giovedì, 8 Dicembre, 2022

Trading CFD

Con il trading CFD (acronimo di “Contracts for Difference”) si ha l’opportunità di investire, in tempo reale e con piccole somme, su un’ampia gamma di strumenti finanziari come azioni, crypto, forex, materie prime, indici di borsa ed ETF. Possiamo anticipare che, quindi, strumenti finanziari come i CFD rientrano tra i più versatili per i tuoi investimenti online: sia in termini di mercato, che di strategie attuabili.

Oggi si tende ancora a pensare che i mercati finanziari siano preclusi alle persone comuni: la verità è che non è affatto così. Tutti possono avere accesso al trading online sfruttando la flessibilità e la semplicità che contraddistingue il funzionamento dei CFD. Prima di entrare nel vivo, ecco un breve riepilogo dei broker migliori a cui puoi affidarti per intraprendere la tua attività da trader con i contratti per differenza:

💻Piattaforma🎖️TOP caratteristiche💰Deposito Minimo🤾‍♀️Simulazione GRATIS DEMO
eToroSocial Trading | Copy Trading€50Sì – apri qui il tuo conto demo
Capital.comIntelligenza Artificiale | Investmate€20Sì – apri qui il tuo conto demo
FP MarketsMetaTrader | Autochartist €100Sì – apri qui il tuo conto
Trade.comSezione didattica completa €100Sì – apri qui il tuo conto demo
Trading CFD – riepilogo migliori broker di trading online CFD 2022

La totalità dei broker CFD da noi selezionati propone delle piattaforme intuitive e user-friendly che, risultano adatte anche a principianti e utenti poco pratici con tali strumenti. In altre parole, non è necessario essere degli esperti di economia e finanza per poter iniziare a fare trading, basta scegliere il contesto di investimento adeguato: quello offerto da broker di qualità!

Contratti per differenza – Introduzione:

Cosa sono:Prodotti derivati
💸Quanto costano:Spreads variabili / Tassi overnight applicati
🤔Sicuri o truffa?:Sono sicuri (Solo broker EU)
🥇Migliori broker:Top Broker CFD EU – Elenco
💰Come investire:Trading Online
👍Vantaggi:Costi bassi / Budget iniziale minimo / Vendita allo scoperto / Leva finanziaria
Tabella introduttiva ai contratti per differenza

*DISCLAIMER: I CFD sono strumenti complessi e il loro uso comporta un alto rischio di perdere denaro a causa del leverage. Il 77% dei trader retail perde denaro quando usa i CFD con questo provider. Prima di investire valuta il tuo grado di competenza nell’uso di CFD e se puoi permetterti il rischio di perdere il tuo capitale investito.

Cosa sono i CFD: una definizione iniziale

Ti stai chiedendo qual è il significato di CFD trading? Partiamo dal principio. Il termine CFD è un acronimo che significa Contract For Difference. Si tratta di uno “strumento finanziario derivato” per operare sui mercati finanziari in modalità speculativa e orientata al raggiungimento dei tuoi obiettivi personali di profitto.

Guida al trading CFD a cura di: GuidaTradingOnline.net
Guida al trading CFD a cura di: GuidaTradingOnline.net

Puoi fare questo da casa tua, nella comodità delle mura domestiche, oppure puoi scegliere di farlo altrove, perché tutto quello di cui necessiti è una connessione ad internet piuttosto stabile ed un qualsiasi supporto tecnologico, come smart phone, tablet, computer portatile, in pratica qualsiasi supporto permetta di accedere a piattaforme di negoziazione.

Con i CFD puoi intervenire su mercati finanziari di ogni tipo, come il famoso mercato Forex, quello delle materie prime, il mercato degli indici e perfino l’azionario. L’attività di trading CFD oggi è sempre più praticata perché offre prospettive di profitto davvero importanti a patto di diventare dei professionisti nel campo degli investimenti.

Chi opera con i CFD è definitotrader ovvero operatore finanziario. Si tratta di colui che fa operazioni di acquisto e vendita di asset (azioni, materie prime, titoli, criptovalute etc.). I traders professionisti possono arrivare a guadagnare cifre importanti su base mensile e annuale, ma solo se sono in grado di leggere, interpretare e operare sui mercati nel modo giusto.

CFD come funzionano: Videocorso completo

Videotutorial gratuito sul funzionamento dei CFD – credits: GIOCAREINBORSA.NET

Come funziona il Trading di CFD

Se oggi fare trading online con i CFD è una possibilità aperta a tutti, fino a poco fa non era così. Per operare in borsa era necessario rivolgersi alle banche o a broker indipendenti che prendono in carico il denaro di persone per investirlo.

In tutta onestà, questo sistema è ormai obsoleto e poco sostenibile, sia in termini di costi che di gestione. Le banche impongono grosse commissioni da pagare e dovrai necessariamente rivolgerti ad un consulente finanziario, senza avere la possibilità di mettere in atto il piano di investimento da te elaborato. Con il trading CFD online, invece, il trader può operare in perfetta autonomia, mediante l’uso di strumenti come il Copy Trading di eToro (scoprilo gratuitamente qui), senza che siano altri a gestire i suoi trades (operazioni di mercato).

