Analisi Fondamentale

L’analisi fondamentale è lo studio d’insieme di fattori micro e macro economici utili a comprendere se il prezzo di un determinato asset di riferimento, possa salire o scendere.

Perché l’analisi fondamentale è alla base di un trading online vincente? Come si fa l’analisi fondamentale?

Fare trading online può rivelarsi un’attività con cui registrare importanti plusvalenze solo se si applicano le metodologie di studio necessarie per capire come e quando accedere ai mercati.

Lo scopo della guida è chiarire perché studiare i mercati avvalendosi dell’analisi fondamentale può rivelarsi vantaggioso per i propri affari.

Inoltre, proporremo la modalità migliore con cui investire applicando l’analisi fondamentale e avere il supporto necessario: piattaforme di trading CFD.

banca-centrale-sede-di-analisi-fondamentali-1
La BCE sede dove si svolge l’analisi fondamentale EU

Strumenti innovativi e alla portata anche di piccoli traders retail, offrono soluzioni di trading flessibili e adatte alle proprie esigenze.

Naturalmente, vogliamo agevolare quest’importante scelta, menzionando le migliori piattaforme di trading online: Capital.com, eToro e IQ Option.

Intanto, ecco una tabella riepilogativa comprendente i nomi dei broker migliori con cui fare trading online:

BROKER TRADING ONLINE RACCOMANDATI
Licenza: CySEC

Dep. Min. €200
Recensione eToro
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Social Trading
Inizia Gratis ➤ 62% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA

Dep. Min. 100€
Recensione Capital.com
Saldo Demo: Illimitato
Esclusività: Intelligenza Artificiale
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CYsec

Dep. Min. €100
Recensione Plus500
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Spreads Stretti
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. €10
Recensione IQ Option
Saldo Demo: 10.000€
Esclusività: Community Trading
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. 100€
Recensione Trade.com
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Video/eBook Gratis
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.

NOTA BENE: ogni piattaforma menzionata nel corso della guida possiede le autorizzazioni necessarie per prestare i propri servizi di trading in maniera legale. Inoltre, i broker in questione offrono dei conti demo da cui iniziare, con lo scopo di acquisire la pratica necessaria senza correre rischi.

Analisi fondamentale: definizione

Per analisi fondamentale s’intende lo studio, o più precisamente, una disciplina di fattori micro e macro economici per conoscere il probabile andamento di un asset sui mercati finanziari.

Il motivo è legato direttamente al fatto che ogni asset quotato è soggetto a degli eventi esterni o interni (se si tratta, ad esempio, di titoli azionari) che possono influenzarne l’andamento. Dunque, è meglio subito chiarire che, in questo specifico caso, un trader non dovrà focalizzarsi sui prezzi dell’asset scelto, ma sui fattori da cui scaturiscono.

L’analisi fondamentale nel trading online implica un’attenzione quotidiana verso le principali notizie economiche che riguardano gli assets su cui si vuole negoziare.

Infatti, gli analisti fondamentali necessitano di quante più informazioni possibili per capire il valore attuale di un asset e studiano tali situazioni per dedurre qual è il modo migliore per accedere al mercato: vendere o comprare?

Per quanto possa sembrare un compito troppo arduo monitorare quotidianamente la situazione geo-politica di alcuni Paesi, o l’assetto interno di un’azienda, con le piattaforme di trading online anche i principianti riusciranno a farlo.

Per tale ragione, consigliamo a chi ha già esperienza nel settore, di dare un’occhiata al calendario economico di IQ Option: strumento di prima necessità per l’analisi fondamentale.

Analisi fondamentale: migliori indicatori

L’analisi fondamentale nel trading online è definita una disciplina, ma è considerata anche una vera e propria scienza con cui determinare dei target price di un asset, analizzando i dati di bilancio di una realtà aziendale.

Per approfondire i propri studi, così come per l’analisi tecnica, anche per quella fondamentale si possono utilizzare degli indicatori.

Si tratta di strumenti con cui conoscere l’azienda, i margini di profittabilità in un preciso arco di tempo e tutti i principali dati finanziari per determinare se un titolo è stato sopravvalutato, o ha degli effettivi margini di crescita da sfruttare a proprio vantaggio.

Prima di presentare alcuni dei migliori indicatori per l’analisi fondamentale, vogliamo ribadire l’importanza di approcciarsi correttamente al mondo del trading.

In tal caso, prima di rischiare il proprio capitale commettendo errori legati all’inesperienza, consigliamo di far pratica con un conto demo professionale e gratuito.

1.  Settore e capitalizzazione

Nel vasto campo dei principali indicatori per l’analisi fondamentale, è bene iniziare da quelli che riguardano l’operatività e le dimensioni di una determinata azienda.

