato tali concetti generali, i quali pongono le basi conoscitive per imparare ad investire in Borsa, possiamo addentrarci nel clou della nostra guida e spiegare quali sono, attualmente, i metodi disponibili per investire in azioni.

Investire in azioni: dove conviene?

Oltre ad un target di utenti principianti in cerca di nozioni basilari da cui comprendere come iniziare ad investire in azioni, la questione del come e dove investire in azioni sembra riguardare anche una categoria di investitori di livello più avanzato. Il motivo di ciò è legato al fatto che, rispetto al passato, abbiamo l’occasione di accedere ai principali asset finanziari internazionali attraverso modalità più innovative ed efficienti.

Infatti, come approfondiremo a breve, per investire in azioni dobbiamo scegliere tra:

  • investimenti diretti tramite Banca;
  • investimenti online, comodamente da casa propria.

Riprendendo quanto accennato nel corso della prima parte della nostra guida, il secondo punto fa riferimento al trading online: una soluzione per investire in azioni che si adatta alle esigenze e alle abilità sia di azionisti già esperti, che di neofiti ancora in cerca di un supporto per intraprendere consapevolmente tale attività finanziaria.

Investire in azioni online non è altro che un’evoluzione delle tipiche operazioni effettuate tramite gli istituti bancari i quali sembrano ancora imporre dei limiti che non consentono, a piccoli risparmiatori e retail trader, di investire in totale autonomia e con piccole somme. Vediamo, nello specifico, quali sono le discrepanze più evidenti che distanziano il trading online dagli investimenti in banca:

Investire in azioni online vs banca

Investire in azioni – Conviene di più il trading online o la banca?

💻Investimenti online 🏦Investimenti in Banca
✔️ Gestione autonoma⛔Necessità di un consulente
✔️ Accesso immediato ai principali titoli finanziari globali⛔Libertà e autonomia di investimento limitate
✔️ Costi ridotti⛔Costi fissi
✔️ Capitale iniziale minimo (anche solo 10 euro)⛔Commissioni elevate e non sostenibili per piccoli risparmiatori
✔️ Operazioni sia al rialzo che al ribasso⛔Accesso limitato alle azioni su cui investire
✔️ Strumento di leva finanziaria⛔Investimenti diretti e unilaterali
Investire in azioni – trading online VS Banca

La nostra tabella riassuntiva non è altro che un elenco dei vantaggi e degli svantaggi tipici del trading online e degli investimenti tramite Banca. Analizzando nel dettaglio la sintesi appena effettuata emerge, prima di tutto, che investire in azioni tramite Banca è un metodo obsoleto, sconsigliato ai piccoli retail trader che non dispongono di una libertà economica tale da non doversi preoccupare dei costi e delle commissioni previste per le singole operazioni effettuate sul mercato.

Al contempo, abbiamo anche posto l’accento sul fatto che investire in azioni online significa poter trarre il meglio da strumenti finanziari derivati flessibili e versatili come i CFD. Infatti, tramite i Contratti per Differenza, potrai investire al rialzo, oppure andare in short (vendere allo scoperto) nel caso in cui i titoli finanziari di tuo interesse dovessero riportare dei ribassi. Tutto ciò, invece, non è possibile tramite Banca, poiché potrai diventare azionista diretto di un titolo, avendo però la possibilità di generare entrate esclusivamente se un’azione dovesse rialzare di valore.

Tra i numerosi strumenti proposti dai broker con cui investire in azioni online non possiamo non menzionare la leva finanziaria. Per quanto sia rischiosa, se ben impiegata può permettere ai piccoli investitori di incrementare la propria esposizione verso il mercato, ottenendo un prestito da parte del proprio broker, in modo da non sentirsi limitati a causa del capitale di partenza esiguo depositato sulla piattaforma.

Come approfondiremo nei paragrafi seguenti, il vantaggio che ha sancito la diffusione su larga scala del trading online come metodo principale per investire in azioni riguarda i costi e le commissioni. La maggior parte delle piattaforme di trading non applica costi fissi né di gestione, ma solo uno spread: termine tecnico che identifica il differenziale di prezzo tra domanda e offerta di mercato (bid ask) relativo ad un determinato titolo, in uno specifico momento.

