martedì, 27 Ottobre, 2020

Psicologia del trading: 7 errori da evitare [+3 Segreti]

Hai iniziato a investire con il trading on line ma ti sei reso conto che qualcosa non quadra? Il settore ti entusiasma, ha appreso tutto ciò che bisogna sapere, ma i risultati tardano ad arrivare? Ebbene, è giunta l’ora di affrontare alcuni aspetti della psicologia del trading.

Si tratta di un argomento molto importante, che influenza non solo i mercati ma anche la tua attività di investimento. Ecco perché vi sono segreti ed errori di psicologia di trading che è opportuno conoscere per poter avere successo nel mondo del trading online.

In questa guida ti spiegheremo i 7 errori del trading online che probabilmente stai commettendo senza sapere né perché né come evitarli.

Specialmente nel trading online, infatti, dove vengono messi in ballo di volta in volta somme di denaro, l’effetto che questa continua attività di investimento ha sulle persone e sui mercati è più che rilevante.

Ecco perché abbiamo deciso prima di elencarti 7 errori da evitare (prova a vedere quanti ne stai commettendo senza accorgertene) e 3 segreti per rendere la psicologia di trading un’importante alleata durante le tue sessioni di trading.

Nel far ciò ti indicheremo anche tre piattaforme che hanno dedicato particolare attenzione, nella caratterizzazione della loro offerta, all’aspetto psicologico. Si tratta di eToro, Capital.com e IQ Option.

Di seguito, inoltre, trovi la tabella comprensiva di tutti in broker che noi di GuidaTradingOnline siamo soliti consigliare ai nostri lettori.

BROKER TRADING ONLINE RACCOMANDATI
Licenza: CySEC

Dep. Min. €200
Recensione eToro
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Social Trading
Inizia Gratis ➤ 62% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA

Dep. Min. 20€
Recensione Capital.com
Saldo Demo: Illimitato
Esclusività: Intelligenza Artificiale
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. 100€
Recensione Trade.com
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Video/eBook Gratis
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CYsec

Dep. Min. €100
Recensione Plus500
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Spreads Stretti
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. €10
Recensione IQ Option
Saldo Demo: 10.000€
Esclusività: Community Trading
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.

Nota bene: tutti i broker che trovi elencati sul nostro sito sono regolamentati dalle principali autorità europee. Ognuno di essi, inoltre, è in possesso delle licenze di trading necessarie a poter prestare legalmente i propri servizi in Italia.

Tutti i broker che ti consigliamo, inoltre, regalano ai propri clienti un account demo gratuito e illimitato, una simulazione utile per familiarizzare con il trading online e i suoi strumenti.

Psicologia del trading: tra errori, malintesi e paure

La psicologia di trading risulta essere un elemento chiave nel momento in cui si va ad investire. La sua efficacia sul trading online è tale che chi riesce a dominarla ha la strada spianata.

Non solo, infatti, essa influenza le tue operazioni, facendoti cedere all’impazienza, all’euforia, alla paura o all’incertezza. La psicologia, infatti, influenza anche altri trader e le operazioni che questi compiono si riflettono sulle quotazioni di un asset.

Ti sei mai chiesto come molti titoli presentano uno storico delle quotazioni che procede a zig zag?

Come mai i trend non sono definiti come un’unica linea retta, come invece fanno le trend line?

Ebbene, sappi che in parte questo andamento è dettato dal fatto che i trader, dopo un iniziale profitto sulla loro posizione, sono tentati di chiuderla per intascare i proventi.

Questa impazienza, come puoi vedere nell’immagine tratta dal conto demo di eToro (clicca qui per aprirne uno) è tra le principali cause dei movimenti correttivi.

psicologia sul trading azioni Amazon
Influenza della psicologia sul trading

Dominare la psicologia grazie a indicatori di trading come il CCI (Commodity Channel Index) ti permetterà di ottenere il massimo dai tuoi investimenti.

