domenica, 20 Settembre, 2020

Trading Cotone

Il Trading Cotone è un’idea tanto innovativa quanto profittevole se si conoscono bene le potenzialità da poter sfruttare di questa materia prima e fare trading online in modo vincente.

Sebbene molti traders non abbiano mai preso in considerazione questa soft raw materials, è bene sapere che occupa una posizione predominante nell’industria tessile.

Trading online cotone
Fare trading cotone: guida completa all’investimento

In effetti, rappresenta il 40% dei materiali utilizzati nel settore, con un’esportazione del cotone in termini mondiali. 

Il cotone occupa un’importante posizione sui mercati globali perché, in realtà, il suo utilizzo va ben oltre il settore tessile: ciò implica una domanda sempre elevata, così come un interesse continuo verso questa materia prima. 

Sei interessato ad inserire una materia prima come il cotone nel tuo wallet?

La guida proporrà le principali caratteristiche che contraddistinguono questo materiale vegetale come una valida opportunità di guadagno. 

Chi è interessato davvero alle potenzialità offerte dal trading commodities dovrà conoscere anche quella che appare come la soluzione migliore per investire online: piattaforme di trading CFD

Strumenti che hanno il merito di aver reso il mondo delle finanze più accessibile, potranno rivelarsi più semplici ed intuitivi di quanto si possa pensare, cioè adatti anche a chi ha zero esperienza.

Inoltre, sono piattaforme complete e ricche di strumenti con cui tenersi aggiornati sulle principali news di mercato riguardanti il cotone, in modo da approfittarne in qualsiasi situazione.

Per agevolare la scelta di una piattaforma, essenziale per un’esperienza di trading positiva, la guida menzionerà anche quelli che appaiono tra i migliori broker attualmente disponibili: Capital.com, eToro e IQ Option.

BROKER TRADING ONLINE RACCOMANDATI
Licenza: CySEC

Dep. Min. €200
Recensione eToro
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Social Trading
Inizia Gratis ➤ 62% of retail CFD accounts lose money.
Licenza: CySEC/FCA

Dep. Min. 20€
Recensione Capital.com
Saldo Demo: Illimitato
Esclusività: Intelligenza Artificiale
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. 100€
Recensione Trade.com
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Video/eBook Gratis
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.
Licenza: CYsec

Dep. Min. €100
Recensione Plus500
Saldo Demo: 100.000€
Esclusività: Spreads Stretti
Inizia Gratis ➤ Capitale a Rischio.
Licenza: CySEC

Dep. Min. €10
Recensione IQ Option
Saldo Demo: 10.000€
Esclusività: Community Trading
Inizia Gratis ➤ Capitale a rischio.

NOTA BENE: ogni piattaforma citata nella guida è legalmente autorizzata a prestare i propri servizi ai traders online, in quanto supervisionata dalle apposite autorità di controllo.

Inoltre, ciascun broker propone un conto demo per consentire ai futuri traders di acquisire dimestichezza con la piattaforma senza imbattersi in rischi.

Trading cotone: cosa sapere prima di investire

Il cotone non è altro che una fibra vegetale proveniente dalle regioni tropicali. Attualmente, è chiaro che vede un ampio utilizzo nell’industria tessile.

I principali produttori del cotone sono paesi come l’India, la Cina, gli USA e altre zone come il Brasile, la Turchia o il Messico.

Questo mette in evidenza un fattore di principale importanza per i consumatori: le prime due potenze economiche al mondo si occupano della produzione di questa materia prima. 

In realtà, la posizione occupata dal cotone sui mercati è molto più importante di quanto sembri. Dal cotone vengono ricavati i semi, i quali sono destinati all’alimentazione del bestiame.

In più, l’olio di cotone è per uso domestico. Purtroppo, però, la produzione del cotone è molto costosa, dunque bisogna prestare particolarmente attenzione alla richiesta e al consumo dello stesso. 

Il modo migliore per capire come funziona e qual è il momento più adatto per investire sul cotone è consultare un calendario economico.