In conclusione, scegliere di investire in azioni facendo trading online CFD significa potersi concedere dei margini di manovra più ampi, soprattutto nel caso in cui partissimo da zero. Intanto, stiamo per scoprire quali sono i migliori broker per fare trading online sulle azioni.

Investire in azioni con le migliori piattaforme di trading online

Investire in azioni online richiede un’attenta scelta della piattaforma a cui affidarti, in modo da evitare di incorrere nelle tipiche truffe che danneggiano la reputazione dei broker e che, ovviamente, possono rovinare anche le tue opportunità di investimento.

Per agevolarti, abbiamo realizzato una tabella comprensiva delle migliori piattaforme di trading online [2022] per investire in azioni:

BROKER TRADING ONLINE RACCOMANDATI
Licenza: CySEC

Dep. Min. 50$
Recensione eToro
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: CopyTrader / Social Trading
Vai al Sito ➤ 78% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/ASIC

Dep. Min. 100$/€
Recensione FP Markets
Saldo Demo: 100.000
Esclusività: Trading automatico / Spread 0.0
Vai al Sito ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC/FCA/NBRB/ASIC

Saldo Demo: Illimitato
Esclusività: Intelligenza Artificiale
Vai al Sito ➤ 81,40% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC

Dep. Min. 100€
Recensione Trade.com
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Video/eBook Gratis
Vai al Sito ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. €50
Recensione IQ Option
Saldo Demo: 10.000€
Esclusività: Community Trading
Vai al Sito ➤ Capitale a rischio.

Prima di presentare singolarmente le funzionalità e le proposte che rendono singolare ciascun broker qui inserito, vogliamo chiarire che tali piattaforme rispettano i requisiti necessari per riconoscere servizi di trading affidabili, sicuri e professionali. Infatti, sono contraddistinte da:

  • Presenza di autorizzazioni e regolamentazioni da parte di autorità di controllo internazionali (CySEC / CONSOB / FCA / ASIC);
  • Interfacce utente intuitive, user-friendly e immediate;
  • Costi e commissioni ridotti, competitivi e in linea con la media di mercato;
  • Accesso ai principali titoli azionari globali.

eToro

La prima piattaforma di trading online consigliata per investire in azioni è eToro (sito ufficiale qui). Probabilmente, tale broker non necessita di ampie presentazioni: è pur sempre il leader del trading online, grazie alle competenze e alla reputazione ottimale di cui gode su scala internazionale.

investire in azioni con eToro
Investire in azioni con il leader del Copy Trading eToro

La prima occasione vantaggiosa proposta dal broker eToro per investire in azioni è la duplice scelta tra:

trading CFD – in questo caso, godrai di spread vantaggiosi che partono da uno 0,09%;

trading DMA – prediligendo l’acquisto diretto accederai alla proposta sulle Real stock di eToro, investendo su azioni estere selezionate a zero commissioni.

In più, accedendo alla piattaforma come principiante potrai iniziare dal Copy Trading (scoprilo qui): una funzione brevettata dal broker eToro grazie alla quale potrai scegliere di seguire appositi Popular Investor (gli utenti attivi più performanti della piattaforma). In questo modo, lascerai che eToro riporti automaticamente gli esiti finanziari da loro ottenuti sul tuo profilo. Scegliere di fare Copy Trading significa, prima di tutto avere dei punti di riferimento da cui capire come e quali sono le tattiche migliori per investire in azioni. Inoltre, è pur sempre un espediente col quale cercare di incrementare il capitale investito pur non operando in prima persona sul mercato.

La piattaforma rende disponibile anche un conto demo gratuito e illimitato grazie al quale poter valutare direttamente l’efficacia e la qualità dei servizi offerti da eToro senza compromettere il proprio capitale: per l’apertura di un conto dimostrativo, infatti, non è necessario alcun deposito. Solo in un secondo momento, quando sarai pronto, potrai aprire un conto di trading reale con eToro depositando solo $50.

Guida: eToro opinioni e recensioni

FP Markets

La piattaforma FP Markets (panoramica qui) è tra le più indicate per investire in azioni grazie all’affidabilità e agli elevati standard di sicurezza proposti dal broker.