Il trading CFD presuppone, quindi, nel caso in cui fosse poco chiaro, un funzionamento diverso dagli investimenti tradizionali a cui siamo abituati, poiché presenta una natura speculativa in cui il nostro scopo è quello di compravendere asset al fine di ottenere dei profitti.

trading cfd come funziona
Trading CFD: Come Funziona? Caratteristiche dei Contratti per Differenza

Ecco alcune caratteristiche relative al funzionamento dei CFD che ti permetteranno di trarre vantaggio dalla natura di tali strumenti derivati:

  • Investimento senza reale possesso del bene

Fare trading CFD significa puntare ad asset di mercato senza acquistarlo direttamente, ma negoziando su un sottostante, poiché questi strumenti derivati replicano, appunto, l’andamento di un determinato bene. Di conseguenza, in veste di trader online che negozia tramite CFD, potrai speculare sia al rialzo che al ribasso, tentando di trarre profitti dalle oscillazioni di valore riportati dall’asset stesso.

  • Infinita scelta di asset di investimento

I CFD sono strumenti finanziari derivati che ti consentono un’esposizione diretta verso qualsiasi prodotto di mercato. Attualmente, aprendo un conto di trading CFD con piattaforme sicure e professionali come eToro, ad esempio, potrai garantirti la possibilità di investire su un’ampia libreria di asset.

Dai principali titoli azionari internazionali, alle coppie di valute quotate sul Forex, alle criptovalute più allettanti del momento, i CFD ti permettono di attuare valide ed interessanti strategie di diversificazione per la riduzione del rischio e la conseguente massimizzazione dei possibili rendimenti.

  • Costi gestibili e contenuti

Speculare attraverso i CFD significa, infine, investire senza preoccuparti di costi fissi che potrebbero rendere poco sostenibile un’attività di investimento avviata da cifre esigue.

I principali broker di trading online, ovvero gli intermediari finanziari che si occupano di eseguire gli ordini dei propri clienti e mettono a disposizione la propria piattaforma, non prevedono l’applicazione di costi per ogni singola operazione. L’unica somma prevista è gergalmente nota come spread e non è altro che la differenza il prezzo di acquisto e di vendita di un asset. Di conseguenza, puoi facilmente intuire che si tratta di cifre variabili e perlopiù minime che non hanno alcuna incidenza sul tuo capitale iniziale.

Ma a chi rivolgersi per poter godere di questa autonomia? Chi emette CFD online?

Trading CFD: Migliori broker online [classifica 2022]

BROKER TRADING ONLINE RACCOMANDATI
Licenza: CySEC

Dep. Min. 50$
Recensione eToro
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: CopyTrader / Social Trading
Vai al Sito ➤ 78% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/ASIC

Dep. Min. 100$/€
Recensione FP Markets
Saldo Demo: 100.000
Esclusività: Trading automatico / Spread 0.0
Vai al Sito ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC/FCA/NBRB/ASIC

Saldo Demo: Illimitato
Esclusività: Intelligenza Artificiale
Vai al Sito ➤ 81,40% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC

Dep. Min. 100€
Recensione Trade.com
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Video/eBook Gratis
Vai al Sito ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. €50
Recensione IQ Option
Saldo Demo: 10.000€
Esclusività: Community Trading
Vai al Sito ➤ Capitale a rischio.

Vuoi sapere come comprare CFD? I Contratti per Differenza online sono emessi dai broker. Sono loro gli unici intermediari legali e autorizzati come eToro (raggiungi qui il sito ufficiale) ai quali è bene affidarsi per fare trading in sicurezza e senza truffe. I migliori broker presenti in rete sono quelli elencati nella tabella soprastante.

Quasi tutte le recensioni e le opinioni di utenti che hanno provato questi broker sono positive perché i servizi offerti sono i migliori in circolazione. Per un trader il broker online è indispensabile. È il broker a dare la piattaforma di trading e a stabilire le condizioni per negoziare.

L’uso delle piattaforme dei maggiori broker è gratuito, come è gratis seguire i loro corsi trading (molti broker che consigliamo su GuidaTradingOnline.net permettono questo). Basta quindi scegliere quello giusto, aprire un conto gratuito (anche demo senza obbligo di deposito) ed iniziare a studiare. I moderni provider di CFD garantiscono mezzi tecnologici e sicuri per sfruttare i propri capitali in rete.

Chi ha ancora una mentalità retrograda pensa che online ci siano solo truffe in fatto di investimento, evidentemente non è più così. Le piattaforme sono state studiate per usarle in modo semplice. Con pochi click si possono piazzare i propri ordini di mercato senza dover passare attraverso processi complicati e senza il rischio di truffe.

Grazie ai migliori broker di trading CFD i mercati sono diventati accessibili a tutti. Sono molti anche gli strumenti didattici gratuiti e di supporto al trading garantiti dagli stessi broker. È così che anche chi non ha mai fatto trading CFD può migliorare fin da subito le proprie performance. Andiamo ora a scoprire 3 esempi di broker utili per varie tipologie di utenti interessati ai CFD.

eToro

eToro è uno dei leader mondiali del trading online CFD, per questa ragione occupa certamente un posto di rilievo in questa guida. Con i suoi numerosi clienti soddisfatti nel mondo eToro si impone ormai come una garanzia sia per utenti esperti, sia principianti che voglio affacciarsi ai CFD. Qui è disponibile il sito ufficiale di eToro.