Ma non saltiamo subito a conclusioni affrettate e vediamo quali sono gli errori da evitare.

1° errore – Ignorare la psicologia del trading: scegliere frettolosamente il broker

Il primo grande errore che numerosi trader alle prime armi è quello di cedere ad uno dei sentimenti più deleteri in assoluto quando si sta affrontando qualcosa di nuovo: la fretta.

Non sono pochi i principianti che, presi dalla foga, dalla necessità o, in alcuni casi, dal bisogno immediato di nuove forme di investimento, aprono un conto di trading con il primo broker che capita, senza effettuare le dovute verifiche.

Si tratta di un errore gigantesco che può portarti alla perdita totale di tutto il deposito effettuato. Non cedere mai alla fretta.

Anche quando ti consigliamo piattaforme con cui investire, leggi prima le recensioni che trovi sul nostro sito e non scegliere di pancia.

Investire con un broker di trading online significa affidargli i tuoi soldi e fidarti delle sue offerte. Se una piattaforma non è degna di fiducia, devi saperlo prima di aprire un conto.

Prendiamo ad esempio le tre piattaforme che ti abbiamo consigliato all’inizio di questa guida: eToro, Capital.com e IQ Option.

Prima di effettuare il deposito, leggi le nostre recensioni. In questo modo saprai quali sono i vantaggi di ognuno.

Ti vogliamo dire che te li consigliamo perché:

2° errore- Sottovalutare la psicologia di trading: ignorare la formazione

Se scegliere frettolosamente un broker è un errore capitale, il secondo che puoi commettere, sempre legato alla fretta, è quello di sottovalutare la formazione.

Fare trading online non è una passeggiata. Si dice che chiunque può investire ed è vero, ma per poterlo fare deve prima imparare come investire e come realizzare buone analisi di mercato.

Tocchiamo, dunque, un punto fondamentale del percorso di diventare trader. Quando, nelle nostre guide, ti consigliamo di aprire un conto demo e passare del tempo a familiarizzare con la simulazione, non si tratta di un pro forma.

Tutti gli attuali professionisti hanno speso e continuano a spendere tempo sulla demo.

Ogni giorno, settimana o mese in più che passerai a formarti andranno a migliorare sensibilmente i tuoi investimenti, su questo puoi starne certo. Quindi, non avere fretta di buttarti nella calca!

I migliori broker che ti permettono di impiegare un valido conto demo sono:

Psicologia del trading con IQ Option
IQ Option demo: ottimizzato per controllare la psicologia del trading

Come puoi vedere, dunque, IQ Option ti mette ad immediata disposizione sia le informazioni riguardanti l’investimento sia tutti i pulsanti dell’area di supporto.

In questo modo il broker combatte gli effetti negativi della psicologia di trading sui trader con la trasparenza dei propri servizi.

Consultando la “Chat & Support” puoi ricavare subito informazioni da altri utenti o dai tecnici di IQ Option che ti aiuteranno a capire se ciò che hai intenzione di fare è frutto di ansia, euforia o fretta oppure se è la decisione giusta.

3° errore – Psicologia di trading: la paura di investire

Questo problema è estremamente comune, specialmente da chi compie l’errore opposto a quelli descritti finora.

Vi sono persone inclini al perfezionismo, che non agiscono se prima non sanno a menadito tutto lo scibile a riguardo. Ebbene, in questi casi non è raro assistere a trader che, iper-formati su numerosi argomenti, al momento di investire si bloccano.

Conoscere troppe poche cose è un male, conoscerne troppe per poterle gestire è anche peggio.

Per questo motivo il secondo errore ha la propria soluzione nel conto demo. Il conto demo ti insegna ad applicare ciò che stai imparando.

In questo modo non corri il rischio di essere paralizzato dall’idea di rischiare il tuo denaro in un’operazione della quale, per forza di cose, non conosci tutto.