Dunque, bisognerà iniziare dallo studio del settore in cui la società opera e stabilire quale posizione occupa rispetto ai competitors.

Allo stesso modo, è bene valutare la market cap aziendale, cioè il valore di mercato che dimostrerà quanto è importante la compagnia nel proprio settore e che peso ha sui mercati finanziari.

Per quanto banale, si tratta di dati fondamentali per costruire un metodo di studio basato sui margini di crescita che attendono una società, iniziando dal ruolo che detiene al momento della negoziazione.

2. Utile e storicità

Per restare ancora tra i dati che riguardano la posizione detenuta dalla società scelta, i migliori analisti consigliano di studiare:

  • L’utile netto: profitto complessivo di una società, privo di costi e spese, riportato nel bilancio aziendale e con cui conoscere l’attuale redditività della stessa;
  • Storicità: i valori che si studiano devono esser paragonati ai periodi precedenti. Questo è il primo passo per valutare come potrà muoversi il titolo sui mercati.

I principianti non devono preoccuparsi: le migliori piattaforme di trading CFD propongono grafici adatti allo studio dei rendimenti economici passati per snellire l’elaborazione di una corretta analisi fondamentale.

3. Indicatori per bilancio e quotazione sul mercato

Vogliamo ora proporre un breve elenco di quegli indicatori per l’analisi fondamentale utili per capire come si evolverà la situazione economica di un’azienda quotata in Borsa:

  1. Prezzo/Utile: comunemente definito “Price/Earnings”, indica, in base al valore, le aspettative degli investitori verso la crescita stimata del titolo, basandosi sul prezzo delle azioni in rapporto con l’utile netto della società stessa;
  2. Quotazione/Valore di Borsa: il cosiddetto “Price/Value” indica il rapporto tra il prezzo delle quotazioni di un titolo e il valore netto della società. E’ tra i preferiti dei traders, perché delinea eventuali svalutazioni del titolo, o anche sopravvalutazioni;
  3. Dividendo/Prezzo di un’azione:Dividend/Yield” indica il rapporto tra il valore di un dividendo e il prezzo di mercato delle azioni stesse; utile per comprendere il posizionamento di un’azienda rispetto ai competitors e capire se conviene comprare azioni.

Abbiamo menzionato solo alcuni di quelli che s’impongono come gli indicatori più utili per iniziare a dedurre come un titolo si direzionerà, in modo da agire in base ai dati ricavati.

Intanto, piattaforme di trading professionali come IQ Option offrono gli strumenti necessari per studiare tali informazioni, in maniera rapida, semplice e gratuita.

4. Indicatori per categorie

Oltre a fornire un minuzioso quadro degli indicatori migliori per l’analisi fondamentale, consideriamo altrettanto importante che i traders conoscano i caratteri generali da dover necessariamente prendere in considerazione:

  • Analisi settoriale;
  • Analisi del contesto macroeconomico;
  • Valutazione di una società.

Dunque, una volta esplicati i principali fattori da studiare, si potrà formulare una precisa analisi fondamentale e aprire una posizione in base agli studi condotti.

In linea generale, sconsigliamo di credere che tale metodo sia solo per investimenti di medio/lungo termine.

Adottando i giusti criteri, un approccio del genere può esser un aiuto concreto per qualsiasi tipologia di posizione si voglia aprire. In caso contrario, i traders potranno investire con l’analisi tecnica, avendo sempre a propria disposizione gli strumenti necessari, forniti da broker autorizzati e regolamentati come eToro.

Analisi fondamentale: migliori piattaforme di trading

Il modo migliore per applicare l’analisi fondamentale ai propri investimenti è utilizzare una valida piattaforma di trading CFD.

Si tratta di strumenti ampiamente apprezzati da investitori di tutto il mondo, perché hanno reso il mondo delle finanze molto più accessibile sotto diversi aspetti.

Prima di tutto, è di primaria importanza sapere che i CFD sono strumenti derivati con cui speculare su un asset senza possederlo.

analisi-fondamentale-mercati-finanziari
Analisi fondamentale: le piattaforme consigliate

 Inoltre, i traders hanno una duplice chance di profitti, perché si può investire al rialzo, ma anche al ribasso. In questo contesto, è chiaro che utilizzando una piattaforma CFD, l’analisi fondamentale si rivelerà utile per capire qual è il momento migliore per comprare, ma anche per vendere allo scoperto.

Considerando la vastità di broker di mercato truffaldini, vogliamo menzionare delle piattaforme professionali e sicure: Capital.com; eToro e IQ Option.

1. Capital.com

Capital.com (visita qui il sito ufficiale) rientra le piattaforme di trading più utilizzate al mondo. Per questa ragione, è importante chiarire che opera con l’autorizzazione della CySEC (numero di licenza:319/17).

