venerdì, 4 Dicembre, 2020

Trading Online

Il trading online è l’attività che permette di comprare e vendere asset finanziari su internet, attraverso supporti informatici (piattaforme) messi a disposizione degli intermediari (broker), allo scopo di ottenere profitto. Su GuidaTradingOnline.net trovi manuali, videocorsi ed articoli di approfondimento per imparare come fare trading online e sfruttarne appieno tutti i suoi vantaggi.

Per iniziare a fare trading con lo scopo di guadagnare dalla variazione di prezzo degli assets finanziari, puoi considerare subito l’iscrizione gratuita su eToro, il primo broker per fare trading più usato e consigliato in Italia.

  • Perchè ti consigliamo subito di aprire un conto demo gratuito? Attraverso una demo gratuita (chiamato anche simulatore di borsa) puoi mettere in pratica consigli e strategie che ti sveliamo sul nostro sito con i quali puoi iniziare a fare trading senza rischi.

La nostra guida inizia anche con la classifica dei broker per fare trading online in Italia, con le opinioni e recensioni migliori.

👍TOP 6eToroCapital.comFP MarketsTrade.comIQ OptionPlus500
Demo100.000€1.000$€100.000€100.000€10.000€100.000€
eBook📚📚📚
Video📽️📽️📽️📽️📽️
Licenze🇪🇺🌍🇪🇺🌍🇪🇺🌍🇪🇺🌍🇪🇺🌍🇪🇺🌍
Opinioni⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐⭐
Prova gratisIniziaIniziaIniziaIniziaIniziaInizia
Migliori broker per fare trading online

Nota importante: tutti i broker per fare trading che trovi menzionati sul nostro sito sono i più votati in Italia, testati e sono considerati sicuri ed affidabili dagli esperti. Nel corso dell’ultimo anno e mezzo abbiamo testato oltre 100 piattaforme differenti al fine di poter selezionare solamente l’eccellenza, come la piattaforma eToro.

Cos’è il Trading Online: ecco come funziona

Il trading online è l’attività che permette di negoziare strumenti finanziari online con lo scopo di guadagnare ed è disponibile anche ai piccoli risparmiatori. Lo strumento d’investimento principale è il CFD e il trading in modalità diretta (DMA). Abbiamo realizzato un videocorso gratuito e lo abbiamo messo a disposizione per tutti gratuitamente su Youtube, per spiegare come funziona il trading e come i principianti possono approcciare questa disciplina senza sbagliare.

Videocorso sul Trading Online – by GuidaTradingOnline.net

Il nostro videocorso sul trading sta riscuotendo molto successo tra i principianti del trading proprio perchè parte dalle basi e spiega, in poco più di un’ora, tutte le caratteristiche proprie di questa disciplina. Attraverso il trading online puoi investire su un’una molteplicità di mercati, come:

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
  • Materie prime
  • Criptovalute
  • ETF

Puoi subito iniziare a fare trading online anche se inizi oggi davvero da zero. In che modo? Attraverso il copytrader, un’innovativa piattaforma d’investimento che ti permette di copiare le operazioni dei migliori investitori all’interno di una community, i quali li puoi scegliere in base alle loro performance. Tutto questo è possibile con eToro, leader al mondo nel copytrading.

Caratteristiche del trading online:

Nascita:1999
Quanto costa:Si può iniziare gratuitamente con la versione demo.
Regolamentato da:CONSOB
Controllato da:ESMA
Strumenti:eBook 📚 / VideoCorsi 📽️
Mercati:Forex, Azioni, Cripto, Indici, ETF, Indici
Usato per: Fini speculativi
Miglior Broker:eToro – (eToro Opinioni e Recensioni)
Principali caratteristiche del Trading Online

Come e dove iniziare a fare trading online

Per iniziare a fare trading online senza correre errori, devi prima capire bene dove e come farlo:

  • Come fare trading: puoi fare trading investendo al rialzo o al ribasso su un determinato strumento finanziario, come ad esempio sulle azioni Amazon, attraverso il trading di CFD (Contratti per differenza). Puoi fare trading, inoltre, attraverso la modalità DMA, che ti permette di investire realmente su un determinato strumento finanziario senza utilizzare un derivato come i cfd.
Guida completa al Trading online - Infografica a cura di ©Guidatradingonline.net
GuidaTradingOnline.net – La Tua Guida completa al Trading online

Sia il trading di CFD che il trading in DMA rappresentano oggi due ottime possibilità per fare trading on line; fra poche righe ti spieghiamo come fare!

  • Dove fare trading: per investire hai bisogno di un broker trading dove aprire un conto e della sua piattaforma (demo o reale) per eseguire gli ordini.

Andiamo a definirne meglio le specificità:

  1. Una piattaforma trading idonea: strumento software indispensabile per fare analisi sui grafici ed inviare gli ordini sul mercato – è messa a disposizione dal broker trading;
  2. Un broker trading: che funge da tramite tra te (trader) e il mercato, eseguendo materialmente gli ordini di trading.

Sul mercato italiano, nonchè in tutto il mondo, esistono migliaia di broker online e piattaforme, ma non tutte (anzi davvero poche) sono in grado di garantirti un elevato standard di affidabilità e sicurezza, mettendoti al riparo dalle truffe. Ed allora:

Dove fare trading online in modo sicuro e senza sbagliare?

GuidaTradingOnline.net può aiutarti in questo! Qui sotto trovi la selezione dei migliori broker e relative piattaforme di trading con un elevato rating di AFFIDABILITA‘ [minimo 9,7/10].

BROKER TRADING ONLINE RACCOMANDATI
Licenza: CySEC

Dep. Min. €200
Recensione eToro
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Social Trading
Inizia Gratis ➤ 62% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA

Dep. Min. 20€
Recensione Capital.com
Saldo Demo: Illimitato
Esclusività: Intelligenza Artificiale
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC/ASIC

Dep. Min. 100€
Recensione FP Markets
Saldo Demo: 100.000
Esclusività: Trading automatico / Spread 0.0
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. 100€
Recensione Trade.com
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Video/eBook Gratis
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. €10
Recensione IQ Option
Saldo Demo: 10.000€
Esclusività: Community Trading
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CYsec

Dep. Min. €100
Recensione Plus500
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Spreads Stretti
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.

Per iniziare a fare trading, ti suggeriamo di partire da un conto demo (virtuale) – per averlo clicca sul pulsante verde “Inizia Gratis” – (qui ad esempio hai quello di Capital.com). Come vedi ne abbiamo selezionati diversi, e sono tutti buoni per iniziare a fare trading in modo pratico, sicuro ed intelligente. Proprio quello che serve a noi. Tutti possono esserti di aiuto per mettere in pratica quello che ti insegniamo sul nostro sito. Ci sono molti broker disponibili, uno dei migliori è senza dubbio eToro, un broker eccellente per 3 ragioni in particolare:

  1. Zero commissioni: su eToro è possibile fare trading a zero commissioni – difatti puoi comprare e vendere azioni reali (realstocks ) senza effetto leva, quindi non in CFD, senza costi aggiuntivi – clicca qui per scoprire da vicino questa realtà;
  2. Trading legale e sicuro: è importante fare trading senza rischio truffe e con eToro questo rischio non esiste perché è un broker ufficiale legale e riconosciuto dalla Consob e dalla CySEC;
  3. Supporto copy trading: eToro garantisce massima vicinanza ai suoi traders con ottimo servizio di assistenza e numerosi servizi per migliorare e sviluppare le performance dei suoi traders. eToro ti mette a disposizione l’intera community di traders e puoi copiare le operazioni dei traders più bravi – puoi iscriverti gratis a questo indirizzo.
Cosa serve per fare trading e quali sono le migliori risorse didattiche per apprendere come iniziare? Infografica di GuidaTradingOnline.net.
Cosa serve per fare Trading Online? Quali sono le risorse didattiche per imparare il Trading?