Trading CFD con eToro
Trading CFD con eToro

Per eToro non abbiamo bisogno di parlare di alcuno dei suoi servizi, sono davvero numerosi e di qualità. Parleremo soltanto di un’idea che anni fa ha rivoluzionato il trading e ancora oggi continua a fare la differenza: il Social Trading. Con il Social Trading gli operatori e clienti di eToro si trovano in rete insieme ad altri investitori e possono migliorare le loro performance valorizzando le interazioni sociali con professionisti. Inoltre, esiste la possibilità di diventare Popular Investor e guadagnare facendosi copiare le operazioni di mercato da altri utenti.

Il Copy Trading (qui tutte le info) è forse lo strumento più rinomato dell’intero panorama del CFD trading. Si tratta, in poche parole, di una modalità di cui usufruiscono gli investitori meno abili per automatizzare gli investimenti online. Su eToro infatti, basta scegliere i migliori Popular Investors da seguire e copiare in automatico. Tutti i risultati ottenuti dal professionista copiato saranno replicati sul tuo profilo, in proporzione al capitale che hai investito nella copia.

Capital.com

In Italia occupa un posto di rilievo nelle preferenze dei trader anche un altro intermediario: il broker Capital.com (sito ufficiale disponibile a questo indirizzo). Con i suoi servizi esclusivi si è guadagnato, in poco tempo, la stima e la fiducia di milioni di traders in Italia e in gran parte d’Europa.

Trading CFD: gli strumenti e funzionalità avanzate del broker Capital.com
Trading CFD: gli strumenti e funzionalità avanzate del broker Capital.com

Tra i fiori all’occhiello del servizio di Capita.com, non si può dimenticare la presenza di un efficiente sistema di Intelligenza Artificiale: funzionalità di ultima generazione, è stata progettata appositamente per aiutare i trader – dai più esperti ai principianti – ad ottimizzare le proprie operazioni di trading CFD. Difatti, il sistema di I.A. di Capital.com analizza e fornisce informazioni dettagliate al singolo utente circa gli errori che commette con maggiore frequenza, in modo da poter migliorare immediatamente l’andamento della propria attività di trading.

In più, offre consigli e dritte di investimenti in base alle preferenze (in termini di asset e di strategie di mercato) predilette da ognuno. Questo potrebbe aiutarti, quindi, a capire come e quando è meglio fare CFD trading. Puoi mettere alla prova la qualità e l’efficacia dei servizi di Capital.com aprendo qui un conto dimostrativo gratuito col quale accedere alla totalità delle funzioni e dei tools disponibili, godendo di un credito virtuale per provare a fare CFD trading evitando di compromettere il tuo capitale iniziale.

Dove fare trading CFD: mercati disponibili

Il trading con i contratti per differenza lo si fa sugli “asset finanziari”, ovvero i beni e titoli sui quali si può impiegare il capitale di investimento.

Ci sono centinaia di asset sui quali negoziare, e tutti loro possono essere suddivisi in 5 categorie principali, alle quali ora vogliamo introdurti brevemente. Tutti i broker consigliati da GuidaTradingOnline.net permettono di negoziare sui mercati di seguito elencati. Tra questi puoi andare a scovare i tuoi asset preferiti per operazioni di mercato vincenti.

Mercati vantaggiosi per fare trading cfd
Mercati vantaggiosi per fare trading cfd

Come abbiamo detto la varietà non manca e siamo certi che non ci metterai molto ad individuare gli asset più adatti alle tue esigenze. Ti ricordiamo anche che le migliori piattaforme di trading, tra cui l’affidabile e sicura Capital.com, offrono agli utenti l’occasione di fare CFD trading su asset appartenenti ai mercati finanziari internazionali, in modo che chiunque possa cavalcare i trend del mercato a proprio favore.

1 – CFD sul Forex

La maggior parte degli investitori quando inizia lo fa perché è intenzionato a comprare e vendere CFD sul Forex, ovvero il mercato dove si scambiano quotidianamente le valute come l’euro, il dollaro, lo yen e molto altro ancora. Il mercato Forex è quello dove si stabiliscono i tassi di cambio delle valute, è questa la sua funzione principale, il valore del tasso di cambio dipende dalla potenza economica della nazione alla quale la data valuta afferisce.

Per questo il dollaro americano è la moneta cardine del mercato Forex. Essa è la più scambiata, la più presente ed anche una delle più forti in assoluto. La coppia di valute del mercato Forex più importante è quella che rappresenta il tasso di cambio tra l’Euro ed il Dollaro.

Parliamo della famosa coppia EUR / USD, sulla quale ti consigliamo di fare trading anche a partire sai tuoi primi approcci ai mercati. Gestire operazioni su un asset riconosciuto e importante come l’EUR / USD è più semplice rispetto a coppie di valute meno conosciute.

2 – CFD su criptovalute

Negli ultimi anni il mercato più vivace e preferito dagli investitori è stato quello delle criptovalute. Le valute virtuali si propongono ormai come il sistema finanziario alternativo a quello tradizionale da noi conosciuto e sempre più Paesi e governi stanno scegliendo di adottarle.

Da qualche tempo anche i broker di trading CFD hanno cominciato a proporre le criptovalute come asset di investimento. Tra le principali monete digitali su cui è possibile investire ci sono i Bitcoin, ma non mancano anche molte altre possibilità come Ethereum, Stellar, Dash Coin e Cardano, oppure le nuovissime criptovalute emergenti.

I CFD su criptovalute e Bitcoin sono assolutamente da provare. Uno dei broker migliori in tal senso è Capital.com (clicca qui per andare al sito ufficiale). Queste valute virtuali sono un asset di investimento eccellente grazie alla loro tipica volatilità di mercato. Le oscillazioni quotidiane possono essere molto forti e questo favorisce gli investitori in CFD. Come abbiamo visto con questo strumento finanziario si può operare sia acquistando sia vendendo, quindi anche quando le criptovalute crollano c’è sempre margine di investimento.

