Trading online Ripple

È il momento di parlare ancora di trading online di criptovalute, di investimenti in quegli altcoin che sono riusciti a guadagnarsi un posto al sole e che sono riusciti a ricavarsi una nicchia da occupare al posto di Bitcoin.

Oggi parliamo di una delle criptovalute più interessanti degli ultimi mesi, di una di quelle che ha guadagnato addirittura più di Bitcoin.

Logo Ripple

Ripple è una delle Criptovalute più apprezzate

È il momento di parlare di Ripple, una criptovaluta decisamente sui generis, in quanto integra tecniche e modalità di gestione decisamente uniche sia rispetto al panorama di criptovalute esistenti, sia rispetto a quelli che erano stati i “principi morali e politici” che avevano spinto questo nuovo modo di scambiarsi denaro e valore.

Conviene investire in Ripple? Ci sono motivi per preferire questa criptovaluta a Bitcoin e alle altre che sono state, per lungo tempo, più conosciute e redditizie di Ripple? Quali sono i vantaggi che Ripple offre rispetto a Bitcoin?

Risponderemo a queste e a tutte le domande più importanti per Fare trading con Ripple nel corso della guida di oggi, una guida che si occuperà di tutti gli aspetti di quella che è davvero una criptovaluta coi fiocchi.

Ripple: che cos’è?

Ripple è una criptovaluta, ma nonostante l’appartenenza a questa categoria, mantiene delle differenze nette non solo con Bitcoin, ma con il grosso delle criptovalute oggi popolari. In parte è utilizzata la stessa tecnologia, perché anche Ripple si affida a blockchain e ad un legder a pubblico accesso per il suo funzionamento, anche se integra queste due rivoluzionarie tecnologie in modo decisamente originale e ottenendo risultati che sono molto diversi rispetto a quelli raggiunti da Bitcoin e dal resto delle criptovalute.

Ripple nasce con una grande ambizione: punta infatti ad offrire al sistema bancario una solida alternativa al sistema SWIFT, il sistema che viene oggi utilizzato per gli scambi interbancari internazionali, sistema che comincia a mostrare le sue crepe e che potrebbe essere rimpiazzato, nel futuro breve, proprio da un sistema come Ripple.

Ripple è una realtà aziendale con un enorme successo

Il progetto è ambizioso, ma c’è da dire al tempo stesso che Ripple si trova già a buon punto della sua applicazione. Siamo davanti infatti ad un progetto che ha alle spalle un’azienda solida e che ha già stretto accordi molto importanti con tutti i principali gruppi bancari mondiali, gruppi bancari che agiscono già in qualità di supernodi (ne parleremo più avanti in dettaglio) all’interno della RippleNet.

Ripple dunque è una realtà che, al contrario del grosso delle altre criptovalute, è nata proprio come realtà fintech in grado di attaccare un problema del mondo finanziario pre-esistente e soprattutto per lavorare in collaborazione con quelle banche che, secondo il progetto Bitcoin originale, dovevano essere lasciate assolutamente al di fuori.

RippleNet: come funziona il network di Ripple

Ripple non esisterebbe senza RippleNet. La seconda è infatti la rete distribuita che Ripple utilizza per il suo sistema di scambi, una rete che è estremamente diversa rispetto a quella che siamo abituati a vedere alla base delle altre criptovalute.

Sì, perché la rete di Ripple è organizzata in modo decisamente particolare: vi partecipano infatti banche, istituzioni finanziarie e grossi intermediari che, con il giusto investimento e fornendo delle importanti garanzie finanziarie, possono ricevere l’autorizzazione ad agire come supernodi, la vera anima del network, in quanto unici nodi che sono autorizzati a confermare o meno le transazioni.

In aggiunta, vale la pena di ricordare che i supernodi possono gestire in modo autonomo gli scambi tra di loro e che Ripple come valuta viene utilizzata esclusivamente per regolare scambi residuali.

Non è dunque soltanto il coin ad avere valore, ma anche la struttura che l’azienda che gestisce Ripple è riuscita a mettere in piedi, una struttura estremamente articolata e che, a questo punto della nostra trattazione, dovrebbe apparirci per quello che è, ovvero come una rete profondamente diversa da quanto siamo abituati a vedere all’interno del mondo delle Criptovalute.

Investire in Ripple: come fare

Per un soggetto privato è praticamente impossibile riuscire ad ottenere la qualifica di supernodo e questo vuol dire che chi volesse investire in questa tecnologia ha come unica alternativa quella di investire appunto nei coin.