Se imparare a fare trading attraverso l’analisi tecnica è fondamentale, avere un buon broker dalla propria parte lo è ancor di più. Secondo una ricerca che abbiamo condotto su un campione* di trader intervistati, sono 3 i principali problemi riscontrati dai principianti:

  1. Trading sicuro: La scelta della piattaforma (e relativo broker) sicura e REALMENTE dalla parte del trader;
  2. Analisi: Quali sono gli strumenti giusti da utilizzare;
  3. Strategie: Quali sono le strategie corrette da utilizzare.

Grazie a questa intervista, abbiamo potuto comprendere esattamente quali sono le primissime informazioni da dare ad un principiante. All’interno di questa guida trovi la risposta a queste tre domande.

*Nota sui dati: campione di 100 trader indipendenti intervistati gennaio 2020, uomini [65%] e donne [35%] di età compresa tra i 18-65 anni.

eToro fa certamente parte di quei broker che sanno come migliorare le performance dei propri clienti. Puoi dunque vedere il video presentazione che eToro ti riserva e ti spiega brevemente come funziona la piattaforma copy trading del broker.

Fare trading online in modo sicuro

Per iniziare la carriera di trader in modo sicuro occorre scegliere piattaforme trading altrettanto sicure. Ed oggi, con l’aumento esponenziale delle truffe telematiche legate al trading, questo passo diventa requisito FONDAMENTALE! Vogliamo approfondire meglio questo importante elemento, spiegandoti nel dettaglio come selezioniamo i broker e le piattaforme che consigliamo sul nostro sito.

Come selezioniamo broker e piattaforme

Il team di revisione di Guidatradingonline.net si registra su un broker (nell’esempio specifico eToro), aprendo sia un conto demo che un conto reale, inizia a fare trading dapprima con una demo, poi effettua un deposito e testa anche il conto reale.

Di tanto in tanto apre ticket all’assistenza o la contatta tramite live chat. Effettua prelievi, sia con bonifico che con carte di credito. Il test va avanti per tre mesi, ed è a campione. Nessun broker sa che dietro ci siamo noi, perchè facciamo registrare i nostri Quality Rater, che nessuno sa chi sono 🙂 Questo è un esempio del giudizio finale che abbiamo ottenuto dopo il test condotto sulla piattaforma trading eToro:

  • Affidabilità: 10
  • Consulenza: 8
  • Assistenza: 9
  • Sicurezza: 10
  • Usabilità: 10

Come iniziare il lavoro del trader

Per iniziare a lavorare come trader, anche per hobby, dopo aver scelto broker e piattaforma, devi passare alla fase più importante: scegliere il mercato sul quale fare previsioni corrette. Se non sai fare le giuste previsioni, non sarai in grado di ottenere risultati nel trading. Come si fanno le previsioni sui mercati? Il team di Guidatradingonline.net ha preparato per te due guide su come prevedere i mercati:

E’ attraverso queste due diverse tipologie d’analisi che puoi interpretare i segnali sul grafico di prezzo di un determinato asset e capire verso che direzione va il mercato. Su Guidatradingonline.net trovi tutti gli strumenti didattici per imparare a fare previsioni in modo autonomo e diventare esperto trader, anche se oggi parti proprio da zero.

Cos'è il Trading Online? E' una truffa? Infografica di GuidaTradingOnline.net.
Cos’è il Trading Online? E’ reale o una truffa?

Come fare trading: esempi pratici

Il trading online oggi si può fare tramite due principali categorie di strumenti, i contratti per differenza e la modalità di acquisto diretta del titolo detta DMA. Esistono differenze importanti tra queste due categorie di strumenti che oggi i migliori broker al mondo ci mettono a disposizione per investire il nostro capitale. 

  • Investire con il trading online tramite CFD

I contratti per differenza sono speciali contratti che non comportano l’acquisto diretto del titolo, ma offrono dei contratti che replicano il prezzo del sottostante. Per fare un esempio concreto, immaginiamo di voler investire sulle azioni ENI tramite un contratto CFD. Acquistiamo tramite un broker questo tipo di contratto che seguirà 1:1 le evoluzioni del prezzo delle azioni ENI e che potremo vendere in qualunque momento, incassando il prezzo di mercato alla chiusura. 

È più che lecito chiedersi le motivazioni che dovrebbero spingerci a utilizzare un contratto intermedio invece di muoverci con l’acquisto diretto del titolo – e queste sono presto spiegate. I contratti per differenza consentono di applicare leva finanziaria, uno strumento che permette di moltiplicare l’andamento del titolo fino a 30 volte nel caso del Forex, fino a 5 volte nel caso delle azioni, fino a 20 volte sugli indici e 10 volte sulle materie prime. 

esempi d'investimento con il trading online - infografica a cura di guidatradingonline.net
Trading online – alcuni pratici esempi d’investimento

In aggiunta trattandosi di contratti, possono permetterci anche di investire allo scoperto, con posizioni short che puntano sul ribasso di valore del titolo che abbiamo scelto. 

I CFD sono molto apprezzati dai piccoli investitori anche perché offrono a chi investe la possibilità di acquisti frazionali. Immaginiamo di voler investire in azioni Amazon, che al momento vengono scambiate a prezzi superiori ai 3.000 dollari. Dovremmo avere in questo caso, anche per l’acquisto di una singola azione, almeno 3.000 dollari di capitale. 

Con i CFD invece questo problema è risolto alla radice, perché si può investire una qualunque somma per l’acquisto di una qualunque frazione di titoli quotati sul mercato. 

  • Investire con il trading online in modalità DMA

La modalità DMA invece presuppone l’acquisto diretto del titolo sottostante, con il broker che opera in qualità di intermediario che inoltra i nostri ordini al mercato. In questa specifica modalità avremo dunque il nostro titolo in portafoglio, senza contratti intermedi e potremo altrettanto venderlo, trovando una controparte sul mercato, in qualunque momento. 

Mancano però a questa modalità gli strumenti che vengono offerti dai CFD, come leva finanziaria, vendita allo scoperto e acquisto frazionale (anche se per questo ultimo aspetto alcuni broker hanno iniziato a muoversi).