In questo modo potrai avere l’opportunità di accedere ai principali mercati finanziari gratuitamente e sfruttando il momento opportuno.

Prima di entrare nel dettaglio sulle principali caratteristiche di questo bene definito “non durevole”, i traders potranno iniziare a dare un’occhiata ad una piattaforma ben strutturata e ricca di strumenti come Capital.com.

Trading cotone: come investire?

Puntare all’asset class delle materie prime è una scelta che accomuna diversi investitori in tutto il mondo. Il motivo è molto semplice: rendono il proprio wallet più liquido e, al contempo, è un modo per diversificare e tentare di ridurre i rischi.

Fare Trading Cotone implica negoziare su un bene di mercato estremamente liquido e altrettanto volatile. Per questo motivo, gli strumenti finanziari indicati per avere concrete possibilità di generare profitti risultano essere i CFD.

I Contracts For Difference sono degli strumenti derivati con i quali poter speculare su un asset senza acquistarlo direttamente.

Così facendo, gli investitori potranno generare ricavi dalle repentine variazioni di prezzo registrate dal momento di apertura a quello di chiusura di una posizione. 

Questo dimostra che è possibile tradare sul cotone sia sul breve che sul lungo termine, potendo operare su qualsiasi movimento riportato dagli assets selezionati. 

In realtà, il beneficio principale da poter ricavare dai CFD riguarda la doppia chance di rendimenti: si può investire al rialzo ma anche al ribasso.

Bisogna precisare che neanche la vendita allo scoperto richiede il diretto possesso dell’asset; sarà sufficiente elaborare una corretta previsione di mercato.

I CFD risultano gli strumenti più utilizzati in questi ultimi tempi, poiché sono gratuiti ed ugualmente validi per qualsiasi tipologia d’investimento.

Tuttavia, per potersi esporre in maniera così diretta alle molteplici offerte di mercato, è necessario optare per un valido e sicuro intermediario finanziario.

Per evitare che i neofiti commettano errori dettati dall’inesperienza, la guida proporrà i migliori broker con cui investire sul cotone: eToro, Capital.com e Trade.com.

1. eToro

eToro (visita qui il sito ufficiale)  è uno dei broker di riferimento per traders di tutto il mondo, non a caso, è considerato un vero e proprio leader nel settore.

Naturalmente, è una piattaforma con tutte le carte in regola per prestare i propri servizi agli investitori. Infatti, è regolamentato CySEC (licenza:109/10).

Il broker rientra sicuramente tra i più innovativi degli ultimi tempi, proponendo una piattaforma friendly e priva di commissioni.

Inoltre, deve la propria fama all’introduzione di due funzioni ampiamente apprezzate dai traders in erba: il Social Trading e il Copy Trading.

Funzionante come un network di trading vero e proprio, è possibile entrare a far parte di una community di investitori.

In realtà, gran parte degli utenti apprezza il copy trading: strumento che consente di seguire dei popular investor così che, le operazioni effettuate, siano replicate automaticamente sul proprio profilo.

Per accedere al Copy Trading di eToro accedi qui.

eToro propone un’ampia gamma di materie prime su cui poter negoziare mediante CFD, così da soddisfare le esigenze degli utenti. Tra l’ampia scelta di assets disponibili, si sottolinea anche l’opportunità di investire in azioni a zero commissioni.

Qui sono disponibili tutte le informazioni sulle Real Stocks di eToro.

2. Capital.com

Il broker Capital.com (visita qui il sito ufficiale) è apparso di recente sul mercato, ma ha già ottenuto un successo mondiale.

Anche in questo caso, è necessario informare i traders che la piattaforma è certificata CySEC (licenza:267/15), dunque opera in totale trasparenza e chiarezza per soddisfare gli utenti europei.

Capital.com è particolarmente attento agli utenti meno esperti, per cui propone un’ampia sezione didattica gratuitamente accessibile. Tra i materiali formativi presenti, si sottolinea soprattutto la validità dell’e-book: una guida al trading realizzata con un linguaggio semplice e diretto.