Così come per le altre criptovalute interessanti sotto il profilo finanziario, Ripple può essere acquistata e venduta a scopo di investimento seguendo principalmente tre canali, ovvero:

  • Puoi acquistare e vendere Ripple su tutti i principali exchange che operano a livello europeo e mondiale; Ripple è in questi ambienti una criptovaluta estremamente popolare e non avrai alcun tipo di problema a Fare trading con Ripple ricorrendo a questo tipo di piattaforme
  • Puoi anche muoverti per fatti tuoi, andando ad aprire un wallet Ripple sul tuo computer, ricordandoti però che i wallet e gli indirizzi su RippleNet non sono gratuiti e che dunque dovrai pagare 20 XRP, ovvero 20 RIPPLE, per ottenere un wallet
  • Puoi investire e fare trading con Ripple su tutte le principali piattaforme broker che offrono la possibilità di investire in Criptovalute. Ne parleremo più avanti, individuando anche quelle che sono affidabili per i nostri investimenti
Ripple grafico

Ripple ha già offerto guadagni importanti

Investire e fare trading Ripple con gli exchange

Gli exchange sono da sempre uno dei canali più popolari per fare investimenti e trading con le criptovalute, soprattutto quando queste sono in una fare embrionale e dunque non vengono scambiate sulle piattaforme broker.

Non è questo però il caso di Ripple, criptovaluta che gode già di un enorme seguito e che è presente praticamente su ogni piattaforma broker attualmente operativa nel settore.

Certo, puoi comunque decidere di investire in Ripple utilizzando un exchange, magari il tuo exchange di fiducia. Dovrai però tenere necessariamente conto di quelli che sono aspetti piuttosto critici, soprattutto per chi vuole fare trading professionale:

  1. Gli exchange, sebbene possano sembrare come piattaforme senza commissioni, in realtà offrono dei profili di costi piuttosto alti, in quanto ogni transazione è “tassata” dal sistema, con costi superiori allo 0,25% mediamente. Con questi costi, diventa estremamente poco conveniente andare a investire utilizzando su questi canali, anche e soprattutto se siamo trader che sono abituati a fare più operazioni sulla stessa valuta più volte al giorno
  2. Gli exchange, e questo è qualcosa che purtroppo non potrà cambiare mai, sono poco sicuri: trattandosi di server e servizi che custodiscono enormi quantità di criptocoin per conto dei loro utenti, sono un obiettivo estremamente ghiotto per gli hacker e per i cracker di tutto il mondo. Sono diversi gli exchange che nel corso degli anni hanno dovuto capitolare, con grossissimi rischi corsi proprio dai capitali degli investitori
  3. Devi fidarti al 100% di un exchange, perché poco o nulla gli proibisce effettivamente di scappare con il malloppo

Anche se gli exchange più sviluppati oggi hanno cominciato a rivolgersi ad enti terzi che ne garantiscono, almeno in parte, trasparenza e onestà, questa modalità di investimento continua ad essere una di quelle da evitare assolutamente se si vuole andare ad investire in modo professionale, sopratutto se ricorrendo a strumenti che permettono anche la gestione condizionale degli ordini.

Investire in Ripple con un wallet sul proprio PC

Come abbiamo fatto già per le altre criptovalute, dobbiamo necessariamente considerare il fatto che investire in Ripple ricorrendo ad un portafoglio sul proprio PC è un processo:

  • Rischioso, perché dovrai gestire la sicurezza del tuo PC in modo impeccabile
  • Poco pratico, perché dovrai trovare su forum e chat specializzate utenti disposti a scambiare Ripple con te
  • Costoso, perché un wallet costa al momento 20 XRP, cifra che è molto più alta di quanto ti viene in realtà proposto dalle principali piattaforme di brokering

Il modo migliore per investire in Ripple sono le piattaforme CFD

Dati alla mano, e con l’esperienza di chi ha investito con successo in Ripple, possiamo dire senza paura alcuna di essere smentiti che per investire al meglio in questa e nelle altre criptovalute è necessario rivolgersi ad una piattaforma broker affidabile, che ti permetta non solo di mantenere i costi di gestione del tuo investimento al minimo, ma che al tempo stesso possa offrirti tutti quegli strumenti di cui hai bisogno per investire da professionista in Ripple e in altre criptovalute.