Se il trading online permettesse di ricavare previsioni sicure al 100% allora tutti saremmo sullo stesso livello e non vi sarebbe differenza alcuna tra un trader professionista e uno, invece, che ha iniziato ieri.

È normale non conoscere tutto su un titolo e gli errori si annidano esattamente in ciò che non si sa. Tuttavia la cosa importante è conoscere le giuste cose e saperle applicare.

Gli strumenti di gestione del rischio, come Stop Loss e Take Profit, servono proprio a prevenire gli imprevisti. D’altro canto avvalersi di strumenti come il Social Trading di eToro aiuta a capire se qualche dettaglio ti è sfuggito.

Impara a ripartire bene il tuo tempo. Se dal momento del segnale di trading al momento dell’apertura dell’investimento hai a disposizione una decina di minuti per perfezionare la tua operazione, non sprecarli.

Non analizzare eccessivamente il titolo ma sfrutta sapientemente le offerte di ciascun broker per ottenere informazioni che ti possono essere sfuggite.

Mentre fai ciò, tieni sempre la mente ferma sul pulsante Buy o Sell. Se non lo premi sarà tutto inutile!

Non avere paura di sbagliare: se non puoi perdere troppo denaro, puoi prendere dimestichezza e fiducia in te stesso investendo il minimo.

Con IQ Option, ad esempio, puoi aprire una posizione con appena 1€. Clicca qui per aprire un conto con appena 10€.

4° errore – Psicologia di trading: la fretta di investire

Speculare alla paura, vi è la fretta.

Si sprecano i detti e i proverbi che sconsigliano alle persone di affidarsi a questa sensazione. La fretta è effettivamente la peggiore consigliera al mondo.

Agli inizi è comprensibile essere tentati di cedere a questo sentimento. Sia che si è vittime dell’euforia che dell’abbattimento, la fretta non è una valida motivazione per investire.

Anche se pensi che se non cogli l’attimo potresti perdere il treno delle opportunità, devi sapere che si tratta di un’illusione. Non esiste niente di simile al treno delle opportunità.

Ciò che esiste ed è reale è un buon investimento e un cattivo investimento. Se inseguendo il primo finisci per cedere alla tentazione del secondo, converrai con noi che vi è qualcosa che non va.

Ti consigliamo di concentrarti esclusivamente sul tuo investimento e non dare troppo ascolto ad opinioni e notizie che non lo riguardano direttamente.

Se la tua analisi ti comunica di attendere il momento opportuno, non ha senso accelerare i tempi e entrare sul mercato in una situazione poco propizia.

Dai ascolto agli indicatori e all’analisi tecnica: i dati che ricavi da questi sono oggettivi e non soggetti alle emozioni.

Attenzione, dunque, a dare troppo peso alle news feed che troverai sul Social Trading di eToro. Queste sono ottime fonti di informazioni ma non sempre ciò che ti suggeriscono rispecchia i tuoi interessi.

Se stai operando intra-day sui Bitcoin, ad esempio, e leggi una news feed che celebra lo scalping o afferma che il momento giusto per investire è ora, non seguirla ciecamente.

Devi avere fiducia in te stesso: hai scelto di realizzare un investimento? Ebbene, vai fino in fondo.

Se lo scalping dovesse rivelarsi migliore non puoi saperlo in anticipo. Alla fine dell’investimento potrai fare le tue considerazioni.

Se lasci che la fretta guidi il tuo percorso nel trading online, rischi di non riuscire ad apprendere nulla dai tuoi errori e non diventerai mai un trader professionista.

5° errore – Psicologia di trading: la testardaggine

Prendi tutte le informazioni che ti abbiamo dato nel paragrafo precedente e portale alle estreme conseguenze. Ecco, questo è un altro errore da evitare assolutamente.

Il trading online non vive di estremi ma si regge sulla legge del giusto mezzo.