Visitare questa pagina per scaricare l’e-book di Capital.com

Il broker amplia la propria offerta mettendo a disposizione degli utenti dei segnali di trading gratuiti: previsioni e consigli di mercato elaborati da un team di professionisti in collaborazione con la nota Trading Central.

Vai qui per iscriverti al programma di segnali gratuiti.

3. Trade.com

Un’ultima piattaforma a cui dover far riferimento è Trade.com (visita qui il sito ufficiale).

Il broker in questione è ben affermato nel settore, detenendo anche una certificazione CySEC (licenza:227/14). In più, è sponsor del team Atletico Madrid, contribuendo a designare una società professionale e trasparente.

Il broker in questione dà particolarmente importanza alle conoscenze dei propri utenti, offrendo una formazione gratuita e suddivisa in base al proprio livello di partenza.

Qui è possibile ottenere il pacchetto formativo di Trade.com.

Con Trade.com è possibile fare Trading Cotone con delle piattaforme altamente professionali, nonché le più utilizzate al mondo: MetaTader 4 e 5.

Per scoprire come funzionano ed ottimizzare il proprio livello operativo, sarà sufficiente iniziare da un conto demo gratuito.

Per aprire un conto su Trade.com si può andare qui.

Trading Cotone: da cosa dipende il prezzo?

Fare trading online su una materia prima col cotone implica dover monitorare, con costanza, i molteplici fattori da cui potrebbe dipenderne il prezzo di mercato.

Prima di tutto, è chiaro che il clima e le condizioni delle riserve in cui viene prodotto influiscono ampiamente sull’effettiva richiesta da poter soddisfare.

Non bisogna dimenticare che la commodity in questione è utilizzata, per diversi motivi, in tutto il mondo. 

Un altro dettaglio importante riguarda la sfera politica: i coltivatori ricevono delle sovvenzioni che tengono i prezzi più bassi.

Ciò mette in evidenza che anche il prezzo del cotone è strettamente legato alla tipica legge di domanda/offerta che regola ogni mercato. 

Inoltre, considerando che sul mercato operano la Cina e gli USA, è bene tenere sotto controllo anche lo svolgimento della guerra commerciale, con politiche sui dazi abbastanza dannose per entrambi i Paesi.

Molti investitori non sanno che la domanda sul cotone delinea lo stato di salute dell’economia globale: quando è più debole, i consumatori vertono su un altro materiale, molto meno costoso, il poliestere.

Infine, gran parte delle commodities ha un prezzo in dollari, per cui quando il valore della valuta statunitense diminuisce, la domanda di mercato aumenta. Se un bene è più richiesto, anche il valore di mercato aumenta.

Si consiglia di tenersi informati sulle principali news di mercato mediante una valida e professionale piattaforma CFD, come eToro.

Trading Cotone: quotazione

Consultando il grafico sottostante si potrà tener d’occhio l’attuale quotazione di mercato e decidere qual è la migliore strategia su materie prime come il cotone.

Trading Cotone: quotazioni storiche

Per farsi un’idea di quanto sia opportuno investire sul cotone, è bene conoscerne l’andamento storico.

Generalmente, è sempre stato considerato come un asset dal rischio medio/basso su cui operare con cautela e da cui aspettarsi risultati profittevoli.

Andando a ritroso, non è facile delinearne un percorso stabile sul mercato, poiché contraddistinto da un’elevata volatilità giornaliera. Questo significa che la commodity in questione riporta frequenti cambiamenti di prezzo nell’arco della medesima giornata.

Per quanto possa sembrare uno svantaggio, molti traders riescono a generarne dei profitti utilizzando i CFD, operando con broker di qualità come Capital.com.

Il picco di prezzi per la materia prima in questione è stato raggiunto nel 2011:2 dollari per libbra. Nei periodi successivi, il valore si è rivelato poco stabile, oscillando tra i 60 e i 70 centesimi (di $) per libbra.

Le quotazioni storiche mostrano anche che il cotone è strettamente legato all’andamento sul mercato di un’altra materia prima di cruciale importanza per la popolazione globale: il petrolio. 