La ragione per cui Capital.com potrebbe rivelarsi il broker adatto alle esigenze anche di traders inesperti, è la presenza di una sezione didattica gratuita di cui usufruire per apprendere le nozioni basilari del trading.

In più, per un supporto costante per i propri investimenti, si potrà usufruire gratuitamente anche dell’intelligenza artificiale, che fornisce dritte sulle operazioni da effettuare in base al proprio profilo.

Visita gratuitamente la sezione didattica Capital.com.

Naturalmente, il broker propone di iniziare da un conto demo gratuito e senza vincoli con cui testare le proprie abilità e verificare il funzionamento della piattaforma a zero rischi.

Apri qui un conto demo.

2. eToro

eToro (visita qui il sito ufficiale) è, attualmente, un leader indiscusso nel mondo del trading online. Anche in questo caso, possiede una licenza CySEC (numero:109/10), che dimostra la professionalità del broker in questione.

Combinando semplicità, innovazione e proponendo un trading a zero commissioni, eToro ha introdotto interessanti novità per i principianti.

Difatti, possiamo parlare di copy trading: strumento gratuito con cui è possibile seguire dei popular investor affinchè, in automatico, la piattaforma riproponga, sul proprio profilo, i loro medesimi risultati.

Potrebbe essere un inizio vantaggioso per capire come fare l’analisi fondamentale nel trading online, imparando dai migliori sul campo.

Scopri qui il copy trading.

Per i traders interessati al mercato azionario, consigliamo di dare un’occhiata alle offerte sulle Real Stock proposte dal broker, per negoziare sui migliori titoli a zero spese.

Investi in azioni gratuitamente cliccando qui.

3. IQ Option

Un ultimo broker dalla fama mondiale è IQ Option (visita qui il sito ufficiale). Autorizzato dalla CySEC, con numero di licenza 247/14, propone una piattaforma conforme alle normative imposte sul territorio per la tutela dei traders.

IQ Option propone una delle piattaforme più chiare ed intuitive a cui potersi affidare, nonché ricca di strumenti di cui avvalersi per lo studio dell’analisi fondamentale.

Oltre tutto, bisogna mettere in evidenza anche l’allettante proposta per accedere al mercato Forex: una delle principali fonti di guadagno per i traders.

Fai Forex trading qui.

Un altro vantaggio offerto dal broker non riguarda solo il conto demo, ma anche il deposito minimo richiesto per accedere alla piattaforma: 100 euro; cifra accessibile per consentire a chiunque di cimentarsi nell’attività di trading.

Apri il tuo conto IQ Option.

Analisi fondamentale nel Forex

Tra le ricerche più assidue dei traders appare “analisi fondamentale nel Forex”. Per questo motivo, vogliamo approfondire l’argomento cercando di fornire le risposte alle domande più frequenti sull’argomento.

Il Forex trading, per i traders ancora inesperti, è un mercato decentralizzato valutario su cui, appunto, si scambiano coppie di valute. Si tratta di assets estremamente volatili e liquidi, scelti soprattutto dai day-traders.

Come si applica l’analisi fondamentale nel Forex trading? La risposta è molto semplice: il primo passo è munirsi di un valido broker CFD ed avere sotto controllo le principali news di mercato.

Anche nello specifico caso del Foreign Exchange Market, i traders comparano i dati per scoprire se una valuta è sovrapprezzata o meno.

Sarebbe meglio focalizzarsi anche su avvenimenti esterni al Paese legato alla valuta, come i legami geo-politici intrattenuti con altri Stati, o persino catastrofi naturali e guerre. Più nello specifico, poi, è importante studiare il PIL, tassi d’interesse, inflazione e tutti gli indicatori che indicano lo stato economico di un Paese.

L’obiettivo finale è individuare gli Stati la cui salute economica risulta ben solida e operare sulle valute per generare dei rendimenti positivi.

Tuttavia, on il supporto di una piattaforma completa come eToro, si potrà reagire tempestivamente anche se il mercato valutario dovesse prendere una piega inaspettata.

Analisi fondamentale azioni

Un’altra ricerca frequente è legata all’analisi fondamentale per il trading azioni. Il mercato azionario è un evergreen che non passa mai di moda, perché sempre ricco di titoli allettanti per qualsiasi tipologia di trader. Come abbiamo visto, l’analisi fondamentale di un titolo azionario è legata direttamente allo studio della società a cui le azioni appartengono.

Partendo dall’assetto interno per poi paragonare i rendimenti passati, i traders potranno avere una chiara visione di come agire: se comprare, oppure vendere. Più specificamente, un buon investitore svilupperà la capacità di valutare le effettive opportunità di generare plusvalenze grazie ad una determinata società.