Nella nostra guida, andando più avanti, troverai tutte le migliori piattaforme che offrono questo tipo di investimento, con una ulteriore presentazione di quanto hanno da offrire a chi vuole investire con profitto in questo interessantissimo settore.

Investi in Ripple con eToro

etoro trading ripple

Trading Ripple su eToro

eToro è una delle piattaforme più conosciute al mondo anche per il trading in criptovalute. Il broker in questione è stato uno dei primi ad interessarsi di queste valute e soprattutto uno dei primi ad includere Ripple.

eToro ti offre una piattaforma estremamente facile da usare, che puoi gestire sia da browser sul tuo PC, sia da smartphone o da tablet.

Aprire un conto è facile e non costa nulla, e hai anche la possibilità di gestire un account demo per testare le tue strategia su Ripple senza rischiare i tuoi capitali reali.

RECENSIONE ETORO APRI UN CONTO SU ETORO


Investi in Ripple con Plus500

Ripple Plus500

Trading Ripple su Plus500

Puoi investire in Ripple anche con Plus500, altra piattaforma autorizzata ad operare in Europa in virtù delle sue autorizzazioni CySEC e FCA.

Plus500 offre le medesime condizioni proposte dai migliori broker in criptovalute e Ripple: piattaforma facile da utilizzare, possibilità di ricorrere ad un account demo e soprattutto possibilità di accesso alla piattaforma anche via smartphone o tablet.

RECENSIONE PLUS500 APRI UN CONTO SU PLUS500

*Plus500 è un broker CFD – il tuo capitale potrebbe essere a rischio


IQ Option

iq option ripple

Trading online Ripple su IQ Option

Anche IQ Option, piattaforma molto popolare in territorio Europeo, ha aggiunto Ripple agli asset che possono essere scambiati tramite la sua piattaforma. Il sistema proposto è sempre quello dei CFD, che ti permettono di investire, come vedremo più avanti, in modo professionale su Ripple e sulle altre criptovalute.

IQ Option offre un costo senza commissioni aggiuntive e la possibilità di cominciare a fare trading subito con un account demo.

RECENSIONE IQ OPTION APRI UN CONTO SU IQ OPTION


Conviene investire oggi in Ripple?

Ripple è sicuramente una delle criptovalute più interessanti dell’intero panorama dei criptocoin. Ha sicuramente delle particolarità tecniche che rendono questa criptovaluta diversa da quanto siamo abituati a vedere.

Il fatto inoltre che siano stati coinvolti istituti bancari di enormi dimensioni, che hanno recepito la tecnologia e hanno deciso di aderire in qualità di supernodi, getta una luce molto positiva sul potenziale futuro di questa criptovaluta, un futuro che potrebbe essere molto interessante sia per chi partecipa al network, sia per chi ci ha investito precocemente.

Se stai pensando di preparare e organizzare un portafoglio di criptovalute, dovresti seriamente pensare di fare trading su Ripple, una criptovaluta che oltre ad aver offerto a chi ha investito dei ritorni da paura negli ultimi mesi, è una di quelle dalle prospettive più interessanti.

Vale inoltre la pena di ricordare, in chiusura, che Ripple è stato già preminato, nel senso che la quantità massima che sarà mai disponibile di questa criptovaluta è stata già “stampata” e quindi non ci saranno alterazioni ulteriori della base monetaria.

Certo, se le criptovalute vogliamo intenderle come tentativo di liberarsi dal mondo delle banche e dagli intermediari, Ripple non può inserirsi all’interno di questo contesto. Se vogliamo invece pensare a quello che può essere positivo e redditizio per il nostro portafogli, Ripple deve essere necessariamente tenuta in considerazione, in quanto criptovaluta che offre prospetti interessanti e molto probabilmente rosei.

Quindi sì, oggi conviene investire in Ripple. Scegli la tua piattaforma di riferimento e comincia ad investire.

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Guidatradingonline.net
Average rating:  
 0 reviews

3 Comments

  1. 1

    Maria

    complimenti per la guida,e la prima volta che provo a fare trading con ripple e la guida mi ha aiutato molto

    Reply
    1. 1.1

      Guidatradingonline.net

      salve e grazie mille per il vs feedback.

      saluti

      Reply
  2. 2

    luciano

    È conveniente operare sul ripple vedendo un calo così grande quest’ultimo mese?

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

guida-trading-online-logo© 2016-2018 Guidatradingonline.net - Guida completa per imparare a fare trading online.