3 – CFD su azioni

Un secondo mercato di enorme interesse è quello azionario. Si tratta del mercato dove si acquistano e si vendono le azioni delle grandi imprese quotate in borsa.

Molti traders si chiedono se ci sono differenze tra CFD e azioni. Facciamo chiarezza: i CFD sono gli strumenti finanziari, come dovresti aver già compreso, attraverso i quali puoi comprare azioni online. Piuttosto che optare per la tradizionale modalità d’acquisto di un titolo, ovvero diretta e unilaterale, con i CFD puoi compravendere i titoli azionari che preferisci.

In effetti, usare i CFD è una scelta molto più conveniente. Chi compra azioni con i CFD può rivenderle anche nell’istante successivo se sa che ci guadagnerà. Fare trading azionario con i CFD è un processo agevolato e ti scarica da qualsiasi preoccupazione sull’andamento dell’azienda che emette le azioni.

Con i CFD non si ha alcun reale interesse nella crescita del valore delle azioni. Si può guadagnare anche quando il loro prezzo scende. Sull’azionario hai ampia scelta, puoi decidere di negoziare sulle azioni di Meta (Facebook) oppure se lo desideri anche su quelle della blasonata Apple, ma c’è anche molto altro ancora.

4 – CFD su indici

Con i CFD si possono acquistare e vendere anche gli indici. Essi rappresentano un panieri azionari di varie aziende, quotate tutte insieme. Questi raggruppamenti non si fanno a casaccio, ma ad esempio un certo numero di aziende particolarmente rappresentative di un certo settore. Pensa al famoso caso del NASDAQ. Questo indice è stato creato per rappresentare l’andamento dell’intero settore della tecnologia e dell’elettronica mondiale. Si calcola la media delle quotazioni delle 100 maggiori aziende operanti in tale settore e così si ottengono le quotazioni dell’indice.

5 – CFD su commodities (materie prime)

Molto indicato anche per traders non particolarmente esperti è il mercato delle materie prime. Queste rappresentano una delle migliori alternative per ampliare e migliorare la propria selezione di asset e per differenziare il portafoglio di investimenti. Investire sui CFD di materie prime è interessante perché esso è molto spesso correlato con quello che accade sul mercato Forex e con le scelte politiche ed economiche dei maggiori stati al mondo. Questo broker, ad esempio, offre ottime condizioni al trading sulle commodities.

Quanto si guadagna con i CFD?

Siamo consapevoli che, chiunque voglia scoprire di più circa il funzionamento e i vantaggi dei CFD, sia intenzionato a capire quali sono i possibili guadagni ottenibili da quest’attività finanziaria, oltre che a comprendere come poter registrare profitti dalle proprie operazioni. Ma procediamo con calma.

Non è facile fornire una stima precisa di quanto puoi guadagnare dal trading online, poiché entrano in campo numerosi fattori che possono incidere sulle tue entrate totali. Tra questi, gli elementi che maggiormente possono influenzare i possibili profitti sono i seguenti:

Capitale investito

Sebbene tu possa iniziare ad investire con cifre minime pari a €50 (ad esempio, aprendo un conto con eToro), è consigliabile iniziare a fare trading CFD con almeno €250. Perché? Riflettici: con una somma del genere avresti, prima di tutto, la possibilità di negoziare su qualche asset in più. Ma, ancora più importante, 250 euro di capitale – per quanto sia comunque una cifra contenuta – offre un margine di manovra in più nel caso in cui dovessi bilanciare eventuali perdite o coprire una posizione.

Chiaramente, la relazione tipica investimenti maggiori = possibilità di profitti più elevate è una costante nel mondo finanziario; ecco perché abbiamo iniziato descrivendo la difficoltà di presentare una percentuale specifica dei guadagni.

Frequenza di investimento

Le strategie di trading – che siano strategie Forex o strategie azioni – hanno un impatto notevole sui profitti finali riportati dall’attuazione del piano di trading prestabilito. Il motivo è semplice: ogni strategia comporta la selezione di determinati asset, la cui crescita può variare in base al periodo e all’orizzonte temporale scelto per fare CFD trading. Al contempo, la frequenza con cui deciderai di accedere ai mercati finanziari delineerà i tuoi possibili guadagni. Come scoprirai avanzando di livello, il tempo è sia amico che nemico dei trader: tutto dipende da come si riesce a gestirlo!

Esposizione al rischio

Un ultimo elemento che può esercitare un’influenza diretta sui guadagni possibili facendo trading online CFD riguarda la tolleranza o l’esposizione al rischio – che ogni trader dovrebbe sceglierei in base a criteri soggettivi. Nello specifico, facciamo riferimento al fatto che per un principiante è meglio evitare di effettuare investimenti con CFD che possono risultare più rischiosi e, quindi, difficilmente gestibili in base alla abilità e all’effettivo capitale di cui dispone. In questo caso, costanza e gradualità sono essenziali: per quanto correre dei rischi maggiori comporti a profitti altrettanto più elevati, è meglio non rischiare tutto e subito.

Come guadagnare con il CFD trading?