Investirei n azioni con FP Markets
Investire in azioni col broker pluripremiato FP Markets

FP Markets si occupa di soddisfare, da sempre, le più disparate esigenze dei propri utenti: dai neofiti ai più esperti. Questi ultimi, infatti, possono ottimizzare le proprie operazioni sul mercato azionario attraverso la nota e apprezzata piattaforma MetaTrader che, il broker in questione, rende disponibile sia in versione Web che desktop.

Così come eToro, anche FP Markets ti consentirà di scegliere se investire in azioni tramite CFD, oppure in modalità diretta (DMA). Tra i vantaggi di investire in DMA sottolineiamo l’allineamento dei tuoi interessi con quelli del broker, così da essere consapevole che l’intermediario da te scelto opererà in tuo favore, cercando di mantenere elevati i livelli di liquidità del mercato e di garantire esecuzioni rapide e immediate.

Nel caso in cui preferissi investire secondo dinamiche più tradizionali (in DMA), con FP Markets opererai su +10.000 titoli azionari globali tramite IRESS: la piattaforma propria, consigliata per i meno esperti poiché semplice, intuitiva ma ugualmente ricca di strumenti di supporto per i propri investimenti. La proposta del broker pluripremiato FP Markets appare tanto valida quanto ben variegata. Per scoprirla, ti suggeriamo l’apertura di un conto demo gratuito e non vincolante.

Guida: FP Markets opinioni e recensioni

Capital.com

Il broker Capital.com (scopri qui la piattaforma) è tra i più avanzati con cui investire in azioni, nonché tra i più sicuri e professionali dell’intero panorama di trading internazionale.

investire in azioni con capital.com
Investire in azioni con l’innovativo broker Capital.com

L’aspetto più importante da sottolineare riguarda gli strumenti di natura formativo-didattica gratuitamente disponibili su Capital.com, il quale conferisce particolare importanza all’educazione finanziaria dei propri utenti. infatti, accedendo alla piattaforma ufficiale, prima di iniziare ad investire in azioni, potrai intraprendere un percorso formativo gratuito tramite la sezione didattica proposta.

Grazie alla varietà dei materiali e alla completezza dell’area formativa realizzata da Capital.com, potrai scoprire tutto ciò di cui necessiti per investire in azioni correttamente. Tutto ciò, diviene ancora più semplice scaricando l’app trading gratuita Investmate: un’applicazione su cui troverai esclusivamente guide sul trading online e sui principali mercati finanziari.

L’innovazione di Capital.com, in realtà, è data dall’introduzione dello strumento di Intelligenza Artificiale. Analizzando l’attività di trading dei singoli utenti, questo sistema di I.A analizza gli errori commessi con maggiore frequenza, così da poter correggere le tue operazioni ed ottimizzare le tue operazioni. Al contempo, è utile per ricevere consigli e dritte di investimento in base ai tuoi obiettivi, dispendendo di una risorsa di supporto per capire come e quando investire in azioni.

Puoi aprire gratuitamente qui un conto demo gratuito e confutare, senza rischi, se la teoria appresa ha dato i suoi frutti: operando su mercati i cui prezzi sono aggiornati in tempo reale, potrai testare le tue strategie usando un credito virtuale.

Guida: Capital.com opinioni e recensioni

Trade.com

Un’altra piattaforma particolarmente nota e apprezzata per la qualità dei servizi proposti è Trade.com (sito ufficiale qui). Anche in questo caso, stiamo menzionando un broker di trading online che agevola l’esperienza sia di trader esperti che di neofiti.

investire in azioni con Trade.com
Investire in azioni con la piattaforma Trade.com

Così come le piattaforme già descritte, anche questa ti permetterà di decidere se investire in azioni tramite strumenti derivati CFD, oppure se acquistare direttamente un titolo finanziario con la modalità DMA. Nel caso in cui scegliessi la flessibilità degli investimenti con CFD, Trade.com ti offrirà un accesso a titoli appartenenti a società globali, con spread ridotti che partono da 0,05%.