Il 5° errore più comune di psicologia di trading è quello di intestardirsi sulla propria posizione, decidere di voler investire solo su un titolo senza esplorare altre possibilità offerte dal mercato.

Questo sbaglio si chiama anche innamoramento da asset ed è un problema molto diffuso specialmente tra i principianti. Quante volte hai sentito osannare le azioni Amazon o il Bitcoin?

Sicuramente quando aprirai un conto di trading su un broker come Capital.com andrai ad investire su questi due titoli. Non vi è nulla di male in questo.

Si tratta, del resto, di asset estremamente promettenti. L’errore sta nell’intestardirsi e operare solo su quelli. Non dimenticarti mai, infatti, che il trading online punta solo ed esclusivamente ai profitti.

Il trader va dove riesce a vedere opportunità. Ora le opportunità non si annidano solo nei titoli più famosi, ma laddove le condizioni dei mercati sono favorevoli agli investimenti.

Amazon e Bitcoin sono titoli promettenti e spesso offrono ottime opportunità di profitto. Tuttavia anche titoli minori, come le materie prime meno famose (ad esempio il trading in cotone) o le azioni di società meno note, possono offrire ottime opportunità di investimento.

La prima virtù del trader è la flessibilità e questo deve riflettersi nel tuo approccio alla psicologia nel trading. Non intestardirti né fatti dominare dalle emozioni ma cerca sempre di mantenere uno stato d’animo lucido e pacato.

È decisamente meglio rinunciare ad investire piuttosto che operare quando si è in preda all’ansia, all’euforia o allo sconforto.

6° errore – Psicologia di trading: la fallacia della mano calda

Si tratta di un errore importantissimo, che prende il nome dal gergo cestistico. Quando un giocatore di basket, infatti, riesce a segnare molti punti, con una percentuale di successo pressoché perfetta, è portato a cedere alla tentazione di pensarsi come infallibile.

I greci conoscevano bene questo errore, tanto che il nome greco si è tramandato fino a noi: il peccato di hybris.

La fallacia della mano calda ti porta a pensare che, dopo qualche investimento di successo, ormai sei padrone dell’argomento. Questo ti farà abbassare la guardia e ti porterà a una maggiore esposizione all’errore.

Questo problema colpisce indifferentemente sia i trader esperti che i principianti:

  • I primi possono innamorarsi follemente dell’idea di essere ormai troppo esperti per fallire. Potranno, dunque, cedere alla tentazione di arronzare le analisi. Le ripercussioni sono poi abbastanza brutte;
  • I secondi, invece, possono pensare di aver padroneggiato un argomento in seguito a poche operazioni andate bene, e per questo abbassare la guardia;

Per evitare di incappare in questo errore ti consigliamo di determinare accuratamente il tempo da dedicare agli investimenti e gli obiettivi da conseguire nella giornata.

Se ti rendi conto che hai raggiunto gli obiettivi in meno tempo, fermati.

Se non li hai raggiunti, capisci dove si è annidato l’errore e fermati.

L’importante con il trading è capire quando è meglio fermarsi. Lo stress da trading porta spesso a voler spingere l’operatività quando invece sarebbe meglio non proseguire affatto.

Se seguirai questo consiglio ti renderai conto nel tempo che, essendoti fermato quando lo hai ritenuto saggio, di fatto hai fatto la cosa migliore.

Non dimenticarti che il capitale da investire è allo stesso tempo lo strumento di oggi e la base delle operazioni di domani. Molti buoni broker di trading online ti aiutano a capire ciò grazie a dati e statistiche sulle tue operazioni.

7° errore – Dipendenza da trading

L’errore finale è anche quello più grave, che ha con sé istanze patologiche.

Se hai letto la nostra guida e non hai applicato nemmeno uno dei suggerimenti che ti abbiamo proposto, rischi di intraprendere una relazione malsana con il trading online.

Specialmente se operi con broker che ti permettono di investire pochi euro, come IQ Option, rischi di diventare dipendente dal trading online, non diversamente da qualsiasi ludopatico.