Trading Online in CFDTrading Online in DMA
Contratto in replicaAcquisto diretto del titolo
Acquisti frazionali possibiliUnità minima 1 azione o 1 lotto
Commissioni in forma di spread e commissione overnightCommissioni in forma di commissioni fisse + variabili sul capitale investito
Interazione solo con il broker, che funge da banco (market marker)Interazione diretta con il mercato: compriamo e vendiamo da altri trader
Guida trading CFDGuida trading DMA
Trading in CFD e DMA – Principali caratteristiche

Per comprendere ulteriormente la differenza tra le due modalità di investimento faremo subito due ordini di prova, con broker che offrono l’una e l’altra modalità di investimento. 

Come fare trading con i CFD

Capital.com – qui per il suo sito ufficiale – è un broker puro CFD che offre accesso a Forex, Azioni, Indici, ETF, Futures, Materie prime e criptovalute

Effettueremo un ordine di prova su DAX 30, l’indice che raccoglie le 30 azioni più importanti per capitalizzazione della Borsa di Francoforte. Seguire questa mini-guida e piazzare il primo ordine non costa nulla, perché lo faremo con gli strumenti di pratica che il broker offre. 

  • Primo passo: aprire un conto demo con Capital.com – se si intende passare al trading reale, quindi investire soldi veri, basterà effettuare un deposito minimo sulla piattaforma di 20 euro.

Se non lo abbiamo già fatto, dovremo aprire un conto demo gratuito con Capital.com, una procedura molto semplice per la quale avremo bisogno soltanto di un indirizzo di posta elettronica e di una password da scegliere al momento. 

Iscrizione conto demo Capital.com
La schermata di iscrizione di Capital.com
  • Secondo passo: benvenuti nella dashboard di Capital.com 

Capital.com non richiede l’accettazione via mail ne alcun tipo di procedura aggiuntiva. Saremo direttamente catapultati all’interno della piattaforma di trading, con 1.000 USD di capitale reale. 

Dashboard Capital.com indici
La dashboard di Capital.com – abbiamo già selezionato INDICI e abbiamo davanti il listino che ci interessa

Nella piattaforma di Capital.com potremo scegliere a questo punto dal navigatore sulla sinistra prima il mercato che ci interessa, ovvero quello degli INDICI, per avere poi nella selezione centrale il listino che contiene DAX 30. Clickiamo su ACQUISTA e prepariamoci al nostro ordine. 

Capital.com offre un’interfaccia di ordine semplice e basilare, con tutte le funzionalità però che possono essere utili in questa fase.  Potremo infatti andare a inserire il volume di denaro che intendiamo investire, eventuali ordini condizionali che si innescano al raggiungimento di un determinato prezzo, nonché take profit e stop loss, che sono strumenti che chiudono automaticamente posizioni nel caso di un determinato livello di perdite o di guadagni. 

DAX 30 ordine schermata Capital.com
La schermata di ordine di Capital.com per il DAX 30
  • Volume: è indicato per numero di contratti, del valore complessivo dell’indice. Essendo un broker CFD, possiamo scegliere anche una quantità frazionale degli stessi;
  • Acquista quando il prezzo è: spuntando questa opzione potremo fissare un prezzo più basso arrivati al quale si innescherà il nostro ordine;
  • Chiudi con perdita: è il classico stop loss, che utilizziamo per chiudere automaticamente una posizione raggiunta una certa quantità di perdite;
  • Chiudi con profitto: è speculare allo stop loss e ci permette di chiudere posizioni automaticamente.

Una volta inseriti tutti i dettagli, potremo cliccare su ACQUISTA per piazzare il nostro ordine.

Come fare trading di azioni reali

Per fare un esempio di ordine in azioni reali (DMA) utilizzeremo invece eToro, un broker che offre sia la modalità CFD che una modalità di investimento in azioni zero commissioni (per l’Italia) proprio in accesso diretto. Anche qui potremo basare le nostre operazioni su un conto di trading demo che ci permette di testare ordini e piattaforma senza spendere nulla. Nel seguente esempio simuleremo il reale acquisto a zero commissioni delle azioni Amazon.

  • Primo passo: aprire il conto di trading demo di eToro

Qui si può aprire il conto demo di trading di eToro, per il quale avremo bisogno anche in questo caso soltanto di un’indirizzo e-mail e una password, in aggiunta ad un nickname da scegliere con il quale verremo identificati su eToro.  Una volta che avremo scelto le nostre credenziali, potremo procedere con il login. Non prima però di aver confermato la nostra mail, proprio tramite una missiva che ci arriverà dal broker stesso. Niente paura, è una questione di pochi minuti. 

Schermata registrazione di eToro
Registrarsi è semplice: basta scegliere un nome utente, una mail e una password
  • Secondo passo: fare login sulla piattaforma

Con le credenziali scelte in fase di registrazione potremo fare il login presso la piattaforma di eToro. Una volta inserite, verremo condotti automaticamente dal broker nella sua dashboard, la plancia di controllo degli investimenti della sua piattaforma.

  • Terzo passo: scegliere le azioni di Amazon

Scegliere le azioni di Amazon, sulla piattaforma di un broker che offre oltre 2.000 titoli, è comunque molto semplice. Dovremo semplicemente andare su Mercati, poi scegliere Azioni, poi Scambio e infine NASDAQ, che è il mercato dove è quotato questo specifico titolo. 

la piattaforma mercati di etoro
La dashboard eToro dalla quale scegliere le azioni Amazon

Una volta che avremo scelto NASDAQ, potremo scorrere il listino fino a trovare AMZN, il ticker delle azioni Amazon. Clickiamo su B (Buy) per aprire la schermata d’ordine. 

  • Quarto passo: piazzare l’ordine 

eToro qui il sito ufficiale del broker – offre una schermata di ordine relativamente semplice. Potremo scegliere di piazzare l’ordine in dollari, oppure in numero di azioni che vogliamo acquistare, di effettuare il classico ordine condizionale e di impostare anche take profit e stop loss.  Scegliere la modalità DMA è automatico: basta selezionare leva X1 per avere un acquisto diretto di azioni Amazon senza commissioni. 

Modalità DMA etoro ordine
Piazzare un ordine su eToro è semplice, anche in modalità DMA

La cosa sarà confermata dalla dicitura che vediamo riportata in fondo alla schermata: “Stai acquistando l’asset sottostante senza commissioni“.  Dalla stessa piattaforma si potrà investire scegliendo una leva maggiore per passare alla modalità CFD. Quando siamo pronti con i dettagli, clickiamo su IMPOSTA ORDINE per eseguire immediatamente la posizione. 

Costi e commissioni: Quanto costa fare trading?

I costi del trading variano in relazione alla tipologia di broker e di trading che avremo scelto: possono essere variabili o fissi, oppure una combinazione delle due

  • Commissioni per il trading tramite broker bancario

I broker bancari, quelli collegati ai grandi gruppi di intermediazione, offrono mediamente dei piani di commissioni più alti rispetto alla concorrenza concentrata più strettamente con il trading online. 