Spiegare il procedimento con il quale si giunge a profitto nel trading CFD rischia di far sembrare questa attività più difficile di quanto non sia. Passare alla pratica chiarisce molto più velocemente come si arriva a guadagnare attraverso i CFD. Per questo ti invitiamo ad iscriverti ad un broker anche subito e fare prove di trading. Non è necessario mettere a rischio il tuo capitale perché puoi fare anche delle prove sul conto demo in CFD.

Con il conto demo per capire come si svolge l’attività di trading partendo dalla pratica, in realtà non è difficile come si potrebbe pensare. Se ti interessa davvero cominciare a guadagnare con i CFD il primo passo è l’iscrizione ad un broker di qualità per principianti, come eToro. Dopo aver effettuato l’iscrizione per iniziare a fare trading è necessario un primo deposito sull’account che hai aperto nella piattaforma del broker stesso.

Tutto il denaro che depositi sul tuo conto di negoziazione corrisponde al tuo personale capitale di trading in CFD. Come viene gestito il denaro che depositi presso il broker?

  • I soldi depositati sono del trader;
  • Per depositare e iniziare a fare trading non si pagano commissioni;
  • Come trader puoi decidere di riprendere quanto hai depositato fino all’ultimo centesimo;
  • Si può decidere liberamente quanto depositare;
  • Ogni broker stabilisce una soglia minima di deposito.

Resta molto difficile trovare un broker che permetta di iniziare a negoziare con meno di 50€ di partenza. Dopotutto con meno di 50€ fare trading non è il massimo ed anche la soglia di profitto si abbassa notevolmente. La maggior parte dei traders inizia con circa 200€ una cifra di buon livello per iniziare con il piede giusto la propria avventura nel trading CFD.

Importante: Capital.com è un broker trading più scelto dai principianti proprio perché offre, oltre al deposito iniziale di soli 20€, la possibilità di fare trading di CFD partendo da investimenti minimi. *Puoi registrarti gratuitamente a questo indirizzo.

*DISCLAIMER: I CFD sono strumenti complessi e il loro uso comporta un alto rischio di perdere denaro a causa del leverage. Il 77% dei trader retail perde denaro quando usa i CFD con questo provider. Prima di investire valuta il tuo grado di competenza nell’uso di CFD e se puoi permetterti il rischio di perdere il tuo capitale investito.

Demo CFD: il modo giusto per imparare a negoziare

Una volta fatta l’iscrizione e il deposito a uno di questi provider, non ti resta che iniziare a fare trading sulla piattaforma, anche in modalità di prova gratuita (simulazione di trading CFD) nel caso in cui avvertissi la necessità di capire – in termini prettamente pratici – come funzionano gli investimenti online.

Di lì in poi per guadagnare con i CFD su qualsiasi mercato vale sempre la stessa regola. È una ed una soltanto, quindi faresti bene a tenerla sempre a mente: in questo tipo di attività si fanno profitti soltanto quando apri una posizione che segua l’attuale tendenza del mercato. Cosa significa?

Come saprai il valore di un asset può andare solo in due direzioni, ovvero può salire o scendere. I prezzi di un bene o titolo salgono e scendono secondo tendenze rialziste o ribassiste. Ciò significa che molto spesso sui mercati, per determinati archi di tempo, i prezzi seguono una certa tendenza. Iscriviti gratis su eToro qui per ricevere un conto demo con 100.000 virtuali.

Di seguito, ti proponiamo tre consigli per comprendere come aprire una posizione quando fai trading CFD e quali sono gli step essenziali per investire su un determinato asset:

Acquistare in fase di mercato rialzista

Devi aprire il prima possibile una posizione di acquisto, in modo tale che quando la tendenza rialzista avrà raggiunto il suo culmine tu, vendendo la posizione, puoi guadagnare in base alla differenza tra il prezzo di entrata a mercato e quello di uscita.

Facciamo un esempio: è come se tu acquistassi un bene a un euro e poi grazie al fatto che il suo prezzo nell’arco della giornata è salito a 5 euro, rivendendolo l’indomani ottieni 4 euro di profitto. Questo è il semplicissimo meccanismo dei CFD. Andiamo ora a scoprire la vendita in fase di mercato ribassista.

Vendere in fase di mercato ribassista

Quando il mercato è in discesa devi vendere. I broker ti permettono di vendere anche quando non hai acquistato niente: si tratta della vendita allo scoperto“. Meccanismo che non staremo qui a spiegare, sarebbe superfluo. Diciamo solo che sulle piattaforme dei broker migliori puoi piazzare anche ordini di vendita, non solo di acquisto.

Se il prezzo effettivamente scende per un certo periodo di tempo, si può guadagnare fino a quando la tendenza ribassista non ha un fine. A quel punto chiudendo la posizione a mercato con un semplice click si ottengono profitti proporzionati alla discesa del prezzo avvenuta nel frattempo.

Puoi testare tutto ciò anche in modalità di prova: dovrai semplicemente aprire qui un conto dimostrativo gratuito eToro; oltre ad esser privo di rischi, potrai ricevere un credito virtuale per metterti alla prova fin quando non sarai certo delle capacità da te sviluppate.

Analizza e pianifica i tuoi investimenti

Per fare trading CFD in maniera corretta e, soprattutto, per far sì che le tue negoziazioni online si rivelino profittevoli come atteso, capire sono cosa e come funzionano i CFD potrebbe non essere sufficiente. Infatti, andando nel pratico, è bene che tu ricordi l’importanza di pianificare i tuoi investimenti e analizzare, continuamente, i mutevoli scenari che ciascun mercato propone.