Oltre a degli spread bassi e variabili in base alle condizioni di mercato, con Trade.com potrai anche applicare una leva finanziaria che va fino a 1:5, decidendo il grado di esposizione che intendi assumere ogni qualvolta deciderai di aprire una posizione sul mercato azionario. Inoltre, la proposta di investimento in azioni del broker è tra le più ampie del settore: oltre a titoli italiani, potrai investire in azioni americane, asiatiche e appartenenti al continente europeo. Puoi scoprire qui l’intera proposta di trading azionario del broker Trade.com, sfruttando un conto dimostrativo gratuito ed esente da rischi.

Guida: Trade.com opinioni e recensioni

Investire in azioni: come imparare?

Imparare ad investire in azioni è un passaggio da non poter tralasciare se hai intenzione di ricavare dei profitti concreti dalle tue negoziazioni in Borsa. Grazie all’attenzione sempre crescente che diversi utenti stanno mostrando verso gli investimenti su tale mercato, nel corso di pochi anni i materiali e le risorse disponibili per studiare come investire in azioni sono cresciuti a dismisura.

In verità, è altrettanto importante sottolineare che investire in azioni richiede un impegno continuo e costante. Per questa ragione, anche gli investitori più avanzati dovrebbero continuare a studiare per affinare le proprie strategie di investimento in azioni e alzare l’asticella tanto dei rischi, quanto dei profitti.

Di seguito, ti proponiamo le soluzioni migliori con cui imparare ad investire in azioni:

Libri per imparare ad investire in azioni

La prima opzione consigliata e già ampiamente diffusa, soprattutto tra i principianti che non hanno dimestichezza con i tecnicismi del settore, riguarda la scelta di libri per imparare ad investire in azioni. Scegliendo di muovere i primi passi nel settore attraverso dei manuali incentrati sugli investimenti in titoli azionari, avrai l’occasione di inserirti con gradualità in questo ambito e comprenderne a pieno tutte le sfumature che lo caratterizzano.

Ciò detto, ecco i migliori libri per imparare ad investire in azioni [2022]:

  1. L’Investitore Intelligente – Benjamin Graham

Must have per ogni investitore, questo manuale realizzato da Graham affronta la filosofia del value investing, avvertendo gli investitori circa i rischi e i benefici di questa tipologia di strategia. Si tratta di un libro da non doversi lasciar sfuggire se il tuo interesse è quello di capire come investire in azioni, soprattutto nel caso in cui volessi intraprendere percorsi proeittati sul lungo termine.

2. Il Metodo Warren Buffett – Robert G. Hagstrom

Questo manuale, come avrai già intuito dal titolo, si incentra sul metodo di investimento in azioni costruito da uno dei più grandi finanzieri al mondo. Nel corso del libro, dunque, potrai scoprire i 12 paradigmi che hanno guidato il percorso – senza dubbio di successo – il noto investitore Warrenn Buffett, scoprendo sia le strategie da lui attuate, sia la psicologia adottata per raggiungere i risultati che lo rendono, ad oggi, uno dei più grandi in tale ambito.

3. Lo Zen e la Via del Trader Samurai – Stefano Fantom

Rispetto ai manuali appena presentati, questo testo riguarda l’aspetto psicologico del trading online. Come scoprirai nel corso della tua attività di investimento in azioni, riuscire a padroneggiare la proprie emozioni quando si fa trading online è la carta vincente per compiere scelte ponderate e che possono condurti a dei risultati positivi.

4. Mercato Azionario per Principianti: Manuale per Guadagnare in Borsa – Henry D. Stone

É un libro adatto ai neofiti che partono da zero e hanno necessità di scoprire le nozioni fondamentali e le caratteristiche del mercato azionario. Tale manuale risulta particolarmente interessante anche per capire come si costruisce un portafogli azionario redditizio in base ai propri obiettivi (di breve o di medio(lungo termine) e come scegliere le azioni su cui investire seguendo un modello di investimento ben preciso.

La presenza di una molteplicità di manuali da cui imparare come investire in azioni, semplicemente leggendo e visionando degli esperti, è sicuramente un aiuto concreto per i principianti che hanno bisogno di una panoramica 360 gradi circa i vantaggi, ma anche le insidie insite in questo mercato.

Corsi trading per studiare come investire in azioni

Un’azione efficace da cui potrai riscontrare immediatamente dei miglioramenti se desideri realmente imparare ad investire in azione implica seguire un corso di trading. Molti di questi sono dei corsi gratuiti, disponibili direttamente sulle migliori piattaforme citate in precedenza.