Oltre alla redditività e agli obiettivi di crescita di una compagnia, purtroppo i mercati finanziari risentono della condizione economica globale. Per questo motivo, ci sono periodi in cui appaiono estremamente volatili, o determinate azioni subiscono una battuta d’arresto in termini di prezzo.

Intanto, negoziando con il broker IQ Option si potrà approfittare anche dei movimenti laterali di mercato, tentando di raggiungere risultati positivi anche se il mercato sembra sfavorevole.

Analisi fondamentale: esempi pratici con conto demo

La teoria senza pratica, nel trading, non ha alcuna valenza. Per questa ragione, l’opportunità di iniziare a fare trading online in demo in modo, senza vincoli, e spesso illimitato, è davvero importante, soprattutto se si parte da zero.

In primis, si potrà applicare l’analisi fondamentale studiata, con gli strumenti offerti dalla piattaforma scelta, accedendo a mercati aggiornati in tempo reale. Inoltre, è uno strumento utile per acquisire familiarità con la piattaforma ed ottimizzare il proprio livello operativo.

Vogliamo presentare un esempio di analisi fondamentale sul titolo Netflix, partendo da un grafico proposto dal broker leader mondiale eToro:

esempio-di-analisi-fondamentale-su-netflix
Analisi Fondamentale su Netflix

Sappiamo che, parlare di dati statistici rientra tra gli studi legati all’analisi tecnica. Tuttavia, in questo caso il nostro obiettivo principale era mostrare come, in questo primo trimestre del 2020, il titolo Netflix abbia ripreso un’interessante quota di mercato.

Il motivo di ciò è dovuto alla pandemia mondiale covid-19: la quarantena, purtroppo, ha obbligato tutto il mondo a restare a casa. Di tale situazione, il gigante dell’intrattenimento ha registrato un +16%, alzando come si può vedere, il proprio target price in quel periodo.

In questo modo, i traders potranno meglio comprendere che i mercati finanziari non sono stabili, perché sottoposti a numerose influenze.

Con un’analisi fondamentale precisa, però, i traders più dinamici e attenti sapranno come gestire al meglio la situazione attuale di mercato, valutando attentamente i rischi e gli eventuali profitti.

Analisi fondamentale vs Analisi tecnica

Molto spesso si crea confusione tra l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale nel trading online. Per quanto entrambe le discipline siano necessarie per studiare un titolo o qualunque asset di mercato, si basano su metodi totalmente differenti.

Iniziamo con la definizione di analisi tecnica: disciplina che analizza l’andamento dei beni di mercato avvalendosi di dati statistici basati sui rendimenti passati.

Dunque, in completa opposizione con l’analisi fondamentale, l’approccio tecnico implica l’utilizzo di grafici (come quello presentato pocanzi) e un attento studio matematico.

L’analisi tecnica si rivela più importante per decidere il momento in cui accedere al mercato: il timing è un aspetto essenziale per ottenere un successo, o per evitare di perdere tutto il capitale investito.

Al contempo, con l’analisi fondamentale si potrà comprendere il sentiment degli investitori e dedurre eventuali fasi ribassiste o rialziste di un titolo, o di una coppia di valute. Quale metodo scegliere? Gli esperti consigliano sempre di affiancare entrambi gli studi, poiché uno completa l’altro.

Sebbene l’analisi tecnica offra condizioni più flessibili ed informazioni più semplici da ottenere, l’analisi fondamentale è utile per avere un quadro generale della posizione di mercato occupata e che occuperà l’asset su cui vogliamo negoziare.

Per traders inesperti, il copy trading di eToro potrebbe rivelarsi la soluzione ideale per capire quali sono le modalità migliori con cui studiare i mercati per ottenerne dei vantaggi personali.

Analisi fondamentale: considerazioni finali

Lo studio dell’analisi fondamentale abbraccia tutti gli eventi micro e macro economici più rivelanti per gli investimenti da effettuare.

Inoltre, abbiamo anche visto come ottimizzare la propria attività di trading affiancando tale metodo, a quello dell’analisi tecnica. Si tratta di accorgimenti essenziali per un trading online consapevole e vincente, basato su approcci metodici e con una gestione autonoma del rischio, e dei profitti.

Il modo migliore per accedere ai mercati finanziari è la scelta di una delle migliori piattaforme di trading menzionate nel corso della guida.

Con condizioni di trading flessibili, gratuite e alla portata anche dei meno esperti, i CFD permettono di avere chances più concrete di far fruttare i propri risparmi.

Scegliendo un broker tra Capital.com, eToro e IQ Option si potrà fare trading online in totale sicurezza, in base alle proprie esigenze e, soprattutto, in base alle proprie disponibilità economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guidatradingonline.net © 2016-2020 Guidatradingonline.net - Guida completa per imparare a fare trading online.