Pianificare significa determinare con consapevolezza quali sono gli obiettivi di trading che intendi raggiungere, decidendo con attenzione su quali asset investire e le strategie con cui farlo. In questo caso, sarà importante avere un chiaro sempre ben quadro del rapporto profitti / rischi che caratterizzerà le singole operazioni di trading CFD che effettuerai, in modo da attuare anche strategie di copertura rischio. Questo significa impostare, ad esempio, strumenti come lo Stop Loss o il Trailing Stop.

Importanza delle analisi per il trading CFD
Importanza delle analisi per il trading CFD

Per capre come e quando fare trading CFD dovrai studiare con attenzione e costanza l’andamento degli asset da te scelti sul mercato. Puoi farlo attraverso due discipline basilare nel trading:

  1. Analisi tecnica – valida sia per il breve che per il lungo periodo; richiede l’impiego di grafi ci trading poiché consente di effettuare previsioni circa il trend e il target price che un prodotto finanziario potrebbe raggiungere sulla base di uno studio delle performance passate;
  2. Analisi fondamentale è utile soprattutto per il lungo termine; si tratta di una disciplina che implica lo studio dei fattori microeconomici e macroeconomici che possono influenzare l’andamento di un asset. Nel caso dei titoli azionari, ad esempio, è particolarmente consigliata per valutare la solidità e la stabilità di una società, nonché i margini di crescita che possiede.

Intanto, porseguiamo con un esempio pratico di come fare trading CFD, in modo che tu possa iniziare a valutare se quest’attività finanziaria conviene e/o rispetta le tue aspettative da aspirante trader.

Come iniziare a fare trading CFD

Per iniziare a fare trading CFD, come abbiamo cercato di sottolineare nel corso dei paragrafi precedenti, dovrai prima di tutto scegliere con quale piattaforma online aprire un conto. Intanto, abbiamo deciso di offrirti un pratico esempio da cui capire come muovere i primi passi nell’ambito del trading online CFD adoperando il conto demo gratuito e illimitato disponibile su eToro.

  1. Raggiungi il sito ufficiale del broker eToro e compila il modulo di iscrizione proposto sulla homepage: si tratta di un processo davvero rapido e semplice, poiché dovrai inserire solo alcuni dati personali e un’email che utilizzi per attivare il tuo account.
Come fare trading CFD: aprire un conto con eToro

2. Attiva un conto demo gratuito nel caso in cui avessi necessità di far pratica e/o conoscere meglio il funzionamento della piattaforma senza esporti ad alcun tipo di rischio. In fine dei conti, il broker ti consentirà di investire sulla totalità dei mercati e degli asset disponibili per il trading CFD con un account reale, nonché di accedere ai molteplici strumenti già disponibili sulla piattaforma.

Fare trading CFD in modalità demo: la scelta migliore per evitare rischi
Fare trading CFD in modalità demo: la scelta migliore per evitare rischi

3. Deposita fondi per attivare il tuo conto reale di trading CFD, scegliendo la modalità di pagamento che preferisci. Ti ricordiamo che il broker richiede solo 50 euro come deposito minimo iniziale.

Deposita fondi per attivare il tuo conto di CFD trading
Deposita fondi per attivare il tuo conto di CFD trading

4. Vai alla ricerca degli asset che hai individuato per le tue operazioni di CFD trading.

Scegli gli asset su cui fare trading CFD
Scegli gli asset su cui fare trading CFD

5. Supponiamo che tu abbia scelto di fare trading sulle azioni Amazon, l’ultimo step riguarda l’apertura di una posizione sul titolo:

Compra azioni AMZ con CFD eToro
Azioni Amazon CFD su eToro

Come puoi notare, l’intero processo per iniziare a fare trading CFD attraverso piattaforme autorizzate e professionali come eToro non pone in difficoltà nessuna categoria di utente. Oltre all’intuitività con cui puoi cercare gli asset e aprire una posizione (sia di acquisto che di vendita), potrebbe interessarti sapere che, tale broker, propone anche degli spread altamente competitivi: per i titoli azionari partono da uno 0,09%.

Il trading CFD è rischioso? Vantaggi e Svantaggi

Un aspetto fondamentale da dover considerare quando si decide di fare trading CFD su qualsiasi mercato / asset finanziario è che non andremo mai incontro ad investimenti privi di rischio al 100%. Il motivo di ciò non è legato solamente alla profondità e alla minuzia con cui studierai gli scenari presenti e futuri di mercato, ma dipende soprattutto dai molteplici fattori che rendono – con frequenze diverse – gli asset quotati volatili e soggetti a repentine variazioni di prezzo e di tendenza.

Per questa ragione, abbiamo deciso di offrirti un riepilogo dei vantaggi e degli svantaggi di fare trading CFD, così che tu possa valutare personalmente se si tratta di un’attività rischiosa. Anche se, dobbiamo anche precisare che i CFD ti permettono di effettuare piano di investimento modulando la percentuale di rischio sulla base delle tue effettive capacità e/o preferenze al riguardo.