Un esempio è costituito dal servizio gratuito di coaching live 1:1 proposto dal broker Trade.com. Optando per un percorso del genere, otterrai il supporto costante da parte di un esperto finanziario, il quale costruirà un corso su misura per le tue esigenze.

Ovviamente, verrai seguito individualmente e, oltre ad apprendere nozioni teoriche, farai pratica con la piattaforma in modalità demo. Così facendo, potrai risolvere immediatamente i tuoi dubbi riguardo le criticità che caratterizzano, di solito, i primi approcci agli investimenti in Borsa ed individuare, senza troppe difficoltà, qual è lo stile di trading maggiormente adatto alle tue abilità e/o preferenze.

Anche la piattaforma eToro, grazie alla sezione eToro Academy propone ai propri utenti una vasta gamma di materiali e contenuti didattici suddivisi sia per livello che per argomento. Di conseguenza, avrai la certezza di poter avanzare gradualmente, studiando prima come principiante e, nel tempo, giungere a seguire video-lezioni per intermedi / esperti, con la consapevolezza di aver migliorato le tue skills da trader-azionista a titolo gratuito e concedendoti il tempo necessario. Ti ricordiamo di testare qui un conto dimostrativo gratuito eToro per verificare l’impatto che avrebbero le tattiche da te elaborate, senza temere di poter rischiare il tuo capitale di partenza.

Investire in azioni facendo pratica con conto virtuale

Infine, ti consigliamo di non sottovalutare l’importanza di fare trading online demo se hai realmente bisogno di mettere alla prova le tue abilità, le strategie e il piano da te effettuato senza doverti preoccupare dei possibili rischi a cui andrai incontro.

Dove puoi fare trading online per imparare ad investire in azioni? Ecco una lista dei conti a cui puoi accedere, con la consapevolezza di affidarti a servizi sicuri e regolamentati al 100%:

🎮Conto demo🔥Dove aprirlo🤑Credito virtuale🏆Valutazioni💡Recensione completa
eToro Ottienilo qui100.000$ ricaricabili⭐ ⭐ ⭐ ⭐ ⭐ eToro opinioni
FP MarketsOttienilo qui100.000 $ ricaricabili⭐ ⭐ ⭐ ⭐ ⭐ FP Markets opinioni
Trade.comOttienilo qui 10.000$ ricaricabili⭐ ⭐ ⭐ ⭐ ⭐ Trade.com opinioni
Capital.comOttienilo qui10.000$ ricaricabili⭐ ⭐ ⭐ ⭐ ⭐ Capital.com opinioni
Trading online demo per imparare ad investire in azioni

Dalla tabella riassuntiva qui inserita poi constatare che, grazie alle proposte dei migliori broker di trading online, potrai sfruttare la modalità demo per un periodo di prova illimitato. Infatti, ciascun broker, una volta terminato il credito virtuale, su richiesta ne concederà altro, così che tu possa acquisire la fiducia necessaria per investire in azioni in totale autonomia. Prima di concludere, ti ricordiamo che il trading online è doppiamente utile:

  1. Puoi imparare ad investire in azioni attraverso l’applicazione delle strategie che ritieni più adatte, senza preoccuparti di incappare in perdite;
  2. É uno strumento essenziale per acquisire dimestichezza con la piattaforma e la totalità degli strumenti disponibili per velocizzare e ottimizzare le tue negoziazioni sul mercato;
  3. Con la modalità demo puoi confrontare le proposte di diversi broker, così da scegliere la piattaforma più in linea con le tue preferenze, senza vincoli né dover effettuare un deposito iniziale.

Il passaggio da un conto demo ad un conto di trading reale è davvero breve: in pochi minuti, una volta che sarai pronto e predisposto ad investire in azioni, le piattaforme qui citate ti permetteranno di passare ad un conto vero e proprio rapidamente. Ovviamente, ti ricordiamo che per attivare un conto reale dovrai depositare il minimo richiesto; una somma che va da un minimo di €10 euro ad un massimo di 100.

Quando investire in azioni?