Questo non significa che il trading online è paragonabile al gioco d’azzardo. Si tratta di due cose completamente diverse.

Tuttavia, se non seguirai i dovuti accorgimenti e non ti approccerai correttamente al settore, non è impossibile che a livello inconscio si crei questa associazione.

I casi di dipendenza patologica dal trading online fortunatamente non sono molti e in generale coinvolgono persone che di per sé si sono dimostrate inclini ad un rapporto insano con il denaro.

Il nostro consiglio per evitare questo problema è sempre quello di regolarti. Il trader deve riuscire a rispondere ai comportamenti del mercato.

Sebbene può apparire che i mercati siamo di per sé sregolati, essi si muovono sulla base di precise regole.

Il miglior modo per affrontare la questione della psicologia nel trading online, dunque, è quello di darsi delle regole ben precise e rispettarle.

Se vuoi riuscire a trarre vantaggi dalla psicologia di trading, dovrai riuscire a dominare le tue emozioni.

Potrai essere libero ed emotivo nella tua vita quotidiana, essere impulsivo ed esprimerti senza restrizioni, ma durante le sessioni di trading dovrai poter ragionare senza che paura, emozione, fretta e irrequietezza abbiano la meglio su di te.

Se vuoi un aiuto per intraprendere questo percorso, ti consigliamo di far riferimento all’applicazione di Capital.com. Puoi scoprire tutte le info sull’app Investmate leggendo la nostra recensione di Capital.com o andando sul sito ufficiale, cliccando qui.

I 3 segreti della psicologia nel trading online

Adesso che sai quali sono i 7 principali errori legati alla psicologia nel trading online, è arrivato il momento di dirti come fare a trarre vantaggi dall’influenza della psicologia sugli investimenti.

La psicologia di trading è uno strumento potente, una volta che avrai imparato a dominare le tue emozioni.

Combinando la conoscenza dei moti psicologici dei trader con informazioni dettagliate e precise sull’andamento dei mercati, infatti, puoi anticipare numerosi movimenti delle quotazioni di un titolo.

Ma come fare?

Eccoti tre segreti che ti spiegano come trarre profitto dalla psicologia di trading:

Psicologia e notizie: quando una informazione condiziona i mercati

Il primo segreto per migliorare le tue prestazioni da investitore è semplicissimo. Se la psicologia di trading condiziona attivamente le tue sessioni di investimento, parimenti fa con gli altri trader.

Se impari a dominare le tue emozioni e a non essere condizionato dalla psicologia nel trading, allora sarai anche pronto a sfruttarla a tuo vantaggio.

Ti abbiamo accennato ai movimenti correttivi, giusto?

Ebbene, questi non sono che la punta dell’iceberg. Ti facciamo un esempio. Ricordi che nel Maggio 2019 fu emesso un rating spaventoso sulle azioni Amazon?

Si diceva che il titolo poteva puntare a quota 3.000 e che poteva raggiungere lo storico traguardo di 1,5 triliardi di capitalizzazione.

Ebbene, immagina cos’è successo da Giugno fino a fine Luglio?

Il titolo è stato gonfiato enormemente, arrivando a quota 2100 per gli inizi di Agosto. Dopodiché, non appena si è avuto il primo rimbalzo sulla Resistenza, tutti coloro che a Giugno avevano comprato azioni Amazon a poco meno di 1.700 dollari, sono corsi a vendere la propria posizione.

Il titolo è crollato nuovamente, toccando nuovamente la quota di 1600 agli inizi di Ottobre.

Il segreto è, dunque, questo. Sapere che la maggior parte dei trader diventa nervosa quando i profitti ottenuti con un investimento diventano ingenti ti aiuta a capire quali possono essere le mosse future da realizzare.

Se una posizione inizia a rendere un quarto del proprio valore, le persone sono portate a cercare il giusto pretesto per chiudere l’investimento. Al primo cenno, dunque, le posizioni buy verranno chiuse in massa.