✨Vantaggi Trading CFD⚡Svantaggi Trading CFD
Commissioni flessibile e basseMargine
Possibilità di generare piccoli ma costanti profittiScelta errata della piattaforma
Accesso ai principali asset / mercati finanziari internazionaliGestione sbagliata del capitale di partenza
Presenza della leva finanziaria
Depositi di accesso minimi
Strumenti e piattaforme gestibili dai principianti
Il CFD trading è rischioso? Riepilogo vantaggi e svantaggi

Come puoi facilmente notare, la tabella mostra come i vantaggi – quindi i PRO – del trading CFD siano nettamente maggiori rispetto agli svantaggi, ovvero i rischi di investire tramite tali strumenti derivati finanziari. Molto spesso, però, la pericolosità degli investimenti dipende da scelte che compiono i trader in prima persona.

Ad esempio, la scelta poco attenta e studiata della piattaforma con cui fare trading CFD potrebbe avere come conseguenza diretta la perdita del tuo capitale. Ecco perché, in precedenza, abbiamo ritenuto opportuno offrire una panoramica meno generale e più esaustiva relativa ai migliori broker per fare trading online CFD.

Ti ricordiamo anche che non puoi eliminare i rischi sistematici di mercato, ma attraverso le strategie e le valutazioni giuste, potrai cercare di ridurli il più possibile. Intanto, abbiamo deciso di approfondire alcuni concetti chiave che sintetizzano il motivo per il quale sempre più persone stanno decidendo di fare trading CFD:

TOP 3 vantaggi del trading CFD

Prendendo in considerazione alcuni punti presentati poc’anzi, ecco quali sono i vantaggi di fare trading online CFD che motivano gli utenti, senza che si preoccupino troppo del proprio livello di partenza:

1 – Possibilità di rendimenti costanti

Chi è capace di gestire bene le operazioni di mercato riesce a generare profitti costanti. Il grande vantaggio di fare trading con i CFD è che sia quando il prezzo sale sia quando scende si possono generare plusvalenze. L’abilità del trader quindi, deve essere quella di entrare a mercato nel momento e nella tendenza giusta.

Devi essere in grado di capire in quale direzione si muoverà il mercato. Esso è composto da compratori e venditori come te che spingono il prezzo in una direzione o nell’altra in base al “sentiment”, ossia in base al sentore di quello che accadrà e alle notizie più importanti. Puoi iscriverti ad eToro qui per ottenere una demo gratuita.

2 – Costi di commissione bassi

Il trading CFD ha costi di commissione molto bassi. I CFD non sono completamente gratuiti. I broker per dare i loro servizi devono pur guadagnare qualcosa e il loro guadagno consiste nello Spread. Quando un trader entra a mercato, che sia con una posizione di acquisto o vendita, vede addebitato lo Spread alla sua posizione.

Questa non è una vera e propria commissione, perché non è un canone fisso, ma varia in base alla quantità di capitale investito e alla differenza tra il prezzo di acquisto e vendita di un asset sul mercato. In ogni caso, la spesa per lo Spread con i CFD ammonta quasi sempre a pochi euro e non è proibitiva. A questo indirizzo puoi ottenere i segnali gratis di Capital.com.

3 – Leva finanziaria per aumentare il capitale

I contratti CFD sono inoltre caratterizzati dalla presenza della leva finanziaria, altro aspetto molto vantaggioso. La leva finanziaria permette di amplificare i guadagni, ma bisogna usarla con attenzione perché ha anche l’effetto di aumentare le perdite.

Con la leva si “moltiplica” il capitale a disposizione del trader. Per esempio, se investi  100 euro con una leva pari a 1:100, in realtà con i broker CFD è come se si muovessero sul mercato una cifra pari a € 10.000. La leva finanziaria è personalizzabile e ogni trader può scegliere il livello di leva. Per non correre rischi inutili, meglio usare leve finanziarie basse come 1:10, 1:20 o 1:30, in modo da aumentare i profitti senza aumentare di troppo anche il rischio di perdita.

Il principale svantaggio dei CFD: i rischi del “margine”

Dopo aver presentato i vantaggi specifici del trading online CFD, è altrettanto importante valutare l’altra faccia della medaglia, approfondendo il concetto di margine. Quando piazzi un ordine di mercato, il sistema dei CFD prevede che il trader  utilizzi un certo ammontare di spesa per aprire la posizione. Esso è noto come “margine” dei CFD. Il margine non è un costo, non è qualcosa che si paga al broker, ma un ammontare di denaro che viene congelato mentre la tua posizione è aperta, e che ti viene restituito una volta che l’ordine è stato chiuso.

  1. Se l’ordine è chiuso positivamente e quindi hai ottenuto un profitto, il margine viene restituito con l’aggiunta del profitto maturato;
  2. Se l’ordine è chiuso negativamente significa che si è verificata una perdita, il margine quindi viene restituito sottraendo la perdita realizzata.

Come abbiamo appena detto i CFD sono dei prodotti a leva. Ciò significa che hai bisogno solo di una parte del valore nominale di un ordine per la stessa esposizione di mercato. Facendo trading Forex e CFD su piattaforme consigliate, il margine è un certo esborso richiesto per piazzare un ordine sul mercato. È importante capire che il margine non è un costo e, una volta che il tuo ordine è chiuso, il margine viene restituito. Il margine richiesto dipenderà da fattori quali il tipo di strumento tradato e la leva sul conto di trading.

Il margine viene usato a garanzia delle tue posizioni di mercato. Il rischio del trading CFD, quindi, è quello della perdita del margine. Tuttavia, se si investe con cautela e si utilizzano bene gli ordini Stop, è possibile limitare le perdite ed evitare i maggiori rischi di negoziazione.

Opinioni sui CFD: usarli conviene davvero?