La formula classica che viene offerta da questi intermediari consiste in una commissione fissa alla quale si somma una commissione variabile relativa al capitale investito.  I broker bancari offrono poi diversi tipi di account, che prevedono commissioni fisse che sono decrescenti al crescere del numero di transazioni che vengono effettuate. 

quanto ci costa realmente fare trading on line? Infografica a cura di Guidatradingonline.net
Costi e commissioni del trading online

Questo sistema di pricing è a nostro avviso non preferibile, in quanto da un lato spinge verso il trading compulsivo, nel senso che viene premiato chi effetti più operazioni, da un lato invece può asfissiare chi invece ha capitali ridotti da mettere sul tavolo. 

  • Commissioni broker CFD

I broker CFD invece utilizzano un sistema diverso per applicare costi e commissioni alle operazioni che vengono effettuate tramite le loro piattaforme.  Il sistema prevede il ricorso ad uno spread, che è un differenziale tra prezzo di mercato e prezzo praticato dal broker, in aggiunta a commissioni che sono interessi sulle posizioni aperte oltre le 23:00 di ogni giorno. 

  • Spread: I broker CFD sono broker market maker e offrono ai propri clienti un prezzo che è leggermente diverso (più ampio tra offerta e domanda) rispetto a quello effettivo di mercato. Questa minima differenza viene tenuta in cassa dal broker sotto forma di commissione indiretta.;
  • Commissioni overnight: chi sceglie i CFD sta effettivamente investendo a prestito, soprattutto se dovessimo impiegare leva finanziaria. Pertanto i broker applicano un tasso di interesse che è quelli interbancario LIBOR o EURIBOR a seconda dello strumento utilizzato e al sottostante. 

La spiegazione didattica però potrebbe non farci rendere conto di quanto si spende effettivamente per fare trading con i CFD. La misura che possiamo dare è, compresa la commissione overnight, di somme inferiori allo 0,01% per giorno di trading, ovvero per posizioni tenute su più giorni. 

Chi dovesse preferire invece posizioni brevi, si troverà a pagare somme irrisorie, nell’ordine di decimillesimi di euro per ogni 1.000 euro investiti. A conti fatti le commissioni per chi sceglie i contratti CFD sono sicuramente inferiori. Un conto demo gratis con Trade.com, così come gli altri conti demo che sono disponibili presso i broker che si possono ritenere di qualità. 

Le commissioni dei broker CFD sono pertanto più convenienti rispetto a quelle dei broker classici bancari, a prescindere da quale sia lo stile di trading che effettivamente abbiamo. 

Il caso di chi tiene posizioni sul lunghissimo periodo: l’obiezione classica che i detrattori dei CFD fanno sul sistema di commissioni che questo tipo di broker offrono è che sulle posizioni di lungo periodo si pagano commissioni che con i broker bancari non si pagano. Il che è vero, ma le commissioni overnight comunque, a meno di non investire con leve altissime, hanno un impatto molto ridotto rispetto alle commissioni.

  • Il caso dei broker DMA senza commissioni

eToro offre azioni in DMA senza commissioni. Sembrerà una trovata di marketing, ma è vero che è possibile accedere a diversi mercati azionari senza spendere nulla, se non il solito minimo spread dei broker market maker. 

In realtà questo sistema, che il broker in questione ha inaugurato nel settore delle azioni, oggi è disponibile – sempre a patto di investire senza leva – anche per gli ETF e per le criptovalute.  L’impatto sul risparmio, sia rispetto ai broker bancari che rispetto ai broker CFD è importante e rende questo broker il più economico per avere accesso a mercati italiani, europei e anche extra-europei. 

Fare trading on line è un investimento?

Molti “guru” del settore degli investimenti online, esperti nel settore del risparmio ed investimento personale, assicurano che fare trading non è certamente considerato un investimento.

Chi fa trading online in modo proficuo, mettendo sul piatto ogni giorno migliaia di euro sul mercato con lo scopo di ottenerne un introito, sa meglio definire cos’è effettivamente il trading online, con il rispetto dei guru del mondo della finanza personale, s’intende.

Rapporto tra trading online ed investimento - la guida esclusiva di guidatradingonline.net.
Fare trading online è considerato un investimento?

Il trading online è in realtà un investimento altamente speculativo, che comporta la possibilità di ottenere introiti possibili maggiori anche del 1000% rispetto al rendimento massimo rispetto ad uno degli strumenti d’investimento considerati “più investimenti” rispetto al trading, come futures reali ed ETF.

Colui che si può definire realmente un investitore, secondo noi dovrebbe conoscere la differenza concettuale tra le principali tipologie d’investimento che noi di Guidatradingonline.net, per completezza informativa riepiloghiamo nel seguente sintetico tabellare.

CaratteristicheInvestimento tipicoInvestimento col trading online
Rendimento:Medio/BassoAlto
ProdottiPAC, Obbligazioni, Fondi comuni, Conti depositoAzionario, CFD, Trading in DMA
Rischio:Medio/BassoAlto
Capitale:10.000€/30.000€10€/1.000€
Costi fissi:PresentiAssenti
Costi variabili:LimitatiSpread/Tassi Overnight
Rapporto tra Trading Online ed Investimento tipico – sintetico tabellare

Il Trading Online conviene? I 7 migliori vantaggi

Fare trading online è conveniente? Certamente, altrimenti non avrebbe nemmeno ragione di esistere questa coinvolgente disciplina, ricca di mille sfaccettature e, ovviamente, nemmeno noi 🙁

Le caratteristiche vantaggiose proprie del trading sono molte, ma per darti una prima chiave di lettura, abbiamo illustrato nei prossimi paragrafi quali sono principali. Agli altri potrai accedere direttamente sfogliando le pagine interne del nostro sito.

Analisi e intelligenza artificiale

Tutti vorrebbero aprire posizioni di trading partendo potendo usufruire di un’assistenza di un trader professionista e di tutta l’esperienza che lo accompagna. Il top broker di trading online Capital.com ha integrato l’intelligenza artificiale nella sua piattaforma che permette tutto questo.

intelligenza artificiale capital.com
L’assistenza artificiale di Capital.com assiste il trader per evitargli gli errori più comuni che si fanno nel trading

Questo potente strumento, totalmente innovativo nel settore del trading, funziona così:

  • Si effettua la registrazione su Capital.com qui;
  • Si effettua un deposito base (anche soli 20 euro);
  • Ci si ritrova il sistema già integrato in piattaforma;
  • Si inizia a fare test trading in demo e con piccolissime operazioni in reale – l’algoritmo inizia ad elaborare il metodo di trading del trader elaborando le prime analisi e consigli utili;
  • Col passare dei giorni l’algoritmo diventa sempre più sofisticato, sostenendo l’attività del trader in maniera sempre migliore.

Qual’è l’obiettivo di questo potente strumento integrato? Permettere al trader di evitare gli errori più comuni che si fanno facendo trading online, migliorando le performance. Questo sistema è stato integrato nella piattaforma nel 2019 ed ha portato un aumento medio dell’11% dei traders di Capital.com (dati riscontrabili).

Ricorda inoltre: la formazione nel trading è TUTTO. Vuoi i giusti strumenti gratuiti per imparare le basi del trading? Attraverso la lettura delle nostre pagine e all’apertura di un conto gratuito su Capital.com che ti offre segnali e strumenti avanzati, avrai a disposizione del semplice materiale, quello giusto per apprendere a fare trading online nel migliore dei modi.