La conseguenza è un’alta probabilità di inversione di trend. Ecco perché con lo studio del comportamento tipico di un titolo e con un po’ di analisi dei sentiment di mercato, puoi ottenere ottimi profitti.

Si tratta di una partita a scacchi tra te e il resto degli investitori. Il primo che cede dà all’altro l’opportunità di cogliere il momento. Ecco che il Social Trading di eToro torna particolarmente utile.

Permettendoti di sondare i mercati, ti mette in grado di leggere questi segnali.

Psicologia e opportunità: quando la vox populi sbaglia

Il secondo segreto si fonda su un errore comune presso la maggior parte dei retail trader, che noi ti abbiamo consigliato di evitare prestando attenzione alla formazione.

La gran parte dei retail traders, infatti, si affidano maggiormente alle opinioni comuni e diffuse che alle informazioni certe che provengono dai mercati e che possono essere ricavate dall’analisi tecnica.

Questo cosa significa?

Che se su un titolo viene emesso un giudizio complessivo di acquisto, non per forza deve essere vero. È sempre opportuno andare a fare analisi tecnica.

Prendi ad esempio i Bitcoin: nel Maggio 2020 si è parlato abbondantemente dell’Halving. Tutti gli investitori ne erano al corrente e non aspettavano altro, fondamentalmente.

Le parole di McAfee non sono mai state ascoltate tanto quanto in quel periodo. Da che l’eccentrico miliardario si giocò i testicoli su Twitter sul fatto che il BTC potesse raggiungere una quotazione di mezzo milione di euro, tutti hanno iniziato nuovamente a investire in Bitcoin.

Il risultato è quello che vedi nell’immagine tratta dal conto demo di eToro (clicca qui per aprirne uno):

Halving Bitcoin: la psicologia del titolo
Effetti della psicologia sul trading Bitcoin

Come puoi vedere, vi sono due movimenti correttivi più che plausibili e che potevano essere facilmente previsti. Si sa, infatti, che la divulgazione di notizie, specialmente quella non professionale, tende a comunicare la verità solo a scoppio ritardato.

Che il Bitcoin dopo l’Halving è solito affrontare periodi di volatilità controllata e di ribasso delle proprie quotazioni, infatti, è stato reso noto solo in seguito.

Noi ci siamo preoccupati di anticiparlo ben prima, sulla nostra guida all’Halving Bitcoin. Tuttavia chi non l’ha letta si è trovato ad aver aperto posizioni long anche successive all’evento, perdendo soldi.

La psicologia di trading, in questo caso, avrebbe aiutato a prevedere quei due movimenti, confrontando notizie certe con le voci e le opinioni che circolavano.

In questo modo avrebbe potuto, attraverso investimenti mirati, trarre profitto sia dal “Rialzo da buy sia dai due successivi movimenti correttivi.

Psicologia di trading: il mercato azionario

Terzo e ultimo importantissimo segreto per investire efficacemente grazie alla padronanza della psicologia di trading è costituito dal mercato azionario.

Sul mercato azionario vige una regola importantissima: le quotazioni di una società sono legate anche e soprattutto al sentiment generale di consumatori e dipendenti della società stessa.

Gli investitori non sono propensi ad operare su un titolo che non gode di una buona reputazione. I suoi prodotti, infatti, potrebbero essere oggetto di campagne di boicottaggio e, in generale, essere esposti a maggiori possibilità di perdita.

Ecco perché solitamente in occasioni di notizie non particolarmente positive circa la vita di una società (come ad esempio una scelta di marketing impopolare o la scoperta di scandali o, ancora, problemi circa alcuni suoi prodotti) possono condizionarne le quotazioni del titolo.

Questo può aiutarti tantissimo, specialmente se riesci a comprendere il momento giusto per aprire posizioni short sul titolo. In questo modo una riquotazione in negativo potrebbe portarti a profitti ingenti.