Il tempismo quando si investe è tutto, soprattutto nel momento in cui decidiamo di puntare a titoli finanziari volatili, ma che possono offrirci profitti interessanti pur attuando strategie di breve termine (es: il trading intraday). Per tale ragione, è lecito chiedersi: “quando investire in azioni?”

Un risposta banale e immediata è la seguente: dovrai investire su un titolo, attentamente scelto dopo una fase di studio caratterizzata dall’analisi tecnica l’analisi fondamentale, nel momento in cui presenta un prezzo di acquisto più basso, ma che è destinato a rialzare nel tempo.

Il timing quando decidiamo di accedere ad una determinata tipologia di mercato finanziario è un fattore che, rispetto a quanto si possa pensare, può incidere molto sull’esito delle proprie operazioni. Tuttavia, non possiamo offrirti una risposta univoca: quando investire in azioni è una questione che si correla direttamente alle strategie di trading che hai deciso di applicare, tenendo conto di un determinato orizzonte temporale.

Ad esempio, molti investitori interessati al medio/lungo termine decidono di investire in azioni value: uno dei trend del 2022. Tali titoli, appartenenti a società il cui valore di mercato non corrisponde al proprio fair value, di solito tendono a presentare performance ribassiste (momento per investire), ma presentano un business solido e destinato a crescere nel tempo.

Un aspetto altrettanto rilevante che è bene affrontare adesso riguarda la conoscenza degli orari di apertura e di chiusura della Borsa (Piazza Affari; NYSE; etc). In effetti, anche la scelta dell’orario può influenzare l’esito dei tuoi investimenti. In line generale, sappiamo che gli orari di apertura e di chiusura sono quelli più caotici, di conseguenza, sono i momenti di scambio più intensi durante i quali i titoli finanziari sono soggetti a scostamenti di prezzo più consistenti.

A tal riguardo, nel caso in cui volessi investire in azioni americane o asiatiche, ti ricordiamo di valutare il fuso orario ed organizzare, in base agli orari della Borsa di Hong Kong ad esempio, la tua attività di trading azionario. Intanto, vogliamo approfondire la questione, presentando una serie di fattori che influenzano l’andamento del mercato borsistico, così che tu possa essere pronto ad agire tempestivamente e a trarre il meglio da qualsiasi situazione vivano le azioni da te prescelte.

Fattori che influenzano il mercato azionario

Per capire quando è meglio investire in azioni potrebbe risultare utile conoscere quali sono gli elementi che agiscono sul mercato e sono capaci di incidere sul valore e sulla direzione dei titoli azionari quotati. Tra i fattori da dover ricordare, ci sono:

  • Domanda / Offerta – si tratta di una costante che agisce sulla totalità dei mercati finanziari. Per offerta, in questo caos, facciamo riferimento alla quantità di titoli azionari disponibili sul mercato, mentre la domanda è costituta dall’interesse mostrato dagli investitori. Per quanto riguarda le azioni, l’influenza della domanda è particolarmente visibile sul breve periodo, perché un drastico calo o un evidente aumento può causare delle repentine ma brevi inversioni di tendenza;
  • Stato di salute economico di un Paese – situazioni floride da un punto di vista economico, così come crisi e rialzi dei tassi di inflazione possono agire, sia in positivo che in negativo, sulle quotazioni di un titolo. In situazioni economiche disastrose sarebbe meglio investire su azioni difensive, ovvero quelle appartenenti a società non legate direttamente al ciclo economico di un paese, ma che possono invece prosperare durante momenti di forte tensione. Un esempio è dato dal titolo Johnson & Johnson, poiché appartiene ad una società che, da diversi anni, è attiva nel settore dei beni essenziali; uno dei segmenti difficilmente destinati a fallire;
  • Tensioni geo-politiche – come stiamo notando di recente a causa del conflitto tra Russia e Ucraina, tensioni di natura geografica o politica tra potenze mondiali può comportare dei rallentamenti o delle vere e proprie stasi economiche che, purtroppo, hanno un’incidenza negativa su diversi settori di mercato;
  • Notizie ed eventi legati ad una società – investire in azioni significa anche dover necessariamente restare aggiornati sulle ultime notizie riguardanti una società. La pubblicazione dei risultati trimestrali che battono le aspettative o la notizia di nuove acquisizioni, ad esempio, giocano sicuramente a favore di un rialzo di quotazione per un titolo.