Copiare i traders migliori

Da qualche anno il broker eToro ha brevettato un sistema denominato “CopyTrader” che permette di copiare le operazioni di altri traders presenti all’interno della sua vasta community. Qual’è il vantaggio più straordinario di questa innovazione del trading? Permette a tutti, anche a chi apre un conto oggi senza sapere nulla di trading ed analisi tecnica, di iniziare a fare trading con buone possibilità di ottenere un introito.

Come fare per iniziare subito a sfruttare questa buona opportunità del trading? Di seguito gli step:

  • Iscriviti gratis su eToro qui;
  • Verifica e completa il tuo profilo;
  • Clicca su “Deposita Fondi” per effettuare il tuo primo deposito – bastano 200 euro;
  • All’interno della dashboard clicca sull’icona con la stellina denominata “Persone” – da qui può iniziare a seguire i migliori trader, quelli che hanno le performance migliori.
copy traders etoro - sezione riguardante questa funzionalit.
Sezione “Persone” di eToro per copiare i traders

Nel corso degli anni abbiamo provato e riprovato questo funzionale servizio di trading molte volte, a tal punto da aver trovato quella che crediamo sia oggi la migliore configurazione possibile per trovare i migliori traders da seguire. La vogliamo condividere con te:

  • Imposta persone da “Ovunque” in quanto molto spesso i più forti traders non sono in Italia – se poi il problema è la lingua perchè gli vuoi chiedere delle cose, beh, esiste Google Translator;
  • NON concentrarti su più di un mercato, specie se sei agli inizi – consigliamo mercati un po meno volatili, come ETF o materie prime;
  • Alla voce “Guadagnati almeno“, imposta 20%;
  • Alla voce del periodo, imposta “6 mesi”;
  • CERCA!

Ti uscirà una schermata che ti mostrerà tutti i profili trovati in base alle tue impostazioni di ricerca.

copy trader trovati
Copy trader trovati

A questo punto puoi iniziare a filtrare ulteriormente i tuoi risultati di ricerca per affinare meglio il tiro e trovare il tuo copytrader perfetto da seguire per iniziare a fare trading con successo sui mercati finanziari anche se inizi da zero.

Imposta così i filtri per trovare il migliore copytrader:

  • Sullo stato seleziona “Investitore Popolare“;
  • Alla voce “Mesi profittevoli” imposta MEDIO;
  • Alla voce punteggio di rischio, imposta MEDIO.
risultati di ricerca copytrader profilati
I risultati di ricerca profilati specifici in base ai nostri criteri – copytrader profilati

Come puoi vedere, grazie ad una ulteriore profilazione della tua ricerca, hai scremato i possibili copytrader da seguire, lasciando effettivamente solo quelli più interessanti. A questo punto, come ultimo consiglio prima di iniziare, vogliamo condividere con te questa formula per trovare i tuoi top investitori di trading online da seguire per guadagnare. Facendo attenzione ai due parametri – RISCHIO e RENDIMENTO, trova uno o più copy che rispondano a questo profilo:

  • Livello di rischio pari a 4 o addirittura inferiore (se possibile);
  • % di rendimento pari a 20% o superiore. E’ tutto, Buon Trading 😉

Per sfruttare tutto questo, vai sul sito ufficiale di eToro ed inizia.

Trading con piccole somme

A differenza di quanto avveniva in passato in banca, dove occorrevano cifre molto alte per accedere ai mercati finanziari, oggi puoi investire in borsa partendo da piccole somme.

Possiamo quantificare cosa si intende per “piccole somme“? Il trading online, quello sicuro e legale (qui quello insegniamo!) ti permette di iniziare partendo da cifre come:

  • 100 euro;
  • 200 euro;
  • 250 euro;
  • o addirittura 10 euro.

Da che cosa dipende la differenza di questi importi? Dal deposito minimo iniziale che occorre effettuare sul proprio conto per iniziare ad investire soldi veri. IQ Option è il broker che ad oggi permette di iniziare partendo da soli 10 euro.

Anche l’affidabile broker Capital.com permette di fare trading partendo dall’investimento iniziale di piccole somme, difatti offre ai suoi clienti la possibilità di effettuare micro depositi (anche quello iniziale) di soli 20 euro. Puoi iscriverti gratuitamente su Capital.com ed ottenere un conto prova gratuito a questo indirizzo.

Puoi usare “segnali” e notifiche

Un altro tabù di molti che si occupano di trading, specie agli inizi, è quello relativo a come scovare segnali di trading e notifiche automatiche. Per questo la redazione di Guidatradingonline.net, guidata da un professionista con oltre 13 anni di esperienza nel settore del trading, ha voluto approfondire questa tematica, realizzando due guide ben definitive sui segnali:

Per noi è molto importante che gli utenti abbiamo in mano, già leggendo soltanto questa guida, tutti gli elementi e gli strumenti specifici per imparare a fare trading online con successo.

Spreads variabili

Quando si fa trading online, come avrai capito, entrano in gioco diverse variabili che, prese tutte insieme, determinano il successo o l’insuccesso nella carriera di un trader, specie se alle prime armi. Un’altra lancia da spezzare a favore del trading è quella relativa agli “spreads variabili“, una novità che sta prendendo sempre più piede nel mondo dei broker di trading online e alla quale per ovvie ragioni noi strizziamo l’occhio.

Attraverso gli spreads variabili, il broker offre al trader una variabilità sul commissionale di transazione nel trading, ponendo un occhio di riguardo con spreads ragionevoli e bassi in specifici momenti della giornata, dunque il trader che investe cifre molto alte è ben predisposto a sfruttarne l’occasione.

Un ottimo esempio di broker che propone spreads variabili davvero molto bassi nel corso dell’anno e che, addirittura, partono da 0.0 spreads (conto row) è il broker australiano FP Markets. Ad esempio FP Markets propone spreads a 0.0 pips su euro dollaro per oltre il 55% dei casi cui è stato controllato (anno di riferimento 2019).

Puoi iniziare su FP Markets con un conto gratuito a iscrivendoti a questo indirizzo.

Utilizzo della leva finanziaria

Attraverso la leva finanziaria puoi aprire ordini a mercato in una misura “x” volte maggiore rispetto all’effettivo importo investito. Secondo quanto impone ESMA, ente di controllo massimo che vigila sui mercati finanziari europei, la leva massima applicabile in Europa è la seguente:

Facciamo un esempio concreto sull’uso della leva finanziaria nel trading: Se apri oggi una posizione su Eur/Usd a Leva x30 con 100 euro, in realtà stai immettendo sul mercato un ordine pari a 3.000 euro. Tutto questo è possibile attraverso i CFD (contratti per differenza), strumento derivato speculativo.