Il greggio viene utilizzato per realizzare fibre sintetiche, quindi se il valore del petrolio aumenta, anche la richiesta di cotone e la propria quotazione di mercato risulteranno maggiori.

Gli investitori che sono particolarmente interessati al mondo delle commodities potranno negoziare sul greggio gratuitamente con Trade.com.

Trading Cotone: previsioni di mercato

Dopo aver dato un’occhiata alle passate quotazioni del cotone, è bene capire cosa prevedono gli analisti.

Sembra che il 2020 possa rivelarsi un anno proficuo per i traders che decideranno di fare Trading Cotone con la giusta piattaforma di trading CFD.

Le principali questioni che riguardano il rialzo dei prezzi sono legate ad una probabile diminuzione di terreni destinati alla coltivazione di questo materiale vegetale di prim’ordine.

Influisce, tuttavia, anche la speranza che la Cina e gli USA raggiungano finalmente un accordo.

In effetti, una maggiore libertà nell’esportazione di materie prime grezze, velocizzerebbe il processo produttivo e, di conseguenza, la domanda potrebbe aumentare.

Trading online cotone
Fare Trading Cotone: la scheda di eToro dell’asset

Non è un caso che l’intensificarsi dell’astio tra la Cina e gli Stati Uniti d’America, nel 2019, abbia avuto un pessimo impatto sull’andamento del cotone.

Gli esperti consigliano di approfittare di questa trendline ribassista per accedere al mercato del cotone, in quanto le previsioni positive dovrebbero rivelarsi veritiere nella seconda parte di questo 2020.

Intanto, si potrà procedere con la vendita allo scoperto ed ottenere ugualmente dei risultati positivi.

Tutto ciò richiede la giusta pratica; coloro che necessitano di ovviare alla propria mancanza di esperienza potranno usufruire del conto demo gratis di Capital.com.

Queste considerazioni si rivelano importanti sia per investitori improntati al lungo termine, che per i day traders che operano per chiudere la propria posizione in giornata.

Il cotone potrebbe soddisfare entrambe le tipologie di investitori.

 Trading Cotone: conviene?

Fare Trading Cotone potrebbe davvero rivelarsi la scelta più giusta per fornire liquidità e operare con più sicurezza sui mercati finanziari.

Ogni investitore decide di puntare almeno ad una materia prima perché, nonostante l’alta volatilità giornaliera, è una asset class con cui equilibrare il proprio piano di trading.

In questi ultimi tempi, il prezzo del petrolio è notevolmente ribassato: molti investitori l’hanno vissuta come un’occasione per subentrare nel mercato del cotone.

Fruendo di segnali di trading gratuiti ogni trader potrà cogliere le migliori situazioni per incrementare il proprio capitale.

Considerando anche che oltre la Cina, molti paesi potrebbero rispondere ad un’eventuale crescita, facendo sì che il prezzo del cotone subisca dei notevoli rialzi. 

Infine, molti traders accedono al mercato delle commodities perché sono dei beni non soggetti all’inflazione, avendo maggiori possibilità di capire quale sarà lo scenario più probabile su cui dover agire.

Trading Cotone: considerazioni finali

Il trading online su una materia prima di necessaria importanza in tutto il mondo è, senza alcun dubbio, una scelta da considerare.

Molti investitori inseriscono il cotone nel proprio portafoglio per una maggiore liquidità, altri per diversificare e ridurre eventuali rischi.

Le materie prime richiedono più impegno da parte dei traders, poiché influenzate da molteplici fattori esterni e poco stabili sul mercato.

Per questa ragione, i CFD sono gli strumenti finanziari più adatti per generare rendimenti da una asset class così interessante.

I traders che decideranno di negoziare con broker professionisti come eToro, Capital.com o Trade.com potranno avere delle possibilità, anche se partono da zero, di affermarsi nel campo del trading on line grazie al Trading Cotone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guidatradingonline.net © 2016-2020 Guidatradingonline.net - Guida completa per imparare a fare trading online.