Riuscire a sfruttare a proprio favore le ultime di mercato può conferire un vantaggio operativo non indifferente: reagendo con tempestività, in effetti, potrai investire al momento giusto (sia al rialzo, che al ribasso, nel caso del trading CFD).

Investire in azioni sicure

Investire in azioni sicure è possibile? Come posso individuare delle azioni sicure? Prima di terminare la nostra guida completa per principianti interessati ad investire in azioni, non possiamo tralasciare l’argomento.

A tal proposito, si rivela necessario chiarire un aspetto oche, velatamente, è già apparso nel corso dei paragrafi precedenti: non esistono investimenti sicuri al 100%, poiché i mercati borsistici sono influenzati da un numero elevato di elementi che, difficilmente, li rendono stabili e lineari.

In linea generale, definiamo un’azione sicura quando abbiamo la certezza che, dal nostro investimento, otterremo una certa percentuale di profitti sul lungo termine, dovuta ad una crescita costante della redditività della società nel tempo. Ma, quindi, quali sono le azioni sicure?

Piuttosto che tale termine, sarebbe meglio definire dei titoli predisposti, secondo un’attenta analisi pre-investimento, ad una crescita tale che riduce la rischiosità delle nostre operazioni. Per individuarli, ti consigliamo di dare un’occhiata ai settori destinati ad esplodere nel 2022, quali:

  • Cybersicurezza;
  • Sostenibilità;
  • Energie rinnovabili;
  • Realtà virtuale (metaverso).

Secondo investitori che preferiscono costruire dei portafogli equilibrati e dai rischi di mercato contenuti, le azioni già sicure su cui investire sono quelle che presentano dei livelli di volatilità giornaliera irrilevanti, magari appartenenti a società ormai di riferimento nel contesto in cui sono attive.

In qualsiasi caso, bisogna ribadire che non avrai mai la garanzia che un tuo investimento sia al 100% coperto dai rischi, poiché si tratta di una componente ineliminabile. Tutto ciò che dovrai fare, infatti, è analizzare e interpretare i mercati con lo scopo di individuare le azioni più sicure in base ai tuoi obiettivi.

Potrebbe interessarti anche: Migliori azioni da comprare oggi

Investire in azioni oggi: i consigli degli esperti

Scoprire quali sono i consigli dei massimi esperti elargiti ai principianti che stanno tentando i primi approcci agli investimenti in azioni potrebbe essere d’aiuto per capire, in via definitiva, se questa sarà una scelta per te realmente profittevole, o è il momento giusto per valutare altre idee di investimento.

Il primo suggerimento, nonché il più importante, per investire correttamente in azioni è quello di ricordare l’importanza della diversificazione e dell’asset allocation. Di solito, è consigliabile puntare almeno a 8/10 titoli differenti per cercare di diluire il più possibile i rischi. Andare in all in su un singolo titolo potrebbe, effettivamente, incrementare a dismisura la tua esposizione verso i pericoli sistematici degli investimenti, in quanto il tuo capitale dipenderebbe dalla situazione economico-finanziaria di una sola società.

L’asset allocation, pertanto, è fondamentale per decidere il peso che ciascun titolo finanziario dovrà avere nel proprio wallet, in modo che questo rifletta perfettamente la tua predisposizione ai rischi e, ovviamente, possa condurti ad una massimizzazione dei possibili profitti.

Un altro suggerimento che, molto spesso, i neofiti tendono a sottovalutare riguarda l’importanza delle strategie da dover adottare: studiare ed analizzare le azioni su cui investire potrebbe servire a poco se non sai qual è l’approccio più adatto per inserirti sul mercato.

Infine, il consiglio forse più importante è quello di non avere fretta. Lasciarsi trascinare dall’hype degli investitori può essere una mossa giusta, ma solo temporaneamente. Per raggiungere dei risultati soddisfacenti è giusto conoscere il sentiment di mercato, ma non lasciarsi influenzare dalle tendenze momentaneamente che, diversi investitori , seguono in massa. Investire secondo i tuoi tempi e con la consapevolezza di avere degli obiettivi chiari da raggiungere è il modo migliore per affermarti come azionista.

Investire in azioni conviene?

Investire in azioni conviene? Tale dubbio sembra attanagliare un numero così elevato di aspiranti investitori che noi di Guidatradingonline.net non possiamo sottrarci nell’offrire una risposta. Tuttavia, dobbiamo pur sempre partire dal presupposto che si tratta di un aspetto connotato da diverse variabili soggettive, per cui la convenienza di un investimento può variare a seconda delle tue caratteristiche da investitore.

Nonostante tale premessa, ci sono diversi fattori che, nel corso degli anni, hanno reso sempre più appetibile e conveniente la scelta di investire in azioni, anche per portare avanti una semplice strategia di diversificazione. In primis, l’introduzione di strumenti derivati come i CFD ha reso le operazioni sui principali titoli azionari molto più versatili e flessibili. Difatti, può risultare conveniente investire in qualsiasi momento: che sia al rialzo o al ribasso, potrai ottenere dei profitti se riuscissi a realizzare delle previsioni di Borsa il più precise possibili.

Investire in azioni conviene se sai in quali titoli operare
Investire in azioni conviene se sai in quali titoli operare

Inoltre, i mercati finanziari internazionali sembrano straripare di titoli performanti, sia sul breve che sul lungo termine. Approfittando dell’offerta di investimento immediate su azioni globali, come quella del broker FP Markets (qui per una demo gratuita), ti consentirà di esporti verso i mercati maggiormente predisposti ad una crescita futura, tra quelli emergenti.

Investire in azioni, infine, è una scelta che appare conveniente soprattutto per i principianti: a differenza di molte altre asset-class, queste risultano più semplici da monitorare, soprattutto affidandoti a strumenti che propongono notizie di mercato in costante aggiornamento da sfruttare a tuo favore.

Considerazioni finali

Nel corso della nostra guida abbiamo posto in evidenza le principali nozioni di base da cui capire come investire in azioni come principianti. Più nel dettaglio, abbiamo posto l’accento sul fatto che, grazie al trading online, anche i neofiti possono assicurarsi una carriera come investitori sul mercato borsistico, a patto che effettuino gli studi necessari e si dedichino con costanza allo studio delle peculiarità e del funzionamento di tale mercato.

Abbiamo infatti evidenziato che la presenza di sezioni didattiche gratuite disponibili sulle migliori piattaforme di trading online può costituire un primo ma necessario passo per scoprire come, quando e quali sono le azioni più convenienti su cui investire.

Considerando che non potrai effettuare investimenti sicuri al 100%, ti ricordiamo l’importanza di individuare con attenzione i titoli da inserire nel tuo portafoglio e di assicurarti che riflettano il tuo profilo da investitore.

FAQ – Investire in azioni: domande e risposte frequenti

Come iniziare ad investire in azioni?

Per iniziare ad investire in azioni ti consigliamo di definire un piano di investimento, le strategie di trading da attuare e la frequenza con cui accedere al mercato. Nel caso in cui non disponessi ancora delle conoscenze, ti consigliamo anche di valutare l’idea di affrontare un percorso didattico gratuito.

Come e dove investire in azioni?

Per investire in azioni è consigliabile prediligere il trading CFD, poiché caratterizzato da un’estrema flessibilità e, soprattutto, da costi e commissioni accessibili. Allo stesso tempo, le migliori piattaforme di trading offrono una totalità di strumenti finanziari di supporto che possono dirigere le operazioni dei meno esperti verso le direzioni che potranno rivelarsi le più profittevoli in base ai propri obiettivi.

Conviene investire in azioni?

Tendenzialmente, investire in azioni conviene. tuttavia, per far sì che sia davvero così, dovrai analizzare e monitorare con frequenza lo stato in cui vige il mercato e, soprattutto, capire qual è il momento più opportuno per piazzare un ordine di mercato.

Quali broker per investire in azioni?

Le migliori piattaforme per cominciare a investire in azioni sono eToro, FP Markets, Capital.com e Trade.com

Guidatradingonline.net © 2016-2023 Guidatradingonline.net - Guida facile aggiornata per imparare a fare trading online da zero.