Guida trading online CFD - Infografica a cura di ©Guidatradingonline.net
Guida al Trading online di CFD

I rischi di perdita con i contratti per differenza sono gestibili grazie alle piattaforme appositamente create dai migliori broker (questo è uno), dove sei tu in prima persona a prendere decisioni in tempo reale. Puoi inviare ordini al mercato tramite la piattaforma e scegliere in un istante quando aprire e chiudere eseguiti. Puoi chiudere subito una posizione se vedi che è in perdita e sta danneggiando il tuo capitale di trading.

Grazie agli Stop Loss sarà possibile stabilire una uscita automatica da un trade negativo che rischia di pesare sul tuo capitale. Mentre grazie al Take Profit puoi anche mettere in cassaforte i profitti non appena li ottieni. Si tratta di un ordine di uscita che segue il mercato passo dopo passo e blocca un andamento contrario del trend sul nascere.

Importante: solo i migliori broker di trading online possono assicurarti piattaforme dove funziona correttamente il trading con leva. I migliori broker che propongono leva finanziaria ESMA legale (gli unici DA USARE per fare trading in modo legale in Italia) sono:

  1. eToro – qui il sito;
  2. Capital.com – qui il sito;
  3. FP Markets – qui il sito;
  4. IQ Option – qui il sito;
  5. Trade.com – qui il sito;
  6. Plus500 – qui il sito.

Consiglio importante: molti operatori telefonano dicendo di essere “operatori del trading online” – FAI ATTENZIONE! Non dar loro credito in quanto sono solamente truffatori che vogliono i tuoi soldi. I broker trading regolamentati di trading online, ovvero quelli che trovi menzionati sul nostro sito NON TELEFONANO proponendoti il trading e sollecitandoti ad investire. In Europa ESMA vieta ai broker trading di telefonare ai residenti dell’Unione Europea.

Quanto si guadagna col trading?

Si può guadagnare molto con il trading, non essendoci effettivamente limiti fisici alla possibilità di ottenere profitti con le operazioni.  I profitti – almeno sulla carta – possono essere inoltre incrementati ricorrendo a moltiplicatori come la leva finanziaria, che permette di amplificare la portata del capitale investito anche fino a 30 volte nel caso del Forex e a scalare su altri tipi di mercati. 

Questo per quanto concerne il livello teorico della possibilità di guadagnare con il trading online. In realtà le cose stanno diversamente: pensare di poter diventare milionari nel giro di pochi mesi è fantascienza, anche per chi ha una solida formazione e un incredibile fiuto per gli affari. 

Per darci una risposta a questo interessante quesito si può guardare a quanto abbiano ottenuto sia i migliori trader sulle principali piattaforme online, sia invece al tasso di rendimento di situazioni meno ottimali. Un rendimento tra lo 0% e il +10% annuo può essere ritenuto come basso, un rendimento fino al 50% medio e molto alto un qualunque rendimento superiore al 50%

Questo per quanto concerne il sistema che eToro utilizza per suddividere i migliori trader della sua piattaforma. Aggiungendo la nostra possiamo dire che in realtà questo tipo di guadagni sono tutti da considerarsi come estremamente buoni e comunque al lordo di annate che possono essere sicuramente meno buone. 

Non stiamo cercando di dissuadere nessuno dall’investire in borsa e con il trading: va però sottolineato che il guadagno non è automatico e non è semplice come raccontano divulgatori improvvisati e senza scrupoli. 

Si guadagna con il Trading On Line e da che dipende? Infografica di GuidaTradingOnline.net.
Si guadagna con il Trading On Line? E se si, da che dipende?

In relazione alle altre modalità di investimento un portafoglio di investimento ben gestito con il trading online può far guadagnare di più, anche al netto del fatto che le commissioni, rispetto a formule di risparmio gestito, sono molto più basse. 

Rischio e profitti vanno di pari passo: è assolutamente da ricordare un fatto ineludibile del mondo del trading online, che è poi fatto concreto anche per ogni altro tipo di investimento: rischio e profitto vanno di pari passo e non è assolutamente pensabile ottenere dei profitti all’interno del mondo del trading senza esporsi. 

Quanti soldi servono per fare trading?

I broker CFD permettono di investire somme minime per fare trading online: si parte da un minimo di 10 euro – per broker particolarmente attenti a questo aspetto come il broker IQ Option – per finire intorno a minimi di 200 euro per gli altri. 

Rimane il fatto che oggi il mondo del trading è estremamente più accessibile anche per chi non ha capitali importanti o comunque non li vuole impiegare in questo tipo di attività. Questo vuol dire che oggi praticamente tutti possono accedere agli strumenti finanziari che vengono offerti dal trading online. Con qualche distinguo però necessario per comprendere effettivamente quali siano le possibilità che abbiamo anche investendo capitali ridotti. 

  • Investire meno di 100 euro

Si può, anche perché grazie alla possibilità di acquisto frazionato dei titoli garantita dai CFD possiamo investire anche pochi euro su di un singolo titolo. Questo però non vuol dire che potremo inserire nel nostro portafoglio decine di titoli per avere un portafoglio diversificato.  Un altro broker per fare trading che permette di partire da cifre davvero esigue è Capital.com in quanto ha depositi minimi di soli 20 euro – puoi iscriverti per un conto gratuito dimostrativo a questo indirizzo.

Dovremo cercare di concentrarci su pochi titoli, ottenendo comunque un livello di diversificazione massimo in relazione al capitale che abbiamo investito. 

  • Investire fino a 1.000 euro

La situazione è pressoché identica fino alla soglia dei 1.000 euro. La parola d’ordine rimane diversificare, tenendo conto del fatto che non è possibile diluire un capitale comunque relativamente esiguo in decine di titoli. Anche qui meglio mantenere saldo il nucleo intorno a 3-5 idee di investimento, possibilmente su comparti e mercati diversi. 

  • Investire di più

Investire più di queste cifre che abbiamo indicato lascia libero spazio, soprattutto tramite il trading online. Possiamo accedere ad azioni, anche su diversi mercati, a materie prime, Forex, criptovalute, indici ed ETF, per comporre un portafoglio solido, protetto da eventuali crolli e crisi e che possa sviluppare il suo potenziale anche sul lungo periodo.

Il trading online ha aperto le porte dei mercati a persone e capitali che un tempo non si sarebbero neanche potuti avvicinare alle porte delle borse. Una grande occasione per chi vuole iniziare oggi anche senza poggiare su risparmi consistenti.

Perchè fare trading online?

Il trading online è oggi un canale molto popolare, per piccoli e grandi investitori che vogliono avere accesso ai mercati, diretto o indiretto, in modo neutro e con costi contenuti. In questa frase abbiamo riassunto quelle che riteniamo essere le motivazioni che dovrebbero portare diverse categorie di risparmiatori ad avvicinarsi, anche con un contro demo gratuito, a questo tipo di canale. 

  • Per piccoli e grandi investitori

Investire oggi con il trading online, come abbiamo appena visto, vuol dire partire da un minimo di poche decine di euro. Chi vuole partecipare alle grandi crescite ottenute da aziende come Apple, come Amazon, o anche come Alibaba, chi vuole investire in petrolio o in oro può farlo anche senza essere un milionario. 