La domanda più gettonata sui forum di trading online e tra i meno esperti è: “fare trading online CFD conviene?”. Sembra che dubbi del genere nascano ancora dalla convinzione – ormai meno radicata rispetto al passato – secondo cui il trading online CFD è una truffa.

In questa sede, prima di tutto, vogliamo chiarire che la convenienza del trading CFD non può essere valutata oggettivamente. Infatti, ciascun investitore compie delle scelte che rendono la propria esperienza differente, di solito dettata da preferenze e/o esigenze di natura tecnico-operativa.

Al contempo, è importante porre l’accento sul fatto che i CFD non sono assolutamente una truffa. Tali problematiche sorgono esclusivamente nel momento in cui deciderai di investire attraverso piattaforme non regolamentate: ecco perché ti invitiamo nuovamente a scegliere uno tra i broker menzionati in precedenza; autorizzati e ormai riconosciuti come i migliori del settore.

Attualmente, il trading online CFD può offrirti molteplici occasioni di investimento: ti basta pensare che puoi spaziare da negoziazioni su titoli azionari internazionali ad asset innovativi, performanti e sempre più al centro dell’attenzione dei trader come le criptovalute.

Tutto ciò che dovrai fare, quindi, è compiere un passo alla volta, prendere le decisioni più giuste in base al tuo profilo da trader e, successivamente, avere cura di monitorare con tenacia l’andamento delle posizioni aperte. in questo modo, non eliminerai i rischi del trading CFD al 100%, ma avrai una visione sempre limpida dei profitti che puoi ottenere, equilibrandoli perfettamente con le percentuali di perdita previste, cercando di approfittare al meglio della convenienza di strumenti derivati flessibili e versatili come i CFD.

Considerazioni finali

A prescindere da quanto detto nel corso della guida, speriamo di aver chiarito tutti i possibili dubbi relativi al funzionamento, ma anche ai PRO e ai CONTRO del trading CFD.

Ci teniamo però a ribadire un concetto: non bisogna illudersi di potersi arricchire in un mese con questa attività, chi dice che questo è possibile è probabilmente un truffatore. In verità, il primo approccio al mondo dei CFD non è mai semplicissimo, ci sono molte cose nuove da imparare e da capire.

Tutta l’esperienza di trading CFD è realizzata dai broker al fine di favorire l’accesso per qualsiasi aspirante negoziatore, quindi non scoraggiarti. Superato il periodo iniziale devi concentrarti sullo studio e l’applicazione di una strategia efficace. Devi mettere a punto un tuo stile di trading che si adatti al broker prescelto e al capitale disponibile. Noi ti consigliamo di fare le cose con calma e di non fissarti sull’obiettivo “denaro”, perché questo atteggiamento potrebbe essere deleterio.

*DISCLAIMER: I CFD sono strumenti complessi e il loro uso comporta un alto rischio di perdere denaro a causa del leverage. Il 77% dei trader retail perde denaro quando usa i CFD con questo provider. Prima di investire valuta il tuo grado di competenza nell’uso di CFD e se puoi permetterti il rischio di perdere il tuo capitale investito.

FAQ – CFD Online: Domande e risposte frequenti

I CFD sono sicuri e legali?

Si, assolutamente. I contratti per differenza sono legali per CONSOB in Italia ed ESMA in Europa; la cosa importante è scegliere i broker sicuri ed affidabili, regolamentati EU.

Quanto costa fare trading di CFD?

I costi per investire in CFD sono relativamente bassi (in media) ed è per questo che sono molto noti nel trading online. La politica dei migliori broker CFD è “zero costi fissi” e costi variabili applicati in base al volume investito (spreads e costi overnight).

Quali sono i migliori 3 broker CFD?

I migliori broker CFD selezionati dal nostro pool di esperti sono oggi: eToro, Capital.com e FP Markets.

Esistono le truffe CFD?

Si, assolutamente. Evita broker che ti invitano ad utilizzare leve finanziarie superiori ai limiti di leva consentiti dalla normativa comunitaria ESMA.

Conviene fare trading CFD?

Sì, anche nel caso di utenti che dispongono di piccole somme e di poca esperienza alle proprie spalle. I servizi e le funzionalità disponibili sulle migliori piattaforme di trading CFD, l’esposizione diretta ai principali mercati finanziari e il supporto di tools di ultima generazione, consente a chiunque voglia realmente fare investimenti online di capire come e quando aprire una posizione sugli asset scelti. La convenienza è anche dovuta al fatto che, oltre ad investire al rialzo, potrai investire al ribasso e incrementare le tue possibilità di profitto.

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Guidatradingonline.net
Average rating:  
 3 reviews
 by Luigi
Consigli

Personalmente investo con etoro sugli cfd e sto andando bene.



Grazie soprattutto ai consigli che trovo sul vostro sito.

 by francesco carrisi
trading cfd e brokers consigliati

IL TRADING DEI CFD è consigliato solo sui brokers che avete messo nella tabella riportata in questa pagina ? ciao

Ciao Francesco e grazie per averci scritto su Guidatradingonline.net . Si, il nostro team di esperti consiglia, per fare trading di CFD ( contratti per differenza ) i brokers migliori e li puoi consultare proprio nella tabella presente in questa pagina. Un saluto

 by luigi
24option cfd

il miglior broker di trading online su contratti per differenza per me è Capital.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guidatradingonline.net © 2016-2023 Guidatradingonline.net - Guida facile aggiornata per imparare a fare trading online da zero.