La stessa cosa vale anche per le notizie positive. Quando la Microsoft vinse l’appalto da 10 miliardi per il Jedi Cloud del Pentagono, le sue quotazioni furono riapprezzate di 10 dollari.

Ecco perché i Webinar di Capital.com, che analizzano di volta in volta i mercati più promettenti, risultano essere utili. Questi ti permettono di avere analisi pronte per situazioni come queste.

Psicologia di trading: impararla con i migliori libri di Mark Douglas

Vuoi approfondire questi argomenti?

Ebbene, a parte l’ottima app proposta dal broker Capital.com, vi sono alcuni libri che vogliamo consigliarti.

Si tratta di libri utilissimi, scritti da quello che è considerato uno dei pionieri e massimi esperti di psicologia del trading: Mark Douglas.

Sebbene non possa vantare una vasta bibliografia, Mark Douglas è riuscito a contribuire più di tutti allo studio della psicologia del trading.

famoso libro sul trading del noto trader Mark Douglas
Mark Douglas – celebre libro del noto trader

Ecco perché vogliamo consigliarti di leggere due libri sulla psicologia del trading di Mark Douglas:

  • Trading in the Zone;
  • The Disciplined Trader;

Puoi trovare entrambi su Amazon e comprendono alcune tra le pagine più preziose mai scritte su quest’argomento.

Grazie agli studi e alle attente analisi di Mark Douglas sulla psicologia di trading potrai imparare le principali tecniche di controllo delle emozioni in riferimento agli investimenti. Inoltre, apprenderai come sfruttare al meglio questo aspetto per la pianificazione e l’elaborazione delle tue operazioni.

Dopo averli letti ti possiamo dire che sono a tutti gli effetti una delle letture immancabili per chiunque desidera diventare un trader professionista.

Fare trading senza psicologia: il Copy Trading

Ti avevamo detto che esiste un metodo per fare trading senza psicologia?

Ebbene, non ti abbiamo mentito. Il Copy Trading di eToro, come sistema di trading automatico altamente efficace, ti permette di investire senza dover prestare attenzione agli aspetti psicologici dell’operare sui mercati finanziari.

Tuttavia è veramente così?

Sappi che con il Copy Trading di eToro, come il nome suggerisce, ti troverai a copiare gli investimenti di altri trader che operano sulla piattaforma. Non dovrai, dunque, fare attenzione alla psicologia di mercato né al controllo delle emozioni.

Questo perché chi andrai a copiare lo farà per te. Tu ti occuperai solo di riprodurre automaticamente le sue operazioni. In questo modo potrai registrare gli stessi profitti percentuali dei trader professionisti, anche se non possiedi le conoscenze e l’esperienza necessarie a eseguirli autonomamente.

Dunque, la psicologia di trading risulta essere comunque rilevante. Il Copy Trading ti permette di aggirare il problema rivolgendoti a chi ne sa più di te e a chi ha ormai padroneggiato da tempo questo argomento.

Per usare il Copy Trading ti basta registrarti su eToro cliccando qui

Psicologia di trading: considerazioni finali

Giungiamo, dunque, alla conclusione di questo approfondimento.

Imparare a controllare l’aspetto psicologico del trading online è essenziale per non incorrere in errori gravi. Sbagliare atteggiamento durante le sessioni di trading può portarti a perdere soldi, molti soldi.

Ecco perché la psicologia del trading merita molta attenzione.

Non per ultimo, affidarsi ai broker che ti abbiamo consigliato ti permetterà di partire con il piede giusto nel padroneggiare le tecniche di investimento con la psicologia di trading e di controllo delle emozioni.

Segui i nostri consigli e vedrai che i risultati non tarderanno ad arrivare. Buon trading online!

Guidatradingonline.net © 2016-2020 Guidatradingonline.net - Guida completa per imparare a fare trading online.