È un vantaggio non da poco, mentre i canali bancari di investimento invece continuano a chiedere somme enormi a chi vuole aprire un account tramite i loro servizi. 

  • Accesso ai mercati

Ad oggi non esistono altri canali e altri strumenti che possono offrire un accesso così diffuso e distribuito su diversi mercati. Con lo stesso account si può accedere ai mercati USA, a tutti i principali mercati europei e anche ai mercati dell’est. Le possibilità di accesso che vengono offerte dal trading online, anche a livello geografico, sono assolutamente incomparabili. 

  • Accesso neutro

Al trading online va sicuramente imputato un altro grande passo in avanti per chi vuole investire: la possibilità di accedere a mercati anche lontani alle medesime condizioni di quelli locali. Che intendiamo dire? Intendiamo dire che con un buon broker di trading online possiamo fare investimenti sul NASDAQ o su Piazza Affari allo stesso livello di commissioni e con gli stessi strumenti. 

La situazione proposta dai broker per il trading online è molto diversa da quanto viene offerto dai broker bancari, che invece caricano commissioni elevatissime quando si cerca di far trading su mercati esteri. 

Come imparare a fare trading online

La formazione professionale è fondamentale se si vuole iniziare un percorso di successo nel trading online. E’ del tutto evidente. Se non si intende studiare, fare pratica nel trading usando conti demo e, soprattutto, impegnarsi, è meglio abbandonare subito questa attività altrimenti si può correre il rischio che diventi addirittura controproducente.

Nella vita i risultati arrivano solamente se ci si impegna, stessa identica cosa avviene negli investimenti con il trading on line.

Ti invitiamo ad iniziare, in concomitanza con la componente pratica, la tua formazione professionale. Sia principianti che i più esperti del trading, seppur seguendo strade formative diverse, devono spendere tempo e risorse per ampliare il proprio bagaglio di conoscenze. GuidaTradingOnline.net mette a disposizione videocorsi, forum consigliati, libri da leggere e manuali di approfondimento, per imparare a negoziare in rete.

Nota importante: anche i migliori broker sono in grado di regolarti interessanti strumenti di formazione. Questo è il caso di Trade.com, broker che ti permette di ottenere un percorso formativo totalmente gratuito.

Studio ed uso dei migliori strumenti analitici

Oltre alla scelta del miglior broker, e relativa piattaforma, (come eToro o ad esempio il broker leader Capital.com o altri che trovi menzionati in questa guida) e della giusta piattaforma per fare trading in modo sicuro e professionale, c’è bisogno di una serie di strumenti, primo fra tutti imparare a fare analisi.

Le analisi di trading si suddividono in:

Non si può pensare di fare trading con successo senza conoscere nemmeno le basi analitiche di questa disciplina. Un po come gli attrezzi del mestiere di un meccanico auto: senza la sua valigetta degli attrezzi come può svolgere bene il suo lavoro?

Stessa identica cosa avviene nel trading online. Esistono quindi una serie di strumenti di trading indispensabili per svolgere al meglio questa Lo staff di GuidaTradingOnline.net ti mette a disposizione tutto ciò che ti occorre per iniziare al meglio la tua esperienza nel trading attraverso una serie di guide ed approfondimenti didattici atti a tal fine. Andiamo ora a definire tutti gli altri importanti strumenti a disposizione del trader.

Modalità virtuale

Si tratta di conti che si possono aprire gratuitamente presso i migliori broker, senza vincoli o costi accessori come quello del broker Capital.com. Sono indispensabili per testare strategie e fare prove di trading sui mercati.

Analisi grafica

Indicatori, oscillatori e figure: se non conosci quantomeno quali sono i principali e l’importanza dei segnali che manifestano sui grafici, non puoi ritenerti pronto nel trading. Abbiamo deciso di racchiudere questi strumenti, considerata la loro importanza, all’interno della pagina “strumenti di trading“. Salvala a preferiti! Questa pagina, in costante aggiornamento, racchiude tutte le risorse indispensabili per fare trading online in modo serio, sicuro e professionale.

Strategie professionali

Se non si dispone della giusta tecnica e si mette in atto una strategia opportunamente studiata, non si può fare trading. Quantomeno noi di GuidaTradingOnline.net pensiamo questo.

Esistono molte strategie operative per fare trading, ma sono tutte valide? No. Abbiamo quindi deciso di realizzarne un contenuto specifico che contenesse solo le migliori, che ovviamente abbiamo testato prima di illustrartele. Non esistono strategie valide se non ti mostrano sul campo, ciò che devi fare per intercettarne i segnali di trading. Per approfondimenti consulta la pagina: Strategie di trading.

Videocorsi sul trading online

Abbiamo selezionato una rassegna di video corsi d’approfondimento relativo al trading on line e agli investimenti finanziari e che consigliamo all’attenzione dei nostri lettori.

  • I broker Online – imparare ad investire partendo da zero

Un video che spiega i vantaggi dei broker online e dunque del trading oggi per avere accesso a mercati di investimento. Un video poco tecnico, ma che riteniamo comunque interessante per chi si avvicina per la prima volta agli investimenti da indipendente. 

  • Investing in Stocks for beginners

In inglese ma sottotitolato alla bisogna, questo video affronta gli argomenti principali dell’investimento in azioni, che pur rimane uno dei mercati principali ai quali possiamo accedere tramite trading online. 

  • Materie Prime, come investire nel 2019?

Il titolo è attualizzato ad un tempo passato, ma gli argomenti contenuti in questo specifico video sono validi per sempre. Un ottimo video che consigliamo a tutti di guardare, per 50 minuti di approfondimento nel mondo delle materie prime. 

  • Investire negli indici finanziari: cosa significa veramente?

Un ottimo video per comprendere un argomento che è non è chiaro ai più, soprattutto tra chi si avvicina per la prima volta ai mercati del trading online. Chiaro, conciso e interessante. 

  • Future e ETF: le basi del trading online

Un video che parla di strumenti meno ricorrenti nel trading online, ma che riteniamo una parte fondamentale della formazione completa di chi si avvicina ai mercati da indipendente. Buona serie di video da seguire per chi non ha una grande esperienza. 

Trading online forum

I forum, quando di qualità e frequentati da trader reali che operano sui mercati, possono essere un’ottima fonte di informazione per chi vuole saperne di più sul mondo del trading online

Con la nostra redazione ne abbiamo selezionati 5, tre italiani e due internazionali, per permettere a chi vuole saperne di più o discutere su determinati aspetti, mercati o titoli di avere una selezione di piazze virtuali affidabili e concrete. 

  • FinanzaOnline: è il primo forum italiano sul tema del trading online e un ottimo hub di conoscenze che ruotano intorno al mondo del trading online. Consigliato per qualunque tipo di mercato si segua. 
  • Borse.it: istituzionale e per questo concentrato su quelli che sono i mercati più vicini a casa nostra. Rimane una grande piazza virtuale dove incontrarsi con altri trader e scambiarsi informazioni e conoscenze. 
  • InvestireOggi: altro forum storico in italiano che segue tutti i principali mercati a livello mondiale per quanto concerne il trading online. Ottimo anche lo storico di discussioni liberamente consultabile. 
  • Elite Traders: forum internazionale che si occupa di tutti i settori tradizionalmente legati al trading online, con analisi approfondita da parte di trader indipendenti di titoli e comparti.
  • Investing: si può commentare sia nella sezione dedicata alle quotazioni dei titoli, sia invece in un a sezione specifica dedicata proprio ai Forum. Da tenere sempre nei preferiti se inizieremo la nostra avventura nel trading online. 

Trading Online eBook Gratis

Possiamo anche ottenere degli ebook gratis per affrontare gli argomenti di base del trading online e cominciare a costruire una conoscenza solida del funzionamento dei mercati. Ne segnaliamo due in italiano che oltre ad essere gratuiti possono garantirci anche informazioni verificate e veritiere. 

  • eBook per iniziare il trading online

https://www.we-trading.eu/wp-content/uploads/2016/02/eBook-Gratis-We-Trading-2016.pdf

Libro gratis di circa 30 pagine che aiuta a far chiarezza sui concetti di base del trading online e del Forex. Tutti i concetti più basilari sono coperti, sebbene una parte sia dedicata a strumenti che oggi non sono più accessibili per chi fa trading online retail. 

  • How to invest in stocks for beginners

https://www.academia.edu/36974371/How_to_Invest_in_Stocks_for_Beginners_pdf

Testo fondamentale, pur se gratuito, che riteniamo essere una buona base per conoscere più a fondo il mercato delle azioni, con nozioni e strategie che possono essere facilmente traslate anche in altri mercati.

Migliori libri per imparare

Abbiamo selezionato per te i migliori 20 libri sul trading online. Col termine “migliori” intendiamo quelli che realmente possono migliorare le tue competenze per diventare un esperto trader.

In questo frangente te ne menzioniamo subito 7:

  1. Il Metodo Warren Buffett – Robert G. Hagstrom
  2. Professione Trader – Stefano Fanton
  3. A Random Walk Down Wall Street – Burton G. Malkiel
  4. Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari – John Murphy
  5. Trading Operativo sul Forex – Giacomo Probo
  6. Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari – Pring M. J.
  7. Guida Completa al Trading – Corey Rosenbloom

Per saperne di più sul tema, e scoprire gli altri 13 libri consigliati leggi: Migliori Libri sul Trading

Glossario sul Trading Online

Attraverso il nostro glossario didattico puoi imparare qual’è il significato delle più comuni terminologie legate al mondo del trading online, permettendoti dunque di apprendere al meglio tutti i contenuti didattici delle nostre guide.

ASSETSono i sottostanti sui quali è possibile fare trading online. Possono essere forex, commodities, indici, criptovalute, etf e azioni.
ASKIl prezzo determinato dal venditore di un determinato strumento finanziario.
BIDIl prezzo che l’acquirente è disposto a sostenere per acquistare un determinato strumento finanziario.
BEIBanca Europea Investimenti, è colei che finanzia i progetti il cui scopo è quello di realizzare gli obiettivi prefissati da parte dell’Unione Europea.
BROKERE’ il professionista, autorizzato e munito di licenze, che funge da intermediario piazzando sul mercato gli ordini eseguiti dal trader.
CFDAcronimo inglese di “Contract for Difference” – Contratti per differenza – si tratta di strumenti derivati e sono i più utilizzati nel trading on line.
CYSECAcronimo di “Cyprus Securities and Exchange Commission“, è un ente di controllo cipriota che vigila sui mercati finanziari europei – è paritario alla CONSOB
CONSOBAcronimo di “Commissione Nazionale per le Società e la Borsa“, è un ente pubblico istituito nel 1974 il cui scopo è vigilare sui mercati finanziari in Italia.
DMAAcronimo inglese di “Direct Market Access” e rappresenta una metodologia di trading on line di tipo diretto sul mercato.
LEVALa leva finanziaria permette di moltiplicare per “x” volte il capitale investito. E’ una delle caratteristiche specifiche di ETF e CFD.
PIPUnità di misura minima per rappresentare la variazione di prezzo di un determinato asset.
ROLLOVERProcesso che mantiene aperta una posizione trading anche dopo esser scaduta.
SPREADE’ il differenziale tra “Bid” ed “Ask” e in riferimento al trading, rappresenta il guadagno del broker e la commissione per il trader.
SHORT SELLINGTradotto in italiano con “Vendita allo scoperto”. Quando, per mezzo dei CFD, si investe al ribasso con ordine “Sell“.
TRADERE’ colui che investe, per mezzo di un conto broker e un piattaforma trading, sui mercati finanziari online, facendo trading.
Il glossario sul Trading On Line di GuidaTradingOnline.net

Conclusioni

Nel corso della nostra guida hai avuto modo di scoprire i vari aspetti che caratterizzano il trading online, fornendoti una guida base anche se parti dalle basi. Lo scopo di questa introduzione era soprattutto uno, quello di permetterti di giudicare chiaramente se questa attività fa per te oppure no. Per noi il trading online è essenzialmente tre cose:

  1. Studio;
  2. Passione;
  3. Dedizione.

ed è proprio questo ciò che cerchiamo di trasmettere ai nostri lettori attraverso le pagine di GuidaTradingOnline.net.

Se desideri ricevere maggiori informazioni sul trading on line e sei ancora insicuro su cosa fare per iniziare, ti ricordiamo che è attiva una casella di posta elettronica dedicata a questo. Puoi scriverci su info @ guidatradingonline.net – esperti del trading, con esperienza decennale, sono pronti ad aiutarti.

FAQ Trading Online: domande e risposte comuni

Il trading funziona veramente?

Si. Certo! Altrimenti non avrebbe nemmeno motivo di esistere Guidatradingonline.net. Il trading funziona solo se si utilizzano gli strumenti giusti e si segue un percorso di formazione personale di qualità.

Il trading è una truffa?

Potrebbe anche esserlo. Certo, dipende essenzialmente da quale broker trading decidi di partire. Ci sono molte truffe online e non abbinate al trading. Leggendo i nostri consigli puoi evitarle. Leggi la nostra guida di approfondimento “trading online truffa” per conoscere come metterti a riparo dalle stesse.

Voglio fare trading: da dove inizio?

Non ci sono dubbi: dall’apertura di un conto demo di trading online. E’ il primissimo strumento, il più essenziale, per iniziare a toccare con mano il trading. Uno dei migliori che consigliamo è quello di eToro.

Perchè mi telefonano per offrirmi trading online?

Perchè vogliono truffarti! I broker seri e certificati in Europa dalla normativa ESMA non ti telefoneranno mai. Per evitare questo, devi scegliere solo broker di trading online sicuri.

Quali sono le opinioni sul trading online?

Molto spesso, anzi quasi sempre, le opinioni sono molto divergenti, e dipendono essenzialmente dall’esperienza acquisita nel settore da parte di chi le sostiene. In questa pagina “Trading online opinioni” puoi approfondire meglio questo tema, sempre al centro di molti dibattiti.

Guidatradingonline.net © 2016-2020 Guidatradingonline.net - Guida completa per imparare a